Apri il menu principale

Con il termine inglese system integrator viene indicata un'azienda (o uno specialista) che si occupa dell'integrazione di sistemi.

Il compito del system integrator è quello di far dialogare impianti diversi tra di loro allo scopo di creare una nuova struttura funzionale che possa utilizzare sinergicamente le potenzialità degli impianti d'origine e creando quindi funzionalità originariamente non presenti. Gli integratori di sistemi possono lavorare in campi diversi, ma il termine è nato nel contesto delle tecnologie dell'informazione (abbreviato con IT dall'inglese information technology), dell'industria della difesa e dei media.

Information technologyModifica

Nel campo dell'IT gli integratori di sistemi connettono sistemi eterogenei in modo che questi possano avere in input processare, salvare, categorizzare dati. Ad esempio un integratore di sistemi può costruire una soluzione informatica che integri un database DB2, un sito web, una applicazione legacy in Cobol su host e una risorsa esterna per il criptaggio via ejb trasformando tutto questo in una applicazione unica che soddisfi le necessità del cliente.

I system integrator possono essere anche una tipologia di carriera nell'ambito dell'IT. Gli integratori di sistemi devono essere molto capaci di conformare i prodotti esistenti ai bisogni del cliente. Un'attitudine al ragionamento induttivo è utile per capire velocemente come utilizzare un sistema informatico o una GUI. Un manager del settore generalmente trae benefici dal non essere uno specialista, conoscendo quanto basta di una gran quantità di prodotti. L'integrazione di sistemi, come lavoro, include molta diagnostica e di troubleshooting che infine naturalmente saranno gli specialisti a trattare.

  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica