Il monastero-castelloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Basilica di San Procopio (Třebíč).

Si tratta di un castello rinascimentale, frutto della ricostruzione di un precedente monastero benedettino, avvenuta nella seconda metà del XVI secolo. Del precedente edificio monastico sopravvive la chiesa, intitolata a san Procopio di Sázava nel 1704.

Il castello, di proprietà della famiglia Waldstein, fu poi rinnovato in stile barocco tra il XVII e il XVIII secolo.

L'interno è oggi adibito a museo: sono allestite esposizioni di minerali, moldaviti, pipe, presepi decorati, arte popolare della regione del Podhorácko, e un percorso didattico documentante la preistoria, la storia medievale e moderna della regione di Třebíč. [3]

Il quartiere ebraicoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Quartiere ebraico di Třebíč.

Il quartiere ebraico copre un'area di 4,4 ettari, ed è limitato a sud dal fiume Jihlava e a nord da una collina. Oltre la collina si trova il cimitero ebraico.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (CSEN) Dati forniti dall'Istituto Statistico Ceco (XLS), su czso.cz. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  2. ^ (CSEN) Dati forniti dall'Istituto Statistico Ceco (PDF), su czso.cz. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  3. ^ (EN) Sito ufficiale del castello e museo, su zamek-trebic.cz. URL consultato il 16 novembre 2016.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN144308546 · GND (DE4060770-7
  Portale Repubblica Ceca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Repubblica Ceca