TUI Airways

compagnia aerea britannica
TUI Airways
Logo
Boeing 787-8 ‘G-TUID’ Thomson Airways (25711705035).jpg
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione
Sede principaleLuton
GruppoTUI Travel
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito webwww.thomson.co.uk/
Compagnia aerea charter
Codice IATABY
Codice ICAOTOM
Indicativo di chiamataTOMJET
COA294
Primo volo2 ottobre 2017
Flotta56 (nel 2021)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

TUI Airways Limited, (in precedenza Thomson Airways) e spesso denominata TUI, è una compagnia aerea charter britannica, che offre voli di linea e charter dal Regno Unito e dalla Repubblica d'Irlanda verso destinazioni in Europa, Africa, Asia e Nord America.[1] TUI Airways è diventata la più grande compagnia aerea charter del mondo, trasportando 11,8 milioni di passeggeri nel 2019. È anche la quarta compagnia aerea del Regno Unito per numero di passeggeri totali trasportati, dopo EasyJet, British Airways e Jet2.com.[2][3]

StoriaModifica

TUI Airways ha le sue origini in diverse compagnie aeree rivali. Euravia (successivamente ribattezzata Britannia Airways nel dicembre 1964), una compagnia aerea fondata nel gennaio 1962. Orion Airways, fondata nel 1979 da Horizon Holidays e successivamente di proprietà della grande azienda di birra Bass Brewery e InterContinental Hotels Group, venduta e fusa con Britannia Airways nel 1989 mantenendo il nome Britannia. Britannia venne rinominata Thomsonfly nel maggio 2005 quando la società madre Thomson Travel Group è stata acquistata da TUI AG come parte di una più ampia riorganizzazione delle operazioni di TUI nel Regno Unito.

Thomsonfly e First Choice Airways, un'altra compagnia, si fusero in seguito alla fusione delle divisioni viaggi di TUI Group e First Choice Holidays nel settembre 2007. Il marchio Thomson Airways è stato lanciato il 1º novembre 2008.[4]

 
Un Boeing 767 nella livrea "Dynamic Wave".

Il nuovo marchio ha mantenuto la combinazione di colori Thomsonfly e gli aerei della flotta sono stati gradualmente ridipinti. Diversi aeromobili della First Choice Airways sono rimasti nella livrea originale poiché stavano per essere gradualmente ritirati dal servizio. Una nuova livrea, denominata "Dynamic Wave" (applicata anche sulle navi della Thomson Cruises), è stata introdotta nel maggio 2012.[5]

TUI Airways è diventata la prima compagnia aerea del Regno Unito a prendere in consegna il Boeing 787, ricevendo il primo esemplare nel maggio 2013.[6] I servizi passeggeri con l'aereo sono iniziati il 21 giugno 2013 con un volo tra Londra Gatwick e Minorca.[7] Sempre nel 2013, il gruppo madre TUI Travel, ora noto come TUI Group, ha ordinato 70 Boeing 737 MAX.[8]

RebrandingModifica

 
Un Boeing 737 MAX 8.

Il 13 maggio 2015, è stato annunciato dal Gruppo TUI che tutte e cinque le sussidiarie (le altre quattro sono TUI Airlines Belgium, TUI Airlines Nederland, TUI fly e TUIfly Nordic) sarebbero state nominate TUI, pur mantenendo il loro certificato di operatore aereo separato, un processo che avrebbe richiesto oltre tre anni per essere completato. TUI Airways è stata l'ultima compagnia aerea ad essere aggiornata alla fine del 2017.[9] Il rebranding è iniziato a metà 2016, con l'aggiunta dei nuovi titoli "TUI" alla sua flotta.[10][11]

Durante il rebranding nel 2017, l'indicativo di chiamata "TOMSON" è stato abbandonato e sostituito con "TUI AIR" e poi cambiato di nuovo in "TOMJET".[12]

La maggior parte degli aerei è stata contrassegnata con la sigla "TUI" e gli articoli a bordo come bicchieri e tovaglioli portano il nuovo marchio. Thomson Airways ha ufficialmente cambiato il suo nome legale in TUI Airways il 2 ottobre 2017.[1] La consociata di TUI, TUI UK (ex Thomson Holidays), ha smesso di utilizzare il marchio "Thomson", adottando il marchio TUI UK il 18 ottobre 2017.[13]

FlottaModifica

 
Un Boeing 787-8.

A gennaio 2021 la flotta di TUI Airways è così composta[14]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y Totale
Boeing 737-800 30 8 189 189
Boeing 737 MAX 8 6 5 189 189
Boeing 737 MAX 10 18 TBA [15]
Boeing 757-200 4 221 221
Boeing 767-300ER 2 328 328
Boeing 787-8 8 47 253 300
Boeing 787-9 6 63 282 345
Totale 56 31

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) TUI AIRWAYS LIMITED - Overview (free company information from Companies House), su find-and-update.company-information.service.gov.uk. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  2. ^ (EN) Airline data | UK Civil Aviation Authority, su www.caa.co.uk. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  3. ^ (EN) About TUI, su tui.co.uk.
  4. ^ (EN) New Thomson Airways brand launched, su web.archive.org, 10 luglio 2008. URL consultato l'11 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2008).
  5. ^ (EN) THOMSON CRUISES UNVEILS PLANS FOR NEW SHIP DISCOVERY - TUITravel Media Centre - Thomson, su web.archive.org, 4 giugno 2016. URL consultato l'11 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2016).
  6. ^ (EN) Boeing UK - Thomson-787-1st-delivery, su archive.vn, 24 giugno 2013. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  7. ^ (EN) Gatwick Media Centre - News - London Gatwick welcomes first ‘hub-bust…, su archive.vn, 24 giugno 2013. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  8. ^ (EN) David Kaminski-Morrow, TUI shareholders approve 737 Max order, su Flight Global. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  9. ^ (EN) TUI Group to rebrand five airlines as ‘TUI’ | Finance & Data content from ATWOnline, su web.archive.org, 11 giugno 2015. URL consultato l'11 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2015).
  10. ^ (EN) Travel Weekly, Thomson Airways unveils Dreamliner with Tui livery, su Travel Weekly. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  11. ^ (EN) Thomson and First Choice to be axed as part of brand consolidation under TUI name, su www.campaignlive.co.uk. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  12. ^ (EN) U.S. DEPARTMENT OF TRANSPORTATION FEDERAL AVIATION ADMINISTRATION (PDF), su faa.gov.
  13. ^ (EN) Travel writer Chris Leadbeater, Goodbye Thomson, hello TUI – how Germany beat Britain in the battle of the sunlounger, su The Telegraph. URL consultato l'11 febbraio 2021.
  14. ^ (EN) TUI Airways Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  15. ^ (EN) Travel Weekly, Tui Group confirms Boeing 737 MAX 10 aircraft order, su Travel Weekly. URL consultato l'11 febbraio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica