Apri il menu principale
Taiki Kudo
UniversoDigimon
Nome orig.工藤 タイキ (Taiki Kudo)
Lingua orig.Giapponese
1ª app. in"Il Digiworld" Digimon Fusion Battles, episodio 1
Ultima app. inDigimon Fusion Battles, episodio 79
Voce orig.Minami Takayama Giappone
Voce italianaManuel Meli
SessoMaschio
EtniaGiapponese
Luogo di nascitaTokyo
ProfessioneStudente
AbilitàDigiprescelto
AffiliazioneDigiprescelti

Taiki Kudo (タイキ 工藤 Kudo Taiki?) è un personaggio immaginario della sesta serie dell'anime dedicato all'universo di Digimon, Digimon Fusion Battles. È il generale del team dei Fusion Heart ed è il possessore del Digivice Xros Loader di colore rosso.

Come ogni leader delle serie precedenti (ad eccezione di Masaru Daimon di Digimon Savers), ha come caratteristica principale un paio di occhialoni poggiati sul capo, stavolta di colore verde e di forma più rettangolare.

Il personaggio di Taiki è realizzato con un carattere molto forte e deciso, sempre pronto a spingersi oltre per aiutare gli altri che gli stanno a cuore e a fidarsi degli altri nonostante abbiano alle spalle un passato molto burrascoso (un evidente esempio di questo è Dorulumon). Ciò lo porta spesso a mettersi in contrasto con la sua amica Akari Hinomoto, che invece vorrebbe che stesse un po' più attento a quello che fa poiché potrebbe rischiare di mettere in pericolo la sua vita.
Zenjiro Tsurugi invece, lo considera come un suo degno rivale, poiché tende spesso a superarlo in parecchie discipline sportive, come il kendō, attività nel quale Zenjiro è evidentemente portato e che lo aiuta ad affrontare anche delle peripezie capitategli nel mondo digitale. Zenjiro inoltre nutre un certo senso di gelosia nei confronti di Taiki, sia a causa della sua determinazione e bontà, sia per il fatto che Nene Amano, generale in possesso del Digivice Xros Loader nero, tende ad essere più attratta dal "ragazzo con gli occhiali" per via della sua forza e capacità.
Nonostante tutto però, i due spesso sanno mostrarsi molto vicini l'uno con l'altro e affrontano insieme le difficoltà poste davanti a loro dai nemici incontrati nel corso della serie.

Taiki è spinto da un'irresistibile impulso ad aiutare gli altri, anche se li conosce da poco tempo. Questo è dovuto a una sua brutta esperienza, in cui ignorò un bambino dall'aspetto sofferente che, successivamente, finì in ospedale. Per questo, si è promesso che non avrebbe più ignorato qualcuno in difficoltà, arrivando anche a scontrarsi con Kiriha Aonuma per questi suoi ideali. Inizialmente non vuole seguire Shoutmon nel suo sogno di diventare re, perché lo ritiene egoista, ma quando scopre che il digimon vuole creare un Digiworld migliore e porre fine alla guerra, inizia ad ammirarlo, e anche a diventare il suo migliore amico.

Rispetto a diversi altri protagonisti principali delle precedenti serie, Taiki è molto intuitivo e intelligente, capace di analizzare efficacemente la situazione e di concepire molte strategie ingegnose. Tale sua creatività, secondo l'amica Akari, è dovuta al suo aver partecipato, per aiutare gli altri, a molte discipline sportive, e quindi riesce a combinare e adattare le sue esperienze a molte situazioni.

Il Digimon principale di Taiki è Shoutmon.

Digimon Fusion BattlesModifica

Una mattina Taiki, mentre si trova in compagnia di Akari Hinomoto e Zenjiro Tsurugi, sente una voce che gli chiede aiuto. Infine scopre che quella richiesta proviene da un vicolo cieco e a causa del suo grande altruismo ed innata determinazione, decide di dare una mano a colui che lo sta chiamando. Entra quindi in possesso del suo Digivice Xros Loader e subito dopo viene catapultato insieme agli altri due ragazzi attraverso un portale che lo conduce a Digiworld, il mondo digitale, popolato da moltissimi Digimon. In questo posto, Taiki scopre l'identità di chi gli chiedeva aiuto, ovvero Shoutmon, colui che diviene immediatamente il suo Digimon principale. Shoutmon vorrebbe diventare il Re dei Digimon per poter proteggere i suoi amici e chiede a Taiki di aiutarlo a realizzare il suo sogno. Anche se inizialmente un po' restio poiché credeva che volesse diventare Re solo per un atto di egoismo, Taiki alla fine accetta e diviene il generale dei Fusion Heart, squadra composta inizialmente da Shoutmon, Ballistamon, Jijimon, Starmon, Pickmon e gli stessi Akari e Zenjiro.

Nel corso delle avventure Taiki deve fronteggiare con la sua squadra l'esercito Bagra, che intende conquistare Digiworld per ordine del suo padrone Bagramon, effettuando continuamente la DigiXros, una tecnica che prevede la fusione di due o più Digimon che fanno parte del suo team e che nel corso della storia andrà mano a mano ad evolversi, passando dal semplice Shoutmon X2 al meraviglioso e potente Shoutmon X5 e così via. Deve inoltre ottenere tutti i frammenti della Corona prima di Bagramon, frammenti sparsi in ogni zona di Digiworld che una volta riuniti tutti insieme, il possessore potrà cambiare e modificare Digiworld a suo piacimento.

Taiki inoltre è costretto a scontrarsi svariate volte con Kiriha Aonuma, generale del team Blue Flare in possesso del Digivice Xros Loader di colore blu, che cerca di farlo diventare un suo subordinato per i suoi scopi, inutilmente. È è aiutato e sostenuto da Nene Amano, in possesso del Digivice Xros Loader nero (in seguito rosa) che infine arriverà a combattere sotto la bandiera dei Fusion Heart, insieme anche a Cutemon, Dorulumon, ChibiTortomon e molti altri Digimon reclutati nelle varie zone percorse. Alla squadra si uniranno anche Belzemon, Knightmon, i Pawnchessmon, Wisemon, Sparrowmon e i Monitamon. Alla fine Taiki raccoglie le restanti Corone del Codice e Digiworld sembra come cambiare: Wisemon, infatti, gli dirà che con la moltitudine di frammenti che ha ottenuto può cambiare i territori che ha visitato, e la bontà e il coraggio di Taiki hanno permesso che tutti i digimon, compresi quelli dell'esercito Bagra, diventassero buoni. Proprio in quel momento arriva Kiriha, che sfida Taiki per i suoi frammenti della Corona, ma i due vengono attaccati da Tactimon, uno dei tre generali dell'esercito Bagra. Nonostante i due uniscano le forze Tactimon doveva solo distrarli per permettere al suo signore Bagramon di prendere tutti i frammenti della Corona del Codice di Taiki e Kiriha. Poi Bagramon rispedisce Taiki, Akari e Zenjiro sulla Terra. Ritornati sulla Terra, i tre scoprono che sono passate alcune ore, invece che molti giorni; inoltre Shoutmon è riuscito a seguirli, ma nessuno, a parte loro, può vederlo. Il giorno dopo Taiki, Akari e Zenjiro scoprono che anche Tactimon li ha seguiti e, alimentato dall'energia della città, comincia a distruggere ogni cosa. In loro soccorso viene la Digimemoria di Omnimon, che rivela di essere stato lui a mandare Shoutmon la prima volta nel mondo reale per permettere a qualcuno di andare a Digiworld e sconfiggere Bagramon e il suo esercito; tuttavia, se nemmeno Taiki è riuscito ad opporsi all'esercito Bagra, Omnimon perde ogni speranza di salvare Digiworld. Tuttavia Taiki afferma al digimon leggendario che se lui potesse ritornare a Digiworld, aiuterebbe i suoi amici a sconfiggere ancora una volta l'esercito Bagra. Prima però devono vedersela con Tactimon. Il digimon è troppo forte, e Shoutmon da solo non può farcela. Ma Akari e Zenjiro incoraggiano Taiki a non arrendersi e questa determinazione fa sì che Taiki Digievolve Shoutmon in Omegashoutmon, che riesce a sconfiggere Tactimon. Resosi conto della determinazione di Taiki di aiutare i suoi amici a Digiworld, ma Omnimon rimanda solo lui e Shoutmon a Digiworld. Al loro arrivo Taiki e Shoutmon ritrovano Kiriha e Nenè, che sono gli ultimi membri della resistenza contro Bagramon. Raccontano così che Digiworld, a causa di Bagramon, si è riformato in sette territori sotto la sua fortezza, e ognuno dei territori è comandato da un generale, i cosiddetti "Generali Oscuri". Adesso si trovano nel territorio dei draghi, sotto il controllo del generale oscuro Dorbickmon, "la furia di fuoco", che ha imprigionato tutti i compagni di Taiki. Grazie al piano di un digimon del posto, Dracomon, Taiki, Kiriha, Nenè e Shoutmon liberano i loro compagni e sconfiggono Dorbickmon. Ora che il primo territorio è stato conquistato, Taiki e i suoi compagni si dirigono verso il prossimo territori, dove affrontano Neovamdemon "il chiaro di luna". Nel prossimo territorio, grazie all'aiuto della digimon Mervamon, riescono a sconfiggere Zamielmon "lo spirito del legno"; poi è il turno di Splashmon "lo spirito della Tigre d'acqua; poi di Olegmon, il "pirata d'oro": questo generale, benché combatta per l'esercito Bagra, crede come Taiki che sono gli amici quelli che contano di più di ogni altra cosa. Poi arrivano a Gravimom "lo spirito della terra". Durante lo scontro Kiriha si auto assume di architettare un piano, ma anche se sembra funzionare in realtà era una trappola di Gravimon. Costretti alla ritirata i Fusion Heart si nascondono nel deserto, quando vengono raggiunti da Kiriha che, ammaliato da Gravimon, sfida Taiki per dimostrare chi di loro sia il più forte. La battaglia viene fermata da Deckerdramon che cerca di rinsavire Kiriha, ma il ragazzo non lo ascolta e addirittura lo attacca. In quel momento Gravimon ricompare per eliminarli tutti, ma Deckerdramon fa loro da scudo per salvarli, morendo davanti agli occhi di Kiriha. Il suo sacrificio fa ritornare Kiriha in se e grazie a Taiki formano il leggendario Shoutmon X7 che sembra mettere in difficoltà Gravimon. Tuttavia scoprono che il generale è ancora vivo perché il suo punto debole è il suo nucleo. Con un diversivo Taiki riesce a distrarre l'esercito di Gravimon per intrufolarsi nel suo palazzo e trovare il nucleo; tuttavia di questo non c'è traccia. Alla fine Gravimon confessa di aver impiantato il suo nucleo nel braccio sinistro di Taiki: ciò significa che se vogliono sconfiggere Gravimon devono uccidere Taiki. Ma Taiki ha un'idea: decide di sacrificarsi volontariamente, cosicché Gravimon, all'ultimo momento, rimuove il suo nucleo dal braccio sinistro di Taiki, ma ciò sarà la sua disfatta, proprio come aveva previsto Taiki. Arrivati nell'ultimo territorio, i Fusion Heart incontrano il generale Apollomon, che a differenza dei sette generali oscuri è in realtà un Digimon buono che cerca di trovare un modo per aiutare la sua gente fingendo di aiutare Bagramon. Taiki crede alle sue parole, tante che lo difende dall'ostilità di Kiriha. Ma il vero generale oscuro si rivela essere Whispered, che altri non è se non il lato oscuro di Apollomon, che trascina i Fusion Heart Nel Campo dell'oscurità. Qui il gruppo viene sfidato in una battaglia dal Team Twilight, comandato da DarkKnightmon e dal fratello di Nenè, Yuu Amano. Il ragazzo sfida Taiki ad una battaglia, nella quale solo sconfiggendo l'avversario si potrà fuggire dal Campo dell'oscurità. Taiki, grazie ad un suo piano, riesce a far vincere la battaglia ai suoi amici e a confrontarsi con Yuu in un duello tra spade, cercando di far capire al ragazzo che tutto ciò non è un gioco, e che i digimon, come gli esseri umani, sentono dolore e muoiono; a completare il rinsavimento di Yuu ci pensa Metalgreymon, che ferisce gravemente Damemon, il digimon compagno di Yuu. Il ragazzo rimane sconvolto dal fatto che Damemon provi dolore, e così si convince che quello che ha detto Taiki è vero. Purtroppo, però, se Taiki o Yuu non vengono eliminati, loro non possono ritornare a Digiworld. Proprio in quel momento Whispered Digifonde Rirismon con Blastmon, creando un crudele e feroce digimon che inizia a far collassare il Campo dell'oscurità. Yuu viene portato in salvo da DarkKnightmon, mentre Taiki e i suoi amici ce la fanno grazie a Wisemon, che riesce a bypassare il codice contenuto nei castelli, e al sacrificio di Belzemon, che distrugge Rirismon. Ritornati nel regno di Apollomon, i Fusion Heart sconfiggono Whispered e partono verso la fortezza di Bagra. I Fusion Heart arrivano davanti alla fortezza e ad aspettarli c'è DarkKnightmon, che richiama i sette Generali Oscuri, privi però delle loro essenze, e fondendoli in Grandgeneramon. Il digimon sbaraglia la squadra di Taiki e DarkKnightmon ne approfitta per rubare grazie al suo Digivice Darkness Loader le loro essenze, che vengono spediti nella Terra-prigione, una dimensione dove finiscono tutte le essenze dei digimon morti. Taiki si sacrifica per salvare i suoi amici e finisce anche lui nella Terra-prigione. Purtroppo rincontra le essenze di Dorbickmon, NeoVamdemon, Zamielmon, Splashmon, Olegmon, Gravimon e Whispered. Ma in suo soccorso ritornano anche Shoutmon, Ballistamon e Dorurumon, ai quali si uniscono Olegmon (dato che come Taiki crede nel valore dell'amicizia) e Apollomon (che riesce a separarsi da Whispered), che distrugge la sua metà oscura. Apollomon si sacrifica per permettere a Taiki e ai suoi amici di ritornare a Digiworld dove, con il sacrificio di Olegmon, sconfiggono Grandgeneramon. A questo punto l'imperatore Bagramon si fa avanti e rivela ai Fusion Heart che, con il potere della Pietra Nera, intende scatenare il D5, un evento apocalittico che unirà Digiworld e la Terra in un nuovo mondo da lui governato. Ma proprio in quel momento DarkKnightmon colpisce alle spalle Bagramon, rivelando che le sue manipolazioni fatte su Yuu e Nenè servivano solo a renderlo più forte di suo fratello (dato che tra i due c'è sempre stata una notevole differenza di potere) e si Digifonde proprio con Bagramon, acquisendone i suoi poteri. Durante un suo devastante attacco, Taiki, insieme a Mervamon, Wisemon, Khightmon, Deputymon, i Monitamon e Bastemon, precipitano nei sotterranei della fortezza, dove riescono a salvare Yuu. Ritornati in superficie si preparano a riaffrontare DarkKnightmon, ma proprio in quel momento Bagramon riprende possesso del suo corpo, eliminando DarkKnightmon e diventando DarknessBagramon. Shoutmon, deciso a prendere la Pietra Nera per sconfiggerlo, si scaglia contro di lui, ma viene assorbito. Fatto ciò, Bagramon avvia il D5, che provoca sulla Terra delle conseguenze devastanti, lasciandola alla mercé del suo esercito. I Fusion Heart lo inseguono e ingaggiano una dura battaglia dove, alla fine, Taiki si fa catapultare dentro il corpo di Bagramon insieme ad Akari e Cutemon, dove ritrovano Shoutmon e riescono a prendere la Pietra Nera, facendola ridiventare la Corona del codice, grazie al quale, tutti i digimon risorgono buoni e si Digifondono con Shoutmon, diventando Shoutmon X7 Modalità Superiore, che riesce a sconfiggere Bagramon. Finalmente ritorna la pace, sia sulla Terra che su Digiworld, dove i digimon fanno ritorno salutando i loro partner.

Un anno dopo, Taiki, insieme a Yuu, è diventato il membro di una squadra di basket, chiamata in onore della loro avventura Fusion Heart; insieme a loro c'è un ragazzo di nome Tagiru Akashi, il quale ha un sogno: superare in bravura Taiki. Sarà proprio Tagiru, che diventerà un cacciatore di digimon, insieme al suo partner Gumdramon a formare con Taiki e Shoutmon, che è finalmente divenuto il re dei digimon, e Yuu e il suo vecchio compagno Damemon, a formare una nuova squadra per risolvere i problemi che i digimon creano nel mondo reale dal Digiquarz. In alcuni episodi si scontreranno o si alleeranno con altri tre cacciatori: Ryouma Mogami, Ren Tobari e Airu Suzaki; in particolar modo il primo, che vuole diventare come Taiki perché rimase sbalordito dal suo coraggio e dalla sua forza di volontà quando sconfisse Bagramon. Quando il vecchio orologiaio rivela l'esistenza di Quarzmon, grazie al potere di Clockmon, richiama i sei Eroi Leggendari e i loro digimon (ovvero i protagonisti delle serie precedenti): Tai Kamiya e Agumon, Davis Motomiya e Veemon, Takato Matsuki e Guilmon, Takuya Kanbara e Masaru Daimon e il suo Agumon; l'ultimo di loro è Taiki insieme a Shoutmon. Per sconfiggere Quarzmon bisogna utilizzare la mano invincibile, la stessa mano destra di Bagramon. Riescono a recuperarla e ad attivarla, ma Quarzmon, che fino ad allora era camuffato da Astamon, il digimon di Ryouma, la distrugge ferendo gravemente Taiki e Shoutmon. A quel punto Taiki nomina Tagiru e Gumdramon come loro successori e sparisce insieme a tutti a causa del potere di Quarzmon che ha avvolto completamente la Terra. Tagiru e Gumdramon, gli unici sopravvissuti, riformano la mano invincibile e riescono a sconfiggere Quarzmon, che regredisce allo stadio di Digiuovo, preso in custodia da Shoutmon. Il vecchio orologiaio riporta i sei Eroi Leggendari nelle loro dimensioni e i digimon a Digiworld. Una settimana dopo il vecchio orologiaio rincontra Taiki, Yuu e Tagiru per congratularsi con loro per averlo aiutato a sconfiggere Quarzmon. Taiki, capendo che il vecchio orologiaio poteva spostarsi tra le dimensioni, ha un dubbio sulla sua vera identità: incredibilmente, infatti, il vecchio orologiaio è Bagramon, che ha capito i suoi errori durante la sua sconfitta e avvertita la presenza di Quarzmon ha voluto aiutare i suoi vecchi nemici; accanto a lui compare anche Clockmon: Tagiru rincontra Gumdramon e Taiki capisce che forse anche Shoutmon lo sta aspettando.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga