Apri il menu principale

Takelot III

faraone egizio
Takelot III
Karnak Takelot III.jpg
Takelot III dalla cappella di Osiride a Karnak.
Re dell'Alto e Basso Egitto
Stemma
In carica Terzo periodo intermedio
Incoronazione 764 a.C. ± 30 anni
Predecessore Osorkon III
Successore Rudamon
Primo Profeta di Amon
Predecessore Takelot?
Successore Osorkon F
Morte 759 a.C. ± 30 anni
Dinastia XXIII dinastia egizia;
Dinastia dei Primi Profeti di Amon
Padre Osorkon III
Madre Tentsai
Consorte Irtiubast
Figli Osorkon F; Djedptahiefankh

Takelot III (... – 759 a.C. circa) è stato un Primo Profeta di Amon ed un faraone della XXIII dinastia egizia.

BiografiaModifica

Prima di divenire faraone, ricoprì per qualche tempo l'incarico di Primo Profeta di Amon nel tempio di Karnak. Successivamente divenne coreggente del padre Osorkon III ed infine faraone, anche se rimase al potere per pochi anni.
Degli avvenimenti legati al suo regno non sappiamo nulla. L'associazione con lo Psammus delle liste manetoniane (Sesto Africano ed Eusebio di Cesarea) è una pura congettura basata solamente sul numero di anni di regno.

Due figli di Takelot, Osorkon F e Djedptahiefankh, ricoprirono la carica di Primo Profeta di Amon dopo il padre, anche se il potere effettivo nella regione era ormai nelle mani della Divina Sposa di Amon Shepenupet I, sorella di Takelot III. Il successore al trono di Takelot fu il fratello più giovane, Rudamon.

TitolaturaModifica

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
 
ḥr Horo
  
 
w3d t3wy Waditawy Colui che rende fiorenti le Due Terre
 
nbty (nebti) Le due Signore
  
w3d ta3y Waditawy Colui che rende fiorenti le Due Terre
 
ḥr nbw Horo d'oro
  
w3d t3wy Waditawy Colui che rende fiorenti le Due Terre
 
 
 
 
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
 
     
 
 
 
 
wsr m3՚t r՚ stp.n imn Usermaatra setepenamon Potente è la Maat di Ra, scelto da Amon
  
s3 Rˁ Figlio di Ra
 
  
 
   
 
 
 
 
tklt (s3)st mr imn Takelot saaset meriamon Takelot, figlio di Isis, amato da Amon

Datazioni alternativeModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica