Apri il menu principale
Talal El Karkouri
Talal El Karkouri 2009.jpg
El Karkouri nel 2009
Nazionalità Marocco Marocco
Altezza 186 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 25 maggio 2012 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1996-1999 Raja Casablanca 58 (4)
1999-2004 Paris Saint-Germain 137 (1)
2000-2001 Arīs Salonicco 11 (0)
2003 Sunderland 8 (0)
2004-2007 Charlton 78 (8)
2007-2011 Qatar SC 77 (12)
2011-2012 Umm-Salal 0 (0)
Nazionale
2000-2009 Marocco Marocco 53 (1)
Carriera da allenatore
2018Umm-Salal
Palmarès
Coppa Africa.svg Coppa d'Africa
Argento Tunisia 2004
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 luglio 2018

Talal El Karkouri (in arabo: طلال القرقوري‎; Casablanca, 8 luglio 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore marocchino, di ruolo difensore.

Indice

CarrieraModifica

ClubModifica

Ha iniziato la carriera nel Raja Casablanca, prima di essere scoperto dai francesi del Paris Saint-Germain nel 2000. Ha disputato, con i parigini, la Coppa UEFA e la Champions League, ma non è mai riuscito ad imporsi come titolare. È stato così ceduto in prestito all'Aris Salonicco, in Grecia, anche per un problema nel transfert per calciatori comunitari.[1] Successivamente, è stato prestato al Sunderland. Nell'estate 2004, è stato acquistato dal Charlton Athletic in cambio di un milione di sterline.

Nella stagione del debutto con gli Addicks, ha segnato cinque reti, compresa quella ai danni dell'Arsenal. Il 30 dicembre 2006, El Karkouri è stato ammonito per simulazione dall'arbitro Rob Styles in una sfida contro l'Aston Villa, durante un'azione che ha coinvolto il difensore svedese Olof Mellberg, all'epoca Villan. Il 9 aprile 2007, nella sfida contro il Reading, è stato accusato nuovamente di simulazione, quando Leroy Lita lo ha colpito con una testata.

Il tecnico del Reading, Steve Coppell, ha accusato El Karkouri di aver esagerato e amplificato il contatto.[2] Lita ha chiesto alla FA di fare qualcosa contro questo tipo di gesti e ha dichiarato di non aver neppure colpito il difensore marocchino.[3] La FA ha però squalificato Lita per tre giornate, per condotta violenta. Coppell, in merito, non ha aggiunto altro.

Il 10 giugno 2007, ha firmato un contratto biennale per il Qatar SC.[4] A novembre 2008, sono stati resi noti dei problemi con il tecnico che hanno messo in dubbio la permanenza del difensore.[5]

Nell'agosto 2011 è passato all'Umm-Salal, ma a causa di un infortunio non ha disputato alcuna partita con il club qatariota; il 25 maggio 2012 ha annunciato il ritiro dal calcio giocato.[6][7]

NazionaleModifica

El Karkouri ha giocato cinquantatré partite per il Marocco, partecipando anche alle edizioni 2004, 2006 e 2008 della Coppa delle Nazioni Africane. Il 29 gennaio 2008 ha annunciato il ritiro dalla Nazionale,[8] salvo poi ritornarci a giocare il 28 marzo 2009 nell'incontro di qualificazione per il campionato del mondo 2010 contro il Gabon.[6]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Raja Casablanca: 1996, 1997, 1998, 1999
Raja Casablanca: 1996

Competizioni internazionaliModifica

Raja Casablanca: 1997, 1999
Raja Casablanca: 1999
Raja Casablanca: 1998
Paris Saint-Germain: 2001

NoteModifica

  1. ^ PSG, problemi di transfert comunitari[collegamento interrotto], TMW.com. URL consultato il 2 marzo 2009.
  2. ^ (EN) Irate Coppell lets rip over El Karkouri ‘death roll’, The Times. URL consultato il 2 marzo 2009.
  3. ^ (EN) Lita Furious with FA[collegamento interrotto], Sky Sports. URL consultato il 2 marzo 2009.
  4. ^ El Karkouri dal Charlton al Qatar[collegamento interrotto], TMW.com. URL consultato il 2 marzo 2009.
  5. ^ Qatar SC, divorzio vicino con El Karkouri, TMW.com. URL consultato il 2 marzo 2009.
  6. ^ a b (EN) Morocco star Talal El Karkouri retires [collegamento interrotto], in Qatar Stars League, 25 maggio 2012. URL consultato il 14 giugno 2012.
  7. ^ (FR) El Karkouri tire sa révérence, in Le Soir-échos, 28 maggio 2012. URL consultato il 14 giugno 2012.
  8. ^ (FR) Maroc : El Karkouri à la retraite, in Foot365, 29 gennaio 2008. URL consultato il 14 giugno 2012.

Collegamenti esterniModifica