Tamara Zidanšek

tennista slovena

Tamara Zidanšek (Postumia, 26 dicembre 1997) è una tennista slovena.

Tamara Zidanšek
Zidansek RG22 (22) (52144299054).jpg
Tamara Zidanšek nel 2022
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 168 cm
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 245 – 106 (69,80%)
Titoli vinti 3 WTA, 17 ITF
Miglior ranking 22ª (28 febbraio 2022)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2022)
Francia Roland Garros SF (2021)
Regno Unito Wimbledon 2T (2019)
Stati Uniti US Open 2T (2021)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 67 – 43 (60,91%)
Titoli vinti 4 WTA, 4 ITF
Miglior ranking 47ª (16 gennaio 2023)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2021, 2022)
Francia Roland Garros 2T (2020, 2021, 2022)
Regno Unito Wimbledon 2T (2019, 2021)
Stati Uniti US Open 1T (2019, 2021, 2022)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate all'8 giugno 2021

Grazie alla semifinale conquistata nell’Open di Francia 2021, è diventata la prima tennista slovena in assoluto a raggiungere tale traguardo in uno Slam.

BiografiaModifica

Vincitrice di tre titoli WTA in doppio e due WTA 125 in singolare, il 28 febbraio 2022 ha raggiunto la sua migliore posizione nel singolare WTA piazzandosi al 22º posto. Il 16 gennaio 2023 ha ottenuto il miglior piazzamento nel ranking di doppio, raggiungendo il numero 47.

2014 - 2015: gli esordiModifica

Nel 2014, Tamara vince il suo primo ITF a Velenje, partendo dalle qualificazioni e battendo in finale Barbara Haas (4-6 6-2 6-3).

Nel 2015, ottiene la sua seconda finale ITF a Bol 2, perdendo da Tena Lukas nell'ultimo atto (2-6 3-6). In giugno, in Bosnia, vince il suo secondo titolo ITF, cedendo un set solo nella finale contro Kachar (6-4 2-6 7-5). Sempre nel mese di giugno, Zidanšek conquista il suo terzo trofeo ITF in Georgia, sconfiggendo nell'ultimo atto Tolibova per 6-4 6-1. La settimana dopo, nuovamente in Georgia, vince un altro ITF, superando Szlavikovics in finale con un duplice 6-3. Nella seconda parte di anno, ottiene altre tre finali ITF, vincendo altri due titoli.

Nel ranking, chiude il 2015 al n°309 del mondo, con best-ranking al n°287.

2016Modifica

In questa stagione, Tamara vince altri 5 titoli ITF, di cui 4 da 25000 $ (2 in Ungheria, uno in Cile, uno in India e uno in Tunisia). Con anche altre due finali conquistate (in India e Tunisia), la slovena sale fino a un best-ranking di n°172 del mondo, chiudendo l'anno al n°223.

2017Modifica

Tamara tenta le sue prime qualificazioni per uno slam all'Australian Open: cede subito a Eri Hozumi (3-6 2-6). Successivamente, raggiunge una finale ITF a Launceston, dove perde da Jamie Loeb in due set. Anche al Roland Garros prova le qualificazioni per il main draw: viene subito sconfitta da Nicole Gibbs (3-6 5-7). A giugno, partecipa al suo primo torneo WTA (il '125' di Bol): viene estromessa al primo turno da Chia-Jung Chuang (4-6 4-6). Come negli altri major, anche a Wimbledon tenta le qualificazioni: viene superata, al primo turno, da Alla Kudrjavceva (4-6 1-6). A Santa Margherita di Pula, la slovena vince il suo primo ITF dell'anno, prevalendo in finale su Tereza Mrdeža (7-6(4) 7-5). In novembre, a Bendigo, Tamara ottiene il suo 13º titolo ITF della carriera (il più importante, da 60000 $) battendo, nell'ultimo atto, Olivia Rogowska per 5-7 6-1 6-0. A Tokyo, raggiunge la quarta finale ITF del 2017, perdendo da Mihaela Buzărnescu (0-6 1-6).

Chiude l'anno al n°180 del mondo, con best-ranking al n°132.

2018: primo titolo in un WTA 125 e top-100; primo titolo WTA in doppioModifica

Tamara partecipa al tabellone cadetto del WTA di Brisbane e dell'Australian Open: nel primo caso esce di scena subito contro Misaki Doi; nel secondo caso, supera Hozumi (6-3 6-3) prima di capitolare a Kerkhove in due set. In febbraio, vince il suo primo ITF stagionale a Curutiba (partendo dalle quali), sconfiggendo Fiona Ferro in finale (7-5 6-4). Rimanendo in Brasile, raggiunge un'altra finale ITF a Sao Paolo, perdendo da Julia Grabher. Successivamente, conferma il titolo colto a Santa Margherita di Pula, superando Anastasia Grymalska nell'ultimo atto (6-3 6-1). La settimana dopo, rimanendo nella stessa location, conquista un altro ITF (il 16° in carriera), battendo Myrtille Georges in due set. A fine aprile, Tamara prende parte alle qualificazioni del WTA di Rabat: elimina Schoofs (6-3 3-6 6-4), Benoit (6-2 6-2) e Stollár (4-6 6-4 6-4), conquistando il suo secondo main-draw WTA, il primo di livello International. Al primo turno, riesce a sconfiggere Magda Linette (n°71 del mondo) per 6-4 6-2, ottenendo la prima vittoria in carriera su una top-100. Al secondo turno, esce di scena contro Hsieh Su-Wei, con lo score di 7-6(6) 3-6 3-6. Prova poi le quali per il Roland Garros: sconfigge Renata Zarazúa per 6-1 7-5 prima di capitolare contro Deborah Chiesa (4-6 5-7). La settimana dopo, partecipa al WTA 125 di Bol: sconfiggendo Ajla Tomljanović (6-3 6-1), Alexandra Cadanțu (6(2)-7 6-3 6-3), Anna Karolína Schmiedlová (6-4 6-4) e Tena Lukas (6-4 6-3), coglie la sua prima finale WTA della carriera. Nella circostanza, supera Magda Linette con un netto 6-1 6-3, conquistando il primo titolo nel circuito maggiore. Sull'erba, tenta le qualificazioni per il torneo di Wimbledon: batte Freya Christie (6-3 6-3) e Kathinka Von Deichmann (7-5 5-7 6-2), cedendo solo nel turno decisivo alla romena Dulgheru in tre parziali. L'11 giugno, entra per la prima volta in top-100, posizionandosi in 95ª piazza. Prende parte al WTA di Bucarest, dove elimina Rebecca Peterson (7-5 6-0) prima di perdere da Mihaela Buzărnescu (3-6 5-7). Va meglio nel WTA di Mosca, dove si impone su Antonia Lottner (6-3 6-1) e poi sulla n°13 del mondo Dar'ja Kasatkina (6-4 2-6 6-4); nei quarti, supera Laura Siegemund (6-3 6-4), riuscendo così ad accedere alla sua prima semifinale International nel circuito maggiore[1]. Nella circostanza, è costretta al ritiro contro la giovane Potapova (sul 6-3 4-6 2-5). Grazie al risultato, sale al n°77 del mondo. Sul cemento americano, cede al terzo turno di qualificazione del torneo di New Haven; successivamente, partecipa al suo primo slam in carriera allo US Open: viene eliminata al primo turno da Kiki Mladenovic (0-6 3-6). In Asia, raggiunge il secondo turno a Hiroshima e a Seoul, mentre si ferma all'esordio a Tashkent. A Pune, vince il suo 3º titolo ITF della stagione, battendo in finale Karman Thandi (6-3 6-4). Termina la stagione al n°70 del mondo.

In doppio, vince il suo primo titolo WTA della carriera in quel di Tashkent assieme a Olga Danilović, sconfiggendo in finale Olaru/Begu per 7-5 6-3.

2019: prima finale in un International e secondo titolo in un WTA 125Modifica

Tamara inizia l'anno ad Auckland, dove cede immediatamente a Kužmová (2-6 6(3)-7). Non si qualifica al WTA di Sydney mentre, successivamente, gioca il suo primo main-draw all'Australian Open: batte Dar'ja Saville (7-5 6-3) prima di perdere dalla futura campionessa del torneo Naomi Ōsaka in due set. Nel WTA di Hua Hin, Zidanšek raggiunge la prima semifinale del 2019, elimina Babos (6-0 3-1 e ritiro), Brady (6-3 0-6 7-6(9)) e Golubic (4-6 6-1 6-2). Nel penultimo atto, viene estromessa da Tomljanović (4-6 1-6). Dopo un primo turno a Miami, gioca sulla terra: a Charleston ottiene il secondo turno mentre a Bogotà raggiunge i quarti battendo Chromačëva (4-6 6-1 6-4) e Vickery (6-2 6-0) prima di cedere a Lara Arruabarrena per 4-6 2-6. Dopo alcune uscite premature tra Istanbul, Roma e Rabat, prende parte al torneo di Norimberga: all'esordio sconfigge Misaki Doi (7-6(4) 3-6 6-4) per poi estromettere Ajla Tomljanović in due set. Ai quarti, supera Veronika Kudermetova con lo score di 6-4 2-6 6-3, raggiungendo la seconda semifinale dell'anno. Nella circostanza, prevale sulla seconda testa di serie Kateřina Siniaková (7-6(4) 6-2), ottenendo così la sua seconda finale WTA, la prima in un International. Nell'ultimo atto, la slovena viene battuta dalla 1ª testa di serie del torneo Julija Putinceva in tre parziali (6-4 4-6 2-6). Grazie all'ottimo risultato, sale al n°60 del ranking mondiale. Dopo un primo turno al Roland Garros (eliminata da Mertens), è la prima testa di serie al WTA 125 di Bol: Tamara vince il suo secondo titolo di tale livello confermando il trionfo del 2018, battendo in finale Sara Sorribes Tormo con un doppio 7-5[2]. Sull'erba, arriva al secondo turno a Eastbourne (estromessa da Sabalenka) e a Wimbledon (superata da Wang). A Palermo, si impone su Arruabarrena (6-2 6-3) per poi cedere a Ljudmila Samsonova (2-6 5-7). Sul cemento americano, partecipa solo allo US Open, dove rimedia una sconfitta all'esordio contro Petra Martić. Nella trasferta asiatica, non ottiene risultati di rilievo. Chiude l'anno al n°64 del mondo.

In doppio, assieme a Yanina Wickmayer, raggiunge la sua prima finale Premier a Zhengzhou, dove perde da Melichar/Peschke.

2020: 2 titoli WTA in doppioModifica

Dopo un secondo turno ad Auckland (battuta da Jessica Pegula), incassa una sconfitta all'esordio a Hobart (per mano di Rybakina) e poi, all'Australian Open, replica il secondo turno del 2019, perdendo stavolta da Serena Williams (2-6 3-6). Ad Acapulco, estromettendo Anna Kalinskaja (6-3 6-4) e la connazionale Kaja Juvan (6-2 6-2), coglie il primo quarto di finale stagionale, dove cede sorprendentemente alla wild-card locale Renata Zarazúa (2-6 6-3 2-6). A Monterrey, supera l'ex numero 1 del mondo Azaranka (6-2 6-2) prima di capitolare contro Potapova in tre set.

A causa della pandemia di COVID-19, il circuito WTA è costretto a fermarsi per un lungo stop.

La slovena riprende a giocare sulla terra di Praga, dove elimina Sinaková (6-3 3-6 6-0) per poi arrendersi a Eugenie Bouchard. Al Roland Garros, ingaggia una grande battaglia contro la n°15 del mondo Garbiñe Muguruza, ma alla fine esce sconfitta con lo score di 5-7 6-4 6-8, non sfruttando un vantaggio di 3-0 nel parziale decisivo. Chiude la stagione a Linz, dove incassa una sconfitta all'esordio contro Rus (4-6 4-6). Termina l'anno al n°87 del mondo.

In doppio, con Arantxa Rus, Zidanšek vince due titoli WTA a Palermo e Linz.

2021: semifinale al Roland Garros e primo titolo '250'Modifica

La slovena inizia l'anno ad Abu Dhabi, dove elimina la recente semifinalista dello US Open Jennifer Brady (0-6 6-3 6-4) e poi Fernandez (6-4 6-4); agli ottavi, cede nettamente a Marta Kostjuk (1-6 1-6). Dopo un primo turno al Gippsland Trophy e all'Australian Open, trova il secondo round a Guadalajara, dove si arrende a Catherine Mcnally; stessa sorte a Monterrey, dove perde da Ann Li (4-6 3-6).

Sulla terra, gioca il primo torneo stagionale a Bogotà, dove è la 5° forza del seeding. Tamara giunge in finale senza lasciare per strada alcun set, battendo Kalinskaja (6-0 7-5), Gatto-Monticone (6-2 6-3), Errani (6-3 6-4) e Tomova (6-3 7-5). Nella sua seconda finale in un International, la slovena cede a sorpresa alla wild-card colombiana Osorio, con lo score di 7-5 3-6 4-6. Si qualifica poi per il main-draw di Madrid, sconfiggendo Juvan e Hsieh; nel tabellone principale, prevale nuovamente sulla lucky loser Hsieh per poi capirtolare dalla n°1 del mondo Ashleigh Barty (4-6 6-1 3-6). Dopo un primo turno a Roma, prende parte al Roland Garros, dove, in quattro partecipazioni, ha vinto un solo match nelle qualificazioni. Al primo turno, sfida la n°7 del mondo Bianca Andreescu: Tamara sopravvive a quasi 3 ore e mezza di gioco, sconfiggendo la canadese con lo score di 6(1)-7 7-6(2) 9-7 e incassando la prima vittoria in carriera su una top-10. Al secondo turno, elimina Madison Brengle (6-4 6-1), raggiungendo il suo primo terzo turno in uno slam. Nella circostanza, rimonta la ceca Siniaková (0-6 7-6(5) 6-2), approdando agli ottavi, dove supera la n°54 del mondo Sorana Cîrstea (7-6(4) 6-1). Nei quarti, affronta la n°33 del seeding Paula Badosa: Zidanšek prevale in tre set (7-5 4-6 8-6), diventando la prima slovena nell'era Open (tra maschile e femminile) a cogliere una semifinale in un major[3]. Nel penultimo atto, trova la russa Anastasija Pavljučenkova: Tamara si arrende all'avversaria con lo score di 5-7 3-6[4]. Grazie allo strepitoso risultato, entra per la prima volta in carriera in top-50, al n°47 del mondo.

Successivamente, esce al primo turno a Wimbledon, estromessa dalla futura finalista del torneo Karolína Plíšková (5-7 4-6). Dopo un quarto di finale ad Amburgo (battuta da Jule Niemeier) partecipa al WTA di Losanna, dove rappresenta la prima testa di serie. Rimonta un set di svantaggio a Tereza Martincová (2-6 6-3 6-2) per poi regolare in due parziali Mandy Minella (6-2 7-5) e in tre la qualificata Bronzetti (6-4 4-6 6-3). In semifinale, elimina Maryna Zanevs'ka per 7-5 6-3, approdando alla sua seconda finale stagionale. Nell'ultimo atto, vince il suo primo titolo di categoria '250' (ex-International) imponendosi sulla francese Burel per 4-6 7-6(5) 6-1. Grazie al successo, sale al n°40 del mondo.

Sul cemento americano non raccoglie grandi risultati (secondo turno allo US Open come miglior piazzamento); torna in patria per disputare il '250' di Portorose, dove è la 5° testa di serie. Dopo un comodo successo su Cristiana Ferrando (6-1 6-1), approfitta del walkover di Anhelina Kalinina, approdando ai quarti; tra le ultime otto, cede nel derby con Kaja Juvan (6(4)-7 3-6). Torna sul cemento americano, dove ottiene un secondo turno a Chicago e un terzo turno a Indian Wells. Termina la sua stagione a Tenerife, dove incassa una sconfitta all'esordio contro Jaqueline Cristian (5-7 6-4 1-6).

Chiude il 2021 al n°30 del mondo, suo best ranking.

2022Modifica

Tamara inizia l'anno con una battuta d'arresto al primo turno del WTA '500' di Adelaide, contro la n°6 del mondo Maria Sakkarī (2-6 6-0 4-6). Va meglio nel WTA '250' nella stessa località dove, da 4° testa di serie, raggiunge le semifinali, eliminando Watson (2-6 6-2 7-6(4)), Inglis (6-2 6-1) e Davis (7-6(4) 7-6(7)). Nel penultimo atto, non scende in campo contro Alison Riske.[5] All'Australian Open, dove è la 29° testa di serie, si impone su Rus (3-6 6-3 7-6(8)) e Watson (7-6(4) 6-4) prima di cedere ad Alizé Cornet in tre set.

Statistiche WTAModifica

SingolareModifica

Vittorie (3)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2021
WTA 1000 (0)
WTA 500 (0)
WTA 250 (1)
WTA 125 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 10 giugno 2018   Croatian Bol Ladies Open, Bol Terra rossa   Magda Linette 6–1, 6–3
2. 9 giugno 2019   Croatian Bol Ladies Open, Bol (2) Terra rossa   Sara Sorribes Tormo 7–5, 7–5
3. 18 luglio 2021   Ladies Open Lausanne, Losanna Terra rossa   Clara Burel 4–6, 7–6(5), 6–1

Sconfitte (2)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (1) WTA 250 (1)
WTA 125 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 25 maggio 2019   Nürnberger Versicherungscup, Norimberga Terra rossa   Julija Putinceva 6–4, 4–6, 2–6
2. 11 aprile 2021   Copa Colsanitas, Bogotà Terra rossa   María Camila Osorio Serrano 7–5, 3–6, 4–6

DoppioModifica

Vittorie (4)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (0) WTA 500 (0)
International (3) WTA 250 (1)
WTA 125 (0)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 29 settembre 2018   Tashkent Open, Tashkent Cemento   Olga Danilović   Irina-Camelia Begu
  Ioana Raluca Olaru
7–5, 6–3
2. 9 agosto 2020   Internazionali Femminili di Palermo, Palermo Terra rossa   Arantxa Rus   Elisabetta Cocciaretto
  Martina Trevisan
7–5, 7–5
3. 15 novembre 2020   Upper Austria Ladies Linz, Linz Cemento (i)   Arantxa Rus   Lucie Hradecká
  Kateřina Siniaková
6–3, 6–4
4. 11 giugno 2022   Rosmalen Grass Court Championships, 's-Hertogenbosch Erba   Ellen Perez   Veronika Kudermetova
  Elise Mertens
6-3, 5-7, [12-10]

Sconfitte (4)Modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2009 al 2020 Dal 2021
Premier Mandatory (0) WTA 1000 (0)
Premier 5 (0)
Premier (1) WTA 500 (0)
International (0) WTA 250 (2)
WTA 125 (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Punteggio
1. 15 settembre 2019   Zhengzhou Open, Zhengzhou Cemento   Yanina Wickmayer   Nicole Melichar
  Květa Peschke
1–6, 6(2)–7
2. 16 luglio 2022   Ladies Open Lausanne, Losanna Terra rossa   Ulrikke Eikeri   Olga Danilović
  Kristina Mladenovic
w/o
3. 1º ottobre 2022   Parma Ladies Open, Parma Terra rossa   Arantxa Rus   Anastasia Dețiuc
  Miriam Kolodziejová
6-1, 3-6, [8-10]
4. 13 novembre 2022   Chile Colina Open, Colina Terra rossa   Mayar Sherif   Jana Sizikova
  Aldila Sutjiadi
1-6, 6-3, [7-10]

Statistiche ITFModifica

SingolareModifica

Vittorie (17)Modifica

Torneo 100000 $ (0)
Torneo 80000 $ (0)
Torneo 75000 $ (0)
Torneo 60000 $ (1)
Torneo 50000 $ (0)
Torneo 25000 $ (10)
Torneo 15000 $ (0)
Torneo 10000 $ (6)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Score
1. 25 maggio 2014   Velenje Open, Velenje Terra rossa   Barbara Haas 4–6, 6–2, 6–3
2. 8 giugno 2015   Vrnjacka Banja Open, Banja Luka Terra rossa   Marina Kachar 6–4, 2–6, 7–5
3. 22 giugno 2015   Telavi Open, Telavi Terra rossa   Sadafmoh Tolibova 6–4, 6–1
4. 29 giugno 2015   Telavi Open, Telavi Terra rossa   Szabina Szlavikovics 6–3, 6–3
5. 10 agosto 2015   Trofeul Ilie Nastase, Arad Terra rossa   Chantal Škamlová 6–1, 6–3
6. 14 settembre 2015   Izida Cup, Dobrič Terra rossa   Polina Leykina 6–3, 6–2
7. 16 aprile 2016   Hammamet Open, Hammamet Terra rossa   Alice Bacquié 6–1, 6–0
8. 15 maggio 2016   Győr Open, Győr Terra rossa   Ekaterina Aleksandrova 6–4, 6–4
9. 31 maggio 2016   Hódmezővásárhely Open, Hódmezővásárhely Terra rossa   Karolína Muchová 4–6, 6–2, 6–4
10. 4 dicembre 2016   Copa Providencia BCI, Santiago Terra rossa   Paula Cristina Gonçalves 6–1, 6–4
11. 17 dicembre 2016   LIC ITF Women's Tennis Championships, Pune Cemento   Polina Monova 6–4, 6–2
12. 30 settembre 2017   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Tereza Mrdeža 7–6(4), 7–5
13. 12 novembre 2017   William Loud Bendigo International, Bendigo Cemento   Olivia Rogowska 5–7, 6–1, 6–0
14. 25 febbraio 2018   Circuito Feminino Future de Tênis, Curitiba Terra rossa   Fiona Ferro 7–5, 6–4
15. 2 aprile 2018   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Anastasia Grymalska 6–3, 6–1
16. 15 aprile 2018   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Myrtille Georges 6–1, 7–6(4)
17. 1º dicembre 2018   LIC ITF Women's Tennis Championships, Pune Cemento   Karman Thandi 6–3, 6–4

Sconfitte (8)Modifica

Torneo 100000 $ (0)
Torneo 80000 $ (0)
Torneo 75000 $ (0)
Torneo 60000 $ (3)
Torneo 50000 $ (0)
Torneo 25000 $ (2)
Torneo 15000 $ (1)
Torneo 10000 $ (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Score
1. 9 maggio 2015   Zlatni Rat Cup, Bol Terra rossa   Tena Lukas 2–6, 3–6
2. 30 agosto 2015   Trofeo CPZ, Bagnatica Terra rossa   Anne Schäfer 6–2, 1–6, 2–6
3. 10 aprile 2016   Hammamet Open, Hammamet Terra rossa   Irina Maria Bara 3–6, 3–6
4. 24 dicembre 2016   Ganesh Naik ITF Women's Tennis Tournament, Navi Mumbai Cemento   Lu Jiajing 3–6, 1–6
5. 12 febbraio 2017   Launceston Tennis International, Launceston Cemento   Jamie Loeb 6(4)–7, 3–6
6. 19 novembre 2017   Dunlop World Challenge, Toyota Sintetico (i)   Mihaela Buzărnescu 0–6, 1–6
7. 4 marzo 2018   Circuito Feminino Future de Tênis, San Paolo Terra rossa   Julia Grabher 4–6, 6–3, 2–6
8. 16 ottobre 2022   Open Feu Aziz Zouhir, Monastir Cemento   Kristina Mladenovic 1-6, 6-3, 5-7

DoppioModifica

Vittorie (4)Modifica

Torneo 100000 $ (0)
Torneo 80000 $ (0)
Torneo 75000 $ (0)
Torneo 60000 $ (0)
Torneo 50000 $ (0)
Torneo 25000 $ (2)
Torneo 15000 $ (0)
Torneo 10000 $ (2)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Score
1. 20 aprile 2015   Bluesun Bol Ladies Open, Bol Terra rossa   Pia Čuk   Natalija Šipek
  Eva Zagorac
6–1, 6–1
2. 3 agosto 2015   Internazionali Femminili di Tarvisio, Tarvisio Terra rossa   Pia Čuk   Giorgia Marchetti
  Maria Masini
6–1, 6–4
3. 7 ottobre 2016   Forte Village International Tournament, Pula Terra rossa   Jil Teichmann   Claudia Giovine
  Camilla Rosatello
6–2, 6–4
4. 28 novembre 2016   Copa Providencia BCI, Santiago Terra rossa   Guadalupe Pérez Rojas   Usue Maitane Arconada
  Georgia Brescia
6–3, 7–6(5)

Sconfitte (4)Modifica

Torneo 100000 $ (0)
Torneo 80000 $ (0)
Torneo 75000 $ (0)
Torneo 60000 $ (1)
Torneo 50000 $ (0)
Torneo 25000 $ (2)
Torneo 15000 $ (0)
Torneo 10000 $ (1)
N. Data Torneo Superficie Compagna Avversarie in finale Score
1. 8 maggio 2015   Bluesun Bol Ladies Open, Bol Terra rossa   Pia Čuk   Anastasija Komardina
  Zuzana Luknárová
2–6, 6–0, [7–10]
2. 11 febbraio 2017   Launceston Tennis International, Launceston Cemento   Georgia Brescia   Monique Adamczak
  Nicole Melichar
1–6, 2–6
3. 22 dicembre 2017   Ganesh Naik ITF Women's Tennis Tournament, Navi Mumbai Cemento   Pranjala Yadlapalli   Georgina García Pérez
  Diāna Marcinkēviča
0–6, 1–6
4. 1º dicembre 2018   LIC ITF Women's Tennis Championships, Pune Cemento   Aleksandrina Najdenova   Ankita Raina
  Karman Thandi
2–6, 7–6(5), [9–11]

Risultati in progressioneModifica

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

SingolareModifica

Aggiornato a Open di Francia 2021 in corso

Torneo 2017 2018 2019 2020 2021 Titoli V–S
Tornei del Grande Slam
  Australian Open Q1 Q2 2T 2T 1T 0 / 3 2–3
  Open di Francia Q1 Q2 1T 1T SF 0 / 3 5–2
  Wimbledon Q1 Q3 2T ND 0 / 1 1–1
  US Open A 1T 1T A 0 / 2 0–2
Vittorie–sconfitte 0–0 0–1 2–4 1–2 5–1 0 / 9 8–8
Giochi olimpici
  Giochi olimpici Non disputati 0 / 0 0–0
Tornei di fine anno
  WTA Finals Non qualificata ND 0 / 0 0–0
  WTA Elite Trophy Non qualificata ND 0 / 0 0–0
WTA 1000
  Doha /   Dubai[1] Assente 0 / 0 0–0
  Indian Wells Assente 0 / 0 0–0
  Miami Assente 1T ND Q2 0 / 1 0–1
  Madrid Assente ND 2T 0 / 1 1–1
  Roma Assente 1T A 1T 0 / 2 0–2
  Montréal / Toronto Assente ND 0 / 0 0–0
  Cincinnati Assente 0 / 0 0–0
  Wuhan Assente 1T ND 0 / 0 0–0
  Pechino Assente ND 0 / 0 0–0
Carriera
Tornei giocati 0 7 18 9 11 45
Titoli 0 0 0 0 0 0
Finali 0 0 1 0 1 2
Totale V–S 0–0 7–7 15–18 6–10 20–10 48–45
Vittorie %  –  50% 45% 44% 67% 52%
Ranking di fine anno 180 70 64 87 1187231 $

Note

Vittorie contro giocatrici Top 10Modifica

Stagione 2017–2020 2021 Totale
Vittorie 0 1 1
# Giocatrice Ranking Evento Superficie Turno Punteggio
2021
1.   Bianca Andreescu 7   Open di Francia, Parigi Terra rossa 1T 6(1)–7, 7–6(2), 9–7

NoteModifica

  1. ^ Raoul Ruberti, WTA Mosca e Nanchang: Siegemund rinasce, Zidansek sboccia, su Ubitennis, 25 luglio 2018. URL consultato il 10 marzo 2022.
  2. ^ Redazione, Bol è un successo: vince Tamara Zidansek, su Ubitennis, 10 giugno 2019. URL consultato il 10 marzo 2022.
  3. ^ Paolo Di Lorito, Tamara Zidansek (ri)porta la Slovenia in semifinale al Roland Garros: battuta Badosa 8-6 al terzo, su Ubitennis, 8 giugno 2021. URL consultato il 10 marzo 2022.
  4. ^ Lorenzo Colle, Roland Garros: Pavlyuchenkova doma Zidansek e le sue paure. È la sua prima finale Slam, su Ubitennis, 10 giugno 2021. URL consultato il 10 marzo 2022.
  5. ^ Diego Barbiani, WTA Adelaide: Keys supera Gauff al fotofinish, derby USA in finale contro Riske • Ok Tennis, su Ok Tennis, 14 gennaio 2022. URL consultato il 10 marzo 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàCONOR.SI (SL323555427