Apri il menu principale
Tappe della disfatta
Titolo originaleDas Ende einer Armee
Altri titoliDas Ende der alten Armee
AutoreFritz Weber
1ª ed. originale1933
Genereromanzo
Sottogenerememoriale
Lingua originaletedesco
AmbientazionePrima guerra mondiale

Tappe della disfatta (titolo originale Das Ende einer Armee - dal 1959 Das Ende der alten Armee) è un libro di memorie scritto nel 1933 da Fritz Weber.

Il libro è ambientato sul fronte italiano della prima guerra mondiale.

Indice

ContenutoModifica

«Vicino a me sta una vedetta. Appoggiata al parapetto anteriore della trincea, getta di tanto in tanto un'occhiata fuori. Il suo viso è uno di quei ricordi, che anche dopo molti anni si conservano con una precisione immutata. [...] La cosa più terribile è, però, una contrazione della bocca, ogni volta che si ode nelle vicinanze il mugolio di una granata. Tutto il terrore di una creatura di fronte alla morte, tutto l'orrore della guerra è espresso da quella faccia

La Grande Guerra viene raccontata dall'ufficiale austriaco Weber che la descrive attraverso le battaglie combattute dall'Imperial regio Esercito su quasi tutti i luoghi cruciali del fronte italiano. Da Forte Verle, dove scoppiò, sino al crollo dell'Austria-Ungheria dopo la terza battaglia del Piave, Weber descrive le carneficine degli attacchi in massa da parte di entrambi gli eserciti, le battaglie in quota sotto metri di neve, il terrore dei bombardamenti dentro al forte o in trincea, la guerra di mine, l'uso spietato delle bombe a gas, la sofferenza tra le malattie e la fame. Un'opera di grande valore storico vista dalla parte austriaca, rispecchia gli effetti emotivi di un'esperienza sconvolgente, vissuta da parte dei soldati di tutte le nazioni coinvolte. Tutti uguali nell'orrore della guerra.

AmbientazioneModifica

L'autore narra gli eventi bellici nei luoghi in cui partecipò, ossia sull'Altopiano dei Sette Comuni (in particolare a Forte Verle), sul monte Pasubio, sul Monte Cimone di Tonezza, sul fronte dell'Isonzo, nel Carso (sul Monte Ermada in particolare) e lungo il Piave (in special modo nella zona di Caorle).

NoteModifica


Voci correlateModifica