Apri il menu principale

Targhe d'immatricolazione georgiane

Sistema in usoModifica

 
Targa standard con formato emesso dal 1º settembre 2014
 
Targa posteriore su due linee per autoveicoli

Dal 1º settembre 2014 le targhe ordinarie sono composte da due lettere, un trattino, un numero di tre cifre, un ulteriore trattino e altre due lettere, secondo lo schema AA-123-AA, simili a quelle francesi e italiane, a caratteri neri su sfondo bianco. Nelle piastre posteriori su due linee per autoveicoli, in alto sono posizionate le prime due lettere, in basso le cifre e le altre due lettere.
Le dimensioni sono le stesse delle targhe in uso negli altri Paesi europei: le targhe su un'unica linea misurano 520 × 110 mm, quelle su doppia linea 280 × 200 mm; sul lato sinistro è posizionata una banda azzurra con in alto la bandiera nazionale e in basso la sigla automobilistica internazionale GE a caratteri bianchi. A destra si trova un ologramma adesivo di sicurezza, che certifica che la targa non è contraffatta.
Come nel sistema precedente, le lettere utilizzate sono tutte quelle dell'alfabeto latino, inclusa la "Q".
Né le cifre né le lettere forniscono informazioni sulla provenienza dei veicoli.

Targhe specialiModifica

  • Rimorchi, semirimorchi e macchine da costruzione possono avere targhe su unica o doppia linea; le combinazioni sono rispettivamente AA-123-A e AA/123-A.
  • Le targhe dei motocicli sono disposte su due linee, con in alto la banda blu e due lettere e in basso il numero di quattro cifre (es.: AA/1234).
  • Le macchine agricole e i rimorchi agricoli hanno anch'essi piastre su doppia riga: in alto sono posizionate banda blu e due lettere, in basso tre cifre (es.: AA/123).
 
Piatto d'immatricolazione provvisoria
  • Le targhe provvisorie (tranne quelle da esportazione, vd. infra) si contraddistinguono per le lettere fisse GA, GE o GG seguite da un numero di tre cifre ed un'ulteriore lettera seriale oppure da un numero di quattro cifre. I caratteri possono essere neri o rossi.
 
Targa apposta su un automezzo dell'Esercito georgiano
  • I veicoli dell'Esercito presentano caratteri bianchi su fondo nero. Su una banda verde (negli anni Novanta era rossa), a sinistra sono scritte le lettere "GA" di dimensioni ridotte e in verticale. La serie è composta da due lettere che avanzano da "AA" ed un numero progressivo di tre cifre; solo la polizia militare si contraddistingue per le lettere fisse MP (iniziali di Military Police)[1].
 
Targa di un veicolo dell'EUMM
  • L'European Union Monitoring Mission (EUMM, ossia Missione di Monitoraggio dell'Unione Europea), che dal 2008 è presente anche in Georgia, emette targhe proprie composte dalle lettere EUMM, a caratteri bianchi su fondo celeste, e seguite da un numero progressivo di tre cifre.
  • Le vetture in dotazione alla polizia di sicurezza hanno le lettere SP (che stanno per Security Police) sia prima sia dopo il numero di tre cifre, del tipo SP-123-SP.
  • Le targhe da esportazione possono essere di cartone o adesive: tra quattro cifre e due lettere nere seriali (partendo da "AA") su fondo bianco è posizionata una banda rossa verticale che riporta in alto le ultime due cifre dell'anno e in basso (opzionali) quelle corrispondenti al mese di validità (es.: 01 = gennaio), entrambe di colore nero.

Targhe diplomatiche e codici in usoModifica

 
Targa di una vettura del personale tecnico-amministrativo presso un'ambasciata o consolato (001 = Germania)

Il numero a sinistra della sigla identifica il Paese della rappresentanza (ad esempio 029 corrisponde al personale diplomatico dell'Italia).

  • AS (caratteri bianchi su sfondo verde scuro nel formato emesso fino al 31/08/2014, verde più chiaro nel formato attualmente in uso) Personale tecnico-amministrativo accreditato presso un'ambasciata o un consolato (Administrative Staff)
  • CC (lettere e numeri bianchi, sfondo rosso) Corpo consolare
  • CMD (cifre e lettere bianche, sfondo rosso) Capo di missione diplomatica
  • D (lettere e numeri bianchi, sfondo rosso) Corpo diplomatico

Sistema terminato il 1º settembre 2014Modifica

 
Formato utilizzato dal 1º settembre 2010 al 31 agosto 2014
 
Formato per rimorchi emesso da agosto 1993 al 31/08/2010

Dal 1º settembre 2010 al 31/08/2014 le targhe per autoveicoli erano composte da tre lettere, un trattino e un numero di tre cifre; nelle placche posteriori su doppia riga, prive del trattino, il numero era posizionato in basso. La sigla internazionale sotto la bandiera, di colore nero, era GE, mentre da agosto 1993 al 31/08/2010 era GEO.
Le piastre dei motocicli avevano, come quelle attuali, due lettere in alto e quattro cifre in basso; quelle dei rimorchi potevano essere disposte su una o due linee ed erano composte da due lettere e tre cifre.
Le targhe con il sistema terminato resteranno comunque valide almeno fino al 2020.
A partire dal 2004 le lettere non sono più indicative della provenienza, mentre da agosto del 1993 al 31/12/2003 generalmente la prima (ma a volte anche la seconda e/o la terza) lettera era assegnata a seconda della zona (municipalità, città o repubblica autonoma) in cui il veicolo era stato immatricolato.
Nel seguente elenco "x" = lettera variabile progressiva da A a Z.

Variazioni dello standard e codici specialiModifica

 
Targa (con formato cessato il 31/08/2010) di una vettura del Servizio di Sicurezza del Presidente
 
Targa di un'auto dei vigili del fuoco con sistema e grafica terminati il 31/08/2014

Le targhe emesse da agosto del 1993 al 31 agosto 2014 variavano a seconda dell'età del veicolo, di come era alimentato e dell'uso cui il veicolo era adibito (per università, enti pubblici, concessionari, disabili...). Come nel sistema attuale, era possibile ordinare piatti d'immatricolazione personalizzati con la sequenza alfanumerica desiderata, composta anche da un solo carattere. Alcune società avevano acquistato tutte le targhe con una combinazione di tre lettere: ad esempio tutte le placche "TBC" erano riservate alle auto della TBC Bank, mentre quelle "MZE" identificavano i veicoli della compagnia televisiva Mze; le ambulanze avevano targhe con le lettere "PSP", come la compagnia farmaceutica che tuttora le sponsorizza, oppure EMS (iniziali di Emergency Medical Services).
I veicoli intestati a proprietari stranieri non diplomatici, con residenza temporanea in Georgia, fino alla metà degli anni Duemila si distinguevano per i caratteri neri in campo giallo e le lettere FG (che stavano per Foreigner) seguite da un numero di cinque cifre.
Le targhe provvisorie da esportazione e quelle dei veicoli militari avevano lo stesso formato di quelle emesse dal 1º settembre 2014.
Altri codici speciali utilizzati erano i seguenti:

  • AAA - veicolo di autorità governative
  • MAR - veicolo del sindaco o dello staff amministrativo della città di Tbilisi
  • MSS - veicolo del corpo Sicurezza dello Stato
  • PAL - veicolo del Ministero dell'Interno
  • POL - veicolo della Polizia
  • QQQ - autovettura del Servizio di Sicurezza del Presidente
  • SOS - automezzo dei vigili del fuoco
  • SPS - autovettura dello staff dell'Ufficio del Presidente
  • TG, TR, TT - targa di transito

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Parker N. - Weeks J., Registration Plates of the World, Fourth Edition, L J Print Group, Yeovil, Somerset, United Kingdom 2004, pp. 241-242. ISBN 0-9502735-7-0

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica