Apri il menu principale

Sistema in uso da dicembre 2010Modifica

 
Targa kosovara standard con formato in uso dal 06/12/2010

Dal 6 dicembre 2010 è stato introdotto un nuovo tipo di targa[2] che include da sinistra a destra: una banda blu verticale all'interno della quale, in basso, sono scritte le lettere RKS (che stanno per Republic of Kosovo) di colore giallo, un numero a due cifre identificativo del distretto, lo stemma nazionale, un numero a tre cifre, un trattino e due lettere[3]. Il numero a tre cifre inizia da 101 e le lettere avanzano in ordine alfabetico a partire da "AA". Il nuovo sistema e formato stanno gradualmente rimpiazzando quelli cessati.
Sono in circolazione anche piastre su doppia linea per autoveicoli[4] e motocicli di cilindrata superiore a 125 cm³, mentre i ciclomotori e gli scooter fino a 125 cm³ hanno i caratteri distribuiti su tre righe.
Le targhe d'immatricolazione ordinarie misurano 520 × 110 mm e corrispondono agli standard europei.

Targhe specialiModifica

 
Targa anteriore di un automezzo in dotazione alla Polizia
 
Targa anteriore di una vettura di un'autorità governativa centrale
 
Targa diplomatica apposta su un autoveicolo immatricolato nel 2012
 
Piatto d'immatricolazione di un automezzo del contingente irlandese della Kosovo Force
  • Targhe provvisorie: al posto del numero distrettuale a sinistra sono posizionate le lettere RP, iniziali in albanese di Regjistrimi i Përkhohshme (cioè "immatricolazione temporanea"); invece delle ultime due cifre, dopo il trattino si trovano due ulteriori lettere che avanzano progressivamente da "AA".
  • Rimorchi: hanno cifre e lettere blu disposte su due righe.
  • Macchine agricole: sono su doppia linea e si contraddistinguono per i caratteri bianchi su fondo verde.
  • Rimorchi agricoli e per l'edilizia: sono anch'esse su due righe, ma i caratteri sono neri in campo giallo.
  • Automezzi della Polizia: hanno i caratteri rossi e la dicitura POLICE al posto del numero distrettuale.
  • Veicoli delle autorità governative centrali: si differenziano dalle targhe normali per il codice 3Z.
  • Vetture di membri di istituzioni del sistema giudiziario: hanno il codice 4Z.
  • Vetture di membri di istituzioni indipendenti del Parlamento: hanno il codice 5Z.
  • Vetture di autorità governative distrettuali: il codice numerico dell'area di immatricolazione è seguito dalla lettera Z (per es.: 01Z) e da altri due numeri a due cifre separati da un trattino.
  • Autoveicoli della Guardia doganale: la scritta in inglese CUSTOMS di dimensioni ridotte (posizionata dopo la banda blu) precede lo stemma nazionale, un numero a tre cifre, un trattino e le lettere fisse DG, che stanno per Dogana in albanese; i caratteri sono bianchi su fondo azzurro.
  • Veicoli dei Corpi diplomatici: lettere e numeri sono bianchi su fondo nero. La sigla automobilistica internazionale "RKS", con le lettere allineate in verticale a sinistra, è seguita da due cifre (erano tre fino al 2011) identificative del Paese della rappresentanza, il codice CD ed un numero che inizia da 001. Nel margine destro è posizionato l'anno di immatricolazione del veicolo, con le cifre allineate verticalmente.
  • Automezzi adibiti a servizi di emergenza: hanno i caratteri rossi; a sinistra il numero 112 precede altri due numeri, il primo progressivo a tre cifre e il secondo identificativo del distretto[5].
  • Ai veicoli della Forza di Sicurezza del Kosovo vengono assegnate targhe con la sigla KSF (acronimo di Kosovo Security Force): il codice, preceduto dalla stemma nazionale, è seguito da due numeri (il primo a tre e il secondo, indicante la mansione del reparto[6], a due cifre) e dal logo del Corpo; i caratteri sono gialli su fondo verde ottanio.
  • Veicoli in dotazione all'OCSE: i piatti d'immatricolazione, su unica o doppia linea, sono bianchi con caratteri neri; il nome dell'organizzazione per esteso OCSE è seguito da un numero di tre cifre e dalla lettera P, iniziale della capitale Priština / Prishtinë.
  • Automezzi del Kosovo Force (KFOR): presentano placche azzurre, su unica o doppia linea, con caratteri bianchi o gialli; le lettere KFOR precedono il logo della NATO ed un numero di tre cifre che avanza progressivamente da 001.
  • Veicoli del contingente irlandese della KFOR: i caratteri sono grigio argento su fondo nero; le lettere IRCON, che stanno per Irish Contingent, precedono un numero progressivo generalmente di tre cifre.
  • Autoveicoli del personale dell'UNMIK: quelli privati iniziano la serie alfanumerica con le lettere UN seguite da un trattino, una P (iniziale di private vehicle) ed un numero progressivo di quattro cifre; quelli appartenenti all'organizzazione recano l'acronimo UNMIK che precede un numero di quattro cifre a partire da 0001. In entrambi i formati i caratteri sono neri su fondo bianco.

Codici numerici e distretti corrispondentiModifica

 
Carta con la suddivisione del Kosovo in distretti e i relativi numeri nelle targhe emesse dal 06/12/2010
Codice Distretto (in albanese e in serbo)
01 Prishtinë / Priština
02 Mitrovicë / Kosovska Mitrovica
03 Pejë / Peć
04 Prizren / Prizren
05 Ferizaj / Uroševac
06 Gjilan / Gnjilane
07 Gjakovë / Ðakovica

Targhe UNMIKModifica

 
Targa UNMIK standard del 2001

Dal 30 settembre 1999 al 5 dicembre 2010 tutte le targhe ordinarie emesse nel Kosovo sotto l'amministrazione UNMIK avevano il bordo superiore e inferiore azzurri; iniziavano con tre cifre[7], proseguivano con un trattino, le lettere KS che stavano per "Kosovo", un altro trattino, e terminavano con tre ulteriori cifre. L'anno di immatricolazione del veicolo era posizionato a sinistra, di colore azzurro e con le cifre allineate in verticale.
Il formato su un'unica riga misurava 520 × 110 mm come quello attuale, quello su doppia linea 280 × 200 mm.
Queste targhe vennero reintrodotte dal 1º novembre 2011 al 1º giugno 2012 per i cittadini del Kosovo settentrionale che varcavano quotidianamente il confine con la Serbia per motivi di lavoro.

Formati specialiModifica

 
Targa UNMIK di un autoveicolo della Guardia doganale
  • I ciclomotori presentavano due numeri di tre cifre, il primo sulla linea superiore e il secondo su quella inferiore; le lettere "KS" e l'anno di emissione occupavano la riga centrale.
  • Sia le targhe da esportazione sia quelle dei veicoli della Guardia doganale avevano bordi e caratteri bianchi in campo azzurro chiaro.
  • Le altre targhe speciali, se si eccettuano quelle diplomatiche che si contraddistinguevano per il codice "CD" come quelle attuali, avevano la sigla "KS" al centro come quelle ordinarie; i colori erano identici a quelli in vigore dal 6 dicembre 2010.

Sistema terminato nel 2012Modifica

 
Esempio di formato emesso dal 1992 al 30/09/1999

I formati delle targhe con le sigle riportate nella tabella, ora illegali, erano quelli utilizzati nella ex Jugoslavia fino al 30 settembre 1999 e in Serbia, che ha continuato a rivendicare il Kosovo anche dopo la dichiarazione dell'indipendenza, dal 6 dicembre 2010 a giugno 2012.

Sigla Distretto Note
ÐA Ðakovica Dal 2011 a giugno 2012
DJ Ðakovica Fino al 30/09/1999 e dal 6 al 31/12/2010
GL Gnjilane Fino a giugno 2012
KM Kosovska Mitrovica Fino a giugno 2012
PE Peć Fino a giugno 2012
PJ Podujevo Fino al 1977 (epoca jugoslava)
PR Priština Fino a giugno 2012
PZ Prizren Fino a giugno 2012
TM Titova Mitrovica Dal 1984 al 1991 (epoca jugoslava), poi la città ha cambiato il nome in Kosovska Mitrovica
UR Uroševac Fino a giugno 2012

Codici emessi tra il 1998 e il 30/09/1999 nei distretti occupati dall'esercito albaneseModifica

Il formato delle targhe (non ufficiali) dei veicoli circolanti nei distretti occupati dall'esercito albanese era simile a quello allora in vigore in Albania, anche se, a differenza delle targhe albanesi, all'interno della fascia rossa a sinistra erano impresse le lettere bianche KO, che stavano per Kosovo.

  • GJK - Gjakovë
  • PE - Pejë
  • Prizren - Prizren
  • TMK - Trupat e Mbrojtjes së Kosovës ("Truppe di Difesa del Kosovo")[8]

Targhe dei veicoli dell'UÇKModifica

Dal 1998 alla fine di settembre del 1999 vennero emesse targhe apposite per gli automezzi dell'Ushtria Çlirimtare e Kosovës (UÇK), nome albanese dell'Esercito di liberazione del Kosovo, formalmente sciolto il 20 gennaio 2009. A sinistra era posizionata una banda bicolore, rossa nella metà superiore e nera in quella inferiore, che precedeva le lettere UÇK ed una coda alfanumerica variabile.
Si conoscono quattro tipi differenti di formati[9]:

  • automezzi dell'Esercito: caratteri neri su fondo giallo, la sigla UÇK era seguita da due numeri di due cifre separati da un trattino ed una lettera seriale (es.: UÇK-01-01-E);
  • veicoli della Polizia militare: caratteri bianchi su fondo nero, la sigla UÇK precedeva le lettere fisse PU (iniziali in albanese di Policia Ushtarake, ossia "Polizia militare"), un numero di tre cifre ed una lettera seriale (es.: UÇK-PU-123-A);
  • ambulanze: caratteri neri in campo bianco, il codice UÇK era seguito da un numero di tre cifre, una lettera seriale e lo stemma della Croce Rossa (es.: UÇK-001-C );
  • autovetture di agenzie di stampa o corrispondenti esteri: caratteri neri su fondo bianco, il codice UÇK precedeva la dicitura in inglese PRESS, un numero di due cifre ed una lettera seriale (es.: UÇK-PRESS-01A).

NoteModifica

  1. ^ La Repubblica del Kosovo ha dichiarato unilateralmente l'indipendenza il 17 febbraio 2008, ma la Serbia continua a rivendicarla come parte del proprio territorio sovrano. I due governi hanno iniziato a normalizzare le relazioni nel 2013, come parte dell'Accordo di Bruxelles. Il Kosovo ha ricevuto il riconoscimento formale come Stato indipendente da 113 su 193 Paesi membri delle Nazioni Unite.
  2. ^ Copia archiviata (PDF), su itg-rks.com. URL consultato il 25 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2018).
  3. ^ http://www.mpb-ks.org/repository/docs/Udhezimi_Regjistrimi_Automj_teve.pdf ADMINISTRATIVE INSTRUCTION No. 14/2009 – MIA ON VEHICLE REGISTRATION, RKS.
  4. ^ Il formato per le vetture con il vano targa posteriore di lunghezza ridotta è quello americano, con dimensioni di ca. 300 × 150 mm.
  5. ^ Il numero distrettuale è accresciuto di un'unità rispetto alle targhe ordinarie, in quanto il codice "01" viene utilizzato per l'ente di gestione delle emergenze.
  6. ^ Cfr. http://www.europlates.eu/license-plates/europe/kosovo.htm.
  7. ^ La combinazione "000" era riservata agli autoveicoli dei funzionari.
  8. ^ I caratteri erano neri in campo giallo; il logo del Corpo ed una linea verticale precedevano la sigla, mentre un trattino, un numero a tre cifre, un ulteriore trattino e le lettere "KS" la seguivano.
  9. ^ http://plaque.free.fr/eur/ks/?path=./_HISTOR/UCK

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica