Tavole genealogiche della Casa di Wettin

La Casa di Wettin è una dinastia tedesca che ha regnato sui territori delle attuali Sassonia e Turingia fino al 1918, nonché nel XVIII secolo, sulla Polonia. Esponenti di un suo ramo, i Sassonia-Coburgo-Gotha, sono saliti nel XIX secolo su ben quattro troni europei e ne occupano ancora oggi due (Regno Unito e Belgio).

Stemma del Casato di Wettin

Struttura del CasatoModifica

 Ramo principale
Wettin, Meißen e Turingia
*10281087
 
  
 Linea Ernestina (Turingia)
*1485
 Linea Albertina (Meißen)
*1485
  
      
 Coburgo-Eisenach
*15541572
 Weimar
*15531668
 Elettorato
*15471806
Weiβenfels
*16561746
Merseburg
*16561738
Zeitz
*16561718
      
             
Coburgo I
*15721633
Eisenach I
*15721638
Altenburg
*16031672
Eisenach (II)
*16401644
Gotha (II)
*16401672
 Eisenach (III)
*16441668
 Marksuhl
*16621682
Jena
*16621690
Weimar-Eisenach
*16681806
Regno
*18061918
 
Elettorato
 
Elettorato
 
Elettorato
         
         
 
Eisenach (II)
 
Gotha a Gotha (II) Eisenach a Weimar
 
Gotha (II)
 
Eisenach (III)
Gotha-Altenburg
*1672
  
Eisenach A Eisenach (IV) Coburgo a Gotha (II)
 Eisenach (IV)
*16821741
 
Eisenach (IV)
Granducato di Weimar-Eisenach
*18151918
  
        
 Gotha-Altenburg
1826
Coburgo (II)
*16801699
Meiningen
*16801826
Römhild
*16801710
Eisenberg
*16801707
Hildburghausen
*16801826
Saalfeld
*16801699
 
Weimar-Eisenach
       
       
  
Altenburg a Hildburghausen; Gotha a Coburgo-Saalfeld
 
Saalfeld
Meiningen-Hildburghausen
*18261918
 
Meiningen
 
Gotha-Altenburg
Altenburg (II)
*18261918
Coburgo-Saalfeld
*16991826
  
  
  
Hildburghausen a Meiningen
Coburgo-Gotha
*18261918
 
   
 Belgio
*1831
Regno Unito
*1901
 Kohary
  
   
 Windsor
*1917
Portogallo
*18541910
Bulgaria
*18881944

Ramo principale - Conti di Wettin, Margravi di Meißen e Langravi di Turingia, poi Elettori di SassoniaModifica

Il ramo principale ottenne la Lusazia nel 1031 da Corrado II con Dedo I e si impadronì una prima volta della Misnia con Enrico I durante la minorità di Enrico IV. Persi entrambi i territori nel 1123, essi furono recuperati tra il 1130 e il 1135 da Corrado I. Il langraviato di Turingia fu acquisito nel 1265 da Enrico I, dopo un’aspra lotta di successione. Nel 1422 Federico I ottenne il ducato di Sassonia e nel 1423 la dignità elettorale, entrambi tolti alla famiglia degli Ascani. Nel 1485 i possedimenti furono divisi fra i fratelli Alberto ed Ernesto, dando origine alle rispettive linee.

Linea Albertina - Duchi di Sassonia, poi elettori e re di Sassonia, re di PoloniaModifica

Il ramo albertino ottenne la Misnia e una parte della Turingia. Nel 1547, dopo la battaglia di Mühlberg, ricevette dall’imperatore Carlo V la dignità elettorale, tolta a Giovanni Federico I del ramo ernestino, e il titolo di duca. Nel 1656 dai territori furono scorporati tre ducati sovrani - Weissenfels, Merseburg e Zeitz – che però ritornarono tutti alla linea primogenita degli elettori tra il 1718 e il 1746. Nel 1697 l’elettore Federico Augusto I divenne re di Polonia con il nome di Augusto II, titolo che passò al figlio, Federico Augusto II (Augusto III di Polonia), ma che fu perso nel 1763 Nel 1806, allo scioglimento del Sacro Romano Impero, Federico Augusto III perse la dignità elettorale ma assunse il titolo di re di Sassonia con il nome di Federico Augusto I; l’ultimo re fu deposto nel 1918.

  
Ramo principale
Federico II
 
 
 Alberto III
*14431500
 
  
Giorgio
*14711539
Enrico V
*14731541
 
  
 Maurizio
*15211553
Augusto I
*15261586
 
 
 Cristiano I
*15601591
 
  
 Cristiano II
*15831611
Giovanni Giorgio I
*15851656
 
    
 Giovanni Giorgio II
*16131680
Augusto
Cristiano I
Maurizio
    
    
 Giovanni Giorgio III
*16471691
Ramo Weissenfels
 
Ramo Merseburg
 
Ramo Zeitz
 
 
  
Giovanni Giorgio IV
*16681694
Federico Augusto I/AUGUSTO II
*16701733
 
 
 Federico Augusto II/AUGUSTO III
*16961763
 
 
 Federico Cristiano
*17221763
 
   
FEDERICO AUGUSTO III/I
*17501827
ANTONIO
*17551836
Massimiliano
*17591838
 
  
 FEDERICO AUGUSTO II
*17971854
GIOVANNI
*18011873
 
  
 ALBERTO
*18281902
GIORGIO
*18321904
 
 
 FEDERICO AUGUSTO III
*18651932

Sassonia-WeissenfelsModifica

Sassonia-MerseburgModifica

Sassonia-ZeitzModifica

Linea ernestina - Elettori, poi duchi di SassoniaModifica

Il ramo ernestino ottenne buona parte della Turingia. Persa la dignità elettorale nel 1547 con Giovanni Federico I, la storia di questa linea si caratterizzò per una continua suddivisione dei domini, la prima delle quali avvenne nel 1566 fra Giovanni Federico II e Giovanni Guglielmo

Sassonia-Coburgo-EisenachModifica

Giovanni Federico II ebbe Coburgo, Eisenach e Gotha. La sua discendenza si estinse nel 1638, quando i territori furono ereditati dal ramo di Weimar

Sassonia-Weimar, poi Sassonia-Weimar-EisenachModifica

Giovanni Guglielmo ebbe Weimar, Jena e Altenburg, che furono amministrati insieme fino al 1602, anno in cui vi fu una nuova suddivisione fra i figli Federico Guglielmo I e Giovanni. Giovanni ebbe Weimar e Jena, a cui aggiunse nel 1638 Coburgo, Eisenach e Gotha. I territori furono divisi una prima volta nel 1641, quando Guglielmo ebbe Weimar, Alberto Eisenach ed Ernesto Gotha. Guglielmo ereditò Eisenach e dopo la sua morte vi fu una nuova divisione fra i figli Giovanni Ernesto II (Weimar), Bernardo (Jena), Giovanni Giorgio (Marksuhl) e Adolfo Guglielmo (Eisenach). Giovanni Giorgio ereditò dai fratelli Jena ed Eisenach. La sua discendenza si estinse nel 1741 e i territori tornarono a al ramo di Weimar. Giovanni Ernesto II ereditò nel 1672 una parte di Altenburg. I suoi discendenti introdussero nel 1725 la primogenitura per evitare ulteriori frammentazioni, ereditando nel 1741 Eisenach, Jena e Marksuhl. Nel 1815 il ramo ottenne il titolo granducale. L’ultimo granduca abdicò nel 1918.

Sassonia-EisenachModifica

Sassonia-AltenburgModifica

Sassonia-Gotha-AltenburgModifica

Alla morte di Ernesto i territori furono suddivisi fra i sette figli: Enrico (Römhild), Alberto (Coburgo) e Cristiano (Eisenberg) non ebbero discendenti e i territori furono ereditati dai fratelli. Federico I ebbe Gotha e Altenburg. La discendenza si estinse nel 1825, dando luogo l’anno successivo a una nuova ripartizione di territori. Bernardo ebbe Meiningen. Nel 1701 fu introdotta la primogenitura. Nel 1826 ricevette il territorio di Hildburghausen. L’ultimo duca fu deposto nel 1918. Ernesto ebbe Hilburghausen. I suoi discendenti nel 1826 cedettero Hildburghausen ed ottennero Altenburg, su cui regnarono fino al 1918. Giovanni Ernesto ebbe Saalfeld, al quale aggiunse nel 1699 Coburgo, diventando Coburg-Saalfeld. Introdotta la primogenitura, il ramo ricevette Gotha nel 1826, diventando Coburgo-Gotha. Confluiti negli Hannover di Gran Bretagna, il titolo ducale fu ereditato primo da un figlio e poi da un nipote della regina Vittoria, che lo perse nel 1918.

Sassonia-MeiningenModifica

Sassonia-Hildburghausen, poi Sassonia-AltenburgModifica

Sassonia-Saalfeld, poi Sassonia-Coburgo-Saalfeld, poi Sassonia-Coburgo-GothaModifica

Sovrani del Regno Unito e duchi di Sassonia-Coburgo-GothaModifica

  
Sassonia-Coburgo-Gotha
Ernesto I
 
 
 Alberto
*18191861
 
   
EDOARDO VII
*18411910
Alfredo
*18441900
Leopoldo
*18531884
  
  
GIORGIO V
*18651936
 Carlo Edoardo
*18841954
  
  
Casa reale di Windsor
 Casa di Sassonia-Coburgo-Gotha

Sassonia-Coburgo-Kohary, sovrani di Portogallo e BulgariaModifica

Sovrani del BelgioModifica

Casa reale di WindsorModifica

  
Sovrani del Regno Unito
Edoardo VII
 
 
 GIORGIO V
*18651936
 
  
EDOARDO VIII
*18941972
GIORGIO VI
*18951952
 
 
 ELISABETTA II
*19262022
 
 
 CARLO III
*1948

BibliografiaModifica

  • Kamill von Behr, Genealogie der in Europa Regierenden Fürstenhäuser, Lipsia, 1870, tav. CXXXVIII-CL (disponibile on line: https://archive.org/details/bub_gb_kW5WAAAAcAAJ)
  • Jiri Louda, Michael Maclagan, Les dynasties d'Europe, Parigi, 1993.