Apri il menu principale

Teatro Due

teatro di Parma, Italia
Teatro Due
Teatro Due (Parma) - facciata 2 2019-06-10.jpg
Facciata
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàParma
Indirizzoviale Basetti 12A
Dati tecnici
Capienza500 + 150 + 80 + 50 posti
Realizzazione
Costruzione1902-1985
ProprietarioComune di Parma
Sito ufficiale

Coordinate: 44°47′47.12″N 10°19′28.92″E / 44.796422°N 10.3247°E44.796422; 10.3247

Fondazione Teatro Due è un teatro stabile situato nella città di Parma, sede del Teatro Festival di Parma.

StoriaModifica

Le origini del Teatro Due, sotto il profilo professionale, risalgono agli inizi degli anni '70 quando un gruppo di artisti, formatosi attraverso l'esperienza dei Centri e dei festival universitari del decennio precedente, guidati dal regista zagabrese Bogdan Jerkovic, dà vita alla compagnia del Collettivo (1971) che in seguito diventa teatro stabile di Parma. Nel 1980 viene sottoscritta la convenzione con cui il Comune di Parma affida agli artisti del teatro stabile la gestione e l'amministrazione dell'edificio del teatro Due, di proprietà pubblica; esso rappresenta il primo caso in Italia di collaborazione tra pubblico e privato nel campo del teatro di prosa. Nel 1983 l'allora Ministero del turismo e dello spettacolo riconosce il teatro Due come teatro stabile di produzione, avente "finalità pubblica e responsabilità privata"[1]. Dal 2000 la gestione delle attività è affidata alla Fondazione Teatro Due.

DescrizioneModifica

 
Porticato d'ingresso

L'edificio sorge in viale Basetti e si affaccia sull'omonimo tratto di Lungoparma. Esso venne costruito nel 1902 con la funzione di Bagno pubblico. Divenne in seguito sede dell'Opera nazionale per il dopolavoro (OND) e, dal 1936, vi venne allestito un cinema. Dopo una serie di vicissitudini che hanno visto numerosi cambi di destinazione, dal 1970 viene occupato dalla compagnia del Collettivo trasformata in seguito nell'attuale compagnia del teatro stabile di Parma. Nel 1985 il Comune approva una prima ristrutturazione dell'edificio; nel 2011 è stato invece ultimato un complesso intervento di recupero del retro della struttura dove è stato realizzato un anfiteatro da 780 posti, ufficialmente intitolato piazza Shakespeare, a cui sono annessi un bar-ristorante ed una foresteria[2].

Ensemble degli attoriModifica

L'ensamble del teatro Due costituisce uno dei pochi gruppi teatrali che opera continuativamente da decenni in un teatro stabile del Paese. Essa è composta dagli attori Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall'Aglio, Paola De Crescenzo, Luca Nucera, Massimiliano Sbarsi, Nanni Tormen, Marcello Vazzoler e Davide Gagliardini e dai registi stabili Gigi Dall'Aglio, Walter Le Moli e Vincenzo Picone. Del "gruppo storico" facevano parte pure altri attori, insieme ai quali, diretti dallo Jerkovic, l'allora Collettivo - fine Sessanta-fine Settanta - mise in scena una serie di autori contemporanei a quel momento mai o quasi mai affrontati: Pier Paolo Pasolini (Uccellacci Uccellini), Dario Fo (La colpa è sempre del diavolo), Eduardo De Filippo (Il figlio di Pulcinella), Ferdinando Camon (Il Quinto Stato), che dette enorme popolarità alla compagnia.

Il progetto produttivo dell'Ensemble spazia dalla drammaturgia classica a quella contemporanea.

Dal 1984, ininterrottamente, gli stessi attori portano in scena "L'istruttoria" del drammaturgo Peter Weiss.

Per la sua rilevanza nel panorama culturale cittadino, l'Ensemble del Teatro Due è stata insignita nel gennaio 2013 dell'attestato di civica benemerenza da parte dell'amministrazione comunale[3].

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Margherita Becchetti, Il teatro del conflitto. La compagnia del Collettivo nella stagione dei movimenti. 1968-1976, Odradek, Roma 2003.

FilmografiaModifica

Principi e prigionieri, l'avventura di una compagnia di attori che divenne teatro. Un documentario di Amedeo Guarnieri e Lucrezia Le Moli Munck, 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica