Apri il menu principale

Teatro Manzoni (Milano)

teatro ed ex cinema di Milano, Italia
Teatro Manzoni
lang=it
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
IndirizzoVia Manzoni 42, Milano
Dati tecnici
TipoSala a ferro di cavallo con una galleria
Capienza850 posti
Realizzazione
Costruzione1943 - 1950
Inaugurazione20 ottobre 1950
ArchitettoAlziro Bergonzo
ProprietarioFininvest (Silvio Berlusconi)
Sito ufficiale

Coordinate: 45°28′16″N 9°11′40.66″E / 45.471112°N 9.194628°E45.471112; 9.194628

Il teatro Manzoni è un teatro di Milano.

Indice

StoriaModifica

Il teatro aprì i battenti il 15 maggio 1870 in piazza San Fedele a Milano con il nome di Teatro sociale di Milano, venendo intitolato ad Alessandro Manzoni dopo la sua scomparsa nel 1873. [1]

Nel 1881 avviene la prima assoluta di Le nozze in prigione di Emilio Usiglio, nel 1884 di Nord di Guglielmo Zuelli e di Anna e Gualberto di Luigi Mapelli, nel 1890 di Raggio di luna di Franco Leoni e nel 1894 di Il Pater di Stanislao Gastaldon.

Nell'agosto del 1943 un bombardamento alleato distrugge completamente l'edificio di piazza San Fedele. Per la ricostruzione, si spostò in [via Manzoni]] progettato dall'architetto Alziro Bergonzo e riccamente decorato di varie opere d'arte come pitture di Achille Funi e sculture di Leone Lodi: il nuovo teatro riaprì il 20 ottobre 1950, sette anni dopo la sua distruzione.

La gestione del nuovo Manzoni venne affidata a Remigio Paone, noto impresario milanese, con la passione per la rivista e il teatro musicale già direttore del Teatro Nuovo di Milano.

Dopo Paone, la direzione passò ad Adolfo Smidele, il quale instaurò un gemellaggio con il teatro stabile di Genova e dal quale prenderà molti spettacoli.

In commemorazione di Renato Simoni, morto nel 1952, il teatro venne rinominato "teatro della Via Manzoni - Renato Simoni", ma i cittadini milanesi cominciano a chiamarlo solamente con il vecchio nome Manzoni.

Nel 1967 la gestione del Manzoni venne affidata a Carlo Alberto Cappelli, proprietario di una casa editrice bolognese, e a Garinei e Giovannini, un duo di commediografi appassionati di rivista e teatro leggero.

A partire dal 1979 il teatro è di proprietà della Fininvest, che in quell'anno ha affidato la direzione artistica a Luigi Foscale, che lo gestirà per più di venti anni. La gestione Foscale si caratterizza per il ritorno del teatro Manzoni alla prosa e ai grandi spettacoli.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN204144782706864502960 · GND (DE7639206-5 · BNF (FRcb167279583 (data)