Apri il menu principale

Teatro di sant'Agostino

teatro di Genova, Italia
Teatro di Sant'Agostino
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàGenova
Indirizzopiazza Renato Negri
Dati tecnici
TipoTeatro all'italiana fino al XIX secolo. Dal 1986 teatro multisala e sede del Teatro della Tosse
Capienzatre sale: 500, 148, 200 posti
Realizzazione
CostruzioneXVIII secolo, XX secolo
ArchitettoEttore Piras
Sito ufficiale

Coordinate: 44°24′17″N 8°55′53.8″E / 44.404722°N 8.931611°E44.404722; 8.931611

Il Teatro di Sant'Agostino è un teatro di Genova, con sede nel centro storico cittadino. Edificato nel 1702 come teatro all'italiana, tra XIX e XX secolo ha subito molte trasformazioni. Restaurato nel 1986 dall'architetto Ettore Piras è stato il primo teatro multisala in Italia[1]. Dal 1986 è sede del Teatro della Tosse.

Indice

StoriaModifica

La struttura del Teatro di Sant'Agostino nacque nel 1701 per iniziativa del nobile Nicolò Maria Pallavicino, quando acquistò dalla famiglia Durazzo alcuni terreni nell'area compresa tra le chiese di San Donato e di Sant'Agostino, edificio da cui il teatro prenderà il nome. La sala teatrale venne costruita nel 1702 secondo la tipica struttura all'italiana: sala a ferro di cavallo con cinque ordini di palchi. In seguito il teatro passò alla famiglia Durazzo, che ristrutturò la sala aggiungendovi due palchi in più per fila e sopraelevando la sala con un sesto ordine destinato al pubblico meno abbiente.

La stessa famiglia Durazzo era allora proprietaria dell'altro teatro operistico cittadino, il Teatro del Falcone, e organizzò le stagioni liriche alternativamente, in modo che le due sale non si facessero concorrenza tra loro.

Il Teatro di Sant'Agostino, sebbene il Falcone fosse pubblico e di epoca precedente ma utilizzato prevalentemente dall'aristocrazia,[2] si identificò come primo teatro pubblico della città e nel 1795 ospitò il debutto di Niccolò Paganini che eseguì le sue 14 variazioni sull'aria piemontese La Carmagnola, per chitarra e violino in un concerto indetto dal padre per pagargli migliori studi di musica.

La fortuna di entrambi i teatri iniziò a incrinarsi con la costruzione del Teatro Carlo Felice, che a partire dagli anni Trenta dell'Ottocento sottrasse irrimediabilmente pubblico e li costrinse alla chiusura[3].

In seguito il Sant'Agostino cambiò nome in Teatro Nazionale e nel 1916 Gilberto Govi vi fondò la sua compagnia. Successivamente la sala cambio nome in Teatro Aliseo, denominazione che mantenne fino al 1986, anno dell'insediamento del Teatro della Tosse nella struttura. L'ingresso della compagnia ha portato al recupero del vecchio complesso teatrale, oggi diviso in tre sale (Aldo Trionfo, Dino Campana e Agorà). I lavori sono stati progettati da Ettore Piras e portati a compimento nel 1997, facendo del Teatro della Tosse il primo complesso di teatro multisala in Italia[1].

NoteModifica

  1. ^ a b Scheda tecnica della ristrutturazione sul sito dell'architetto Piras
  2. ^ Teatro del falcone, palazzorealegenova.beniculturali.it. URL consultato il 3 aprile 2018 (archiviato dall'url originale l'8 aprile 2018).
  3. ^ Dal Falcone al Sant'Agostino, Teatri Storici Di Liguria.it

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica