Apri il menu principale

Ted Levine

attore statunitense

BiografiaModifica

Ted Levine è nato a Bellaire, figlio di Charlotte Virginia (Clark) e Milton Dmitri Levine,[1] entrambi medici e membri dei Physicians for Social Responsibility (PSR). Il padre di Levine era di origini ebraiche russe, mentre sua madre aveva un'ascendenza gallese. Cresce a Oak Park e nel 1975 si iscrive al Marlboro College.

Raggiunge la celebrità nel 1991, impersonando il serial killer Buffalo Bill nel film Il silenzio degli innocenti e, successivamente, il capitano Leland Stottlemeyer nel telefilm Detective Monk. Dopo Il silenzio degli innocenti per un periodo gli furono proposti personaggi di malvagio, che Levine rifiutò in favore di altri tipi di ruoli, tra cui il membro dell'unità speciale in Heat - La sfida (1995), l'astronauta Alan Shepard nella mini serie della HBO From the Earth to the Moon, il sergente di polizia Tanner in Fast and Furious (2001).

Nel 2001 presta la voce al sociopatico camionista Rusty Nail nel film Radio Killer, quindi interpreta il detective Sam Nico nel film Wonderland - Massacro a Hollywood (2003), incentrato sugli orribili omicidi nell'omonimo distretto di Los Angeles. Dal 2002 al 2009 impersona il capitano Leland Stottlemeyer nel popolare telefilm Monk, in onda su USA Network. Tra gli ultimi lavori dell'attore da ricordare i film L'assassinio di Jesse James (2007), film con Brad Pitt e Casey Affleck e Shutter Island (2010) di Martin Scorsese. Nel febbraio 2017 è scritturato per il film Jurassic World - Il regno distrutto (2018)[2], nel ruolo del cacciatore Ken Wheatley.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ http://birth-records.mooseroots.com/l/8397646/Frank-Theodore-Levine
  2. ^ Justin Kroll, 'Jurassic World' Sequel Adds 'Silence of the Lambs' Actor Ted Levine, in Variety, 10 febbraio 2017. URL consultato il 10 febbraio 2017.
  3. ^ Nell'episodio pilota inizialmente previsto per la pubblicazione in dvd (mai avvenuta) è doppiato da Angelo Nicotra. L'episodio è stato ridoppiato da Ennio Coltorti

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN223170177 · ISNI (EN0000 0003 9901 7066 · LCCN (ENno98115986 · GND (DE1019247088 · BNF (FRcb14040932n (data) · WorldCat Identities (ENno98-115986