Telaio circolare

lavorazione maglieria

Il telaio circolare o knitting loom è uno strumento che permette di lavorare a maglia senza l’utilizzo di ferri da maglia o uncinetto. In base alla dimensione del cerchio utilizzato viene prodotto un tubolare della stessa dimensione, che può essere usato per creare cappelli, scalda collo, manicotti e non solo. Il telaio non è altro che un cerchio di plastica con dei pioli dello stesso materiale, sui quali viene intrecciato il filato. Si può utilizzare sia con la lana che con il cotone, ma più il filato è spesso e più il risultato sarà migliore perché è una lavorazione a trama molto larga.

Se ne trovano in commercio di diversi tipi. Generalmente vengono venduti in un kit che comprende diverse dimensioni di telaio: ogni misura ha un colore differente. Nel kit si trovano anche un ago da lana e una specie di uncino che occorre durante la lavorazione a telaio per agevolare il passaggio del filo attraverso il piolo.

È uno strumento molto apprezzato dagli amanti del fai da te perché è adatto anche ai principianti.

UtilizzoModifica

Il telaio circolare è molto semplice da utilizzare. Per iniziare occorre fare un nodo su un piolo per fermare il filo. Poi bisogna passare il filo di lana o cotone attorno a ciascun piolo. Una volta completato il giro si ripete la stessa operazione. A quel punto intorno a ciascun piolo ci saranno due giri di filo. Con l'aiuto dell'uncino bisogna tirare fuori dal piolo il filo del primo giro, portandolo verso l'interno del cerchio. L'operazione va ripetuta per ogni piolo del cerchio. Si continua in questo modo fino a raggiungere la lunghezza del tubolare desiderata. Per chiudere il lavoro si taglia il filo lasciandolo in abbondanza e si fa passare con l'aiuto dell'ago dentro al cappietto di filo di ogni piolo. A quel punto si può tirare via il lavoro dal telaio e utilizzare il tubolare per craere ciò che si vuole.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Telaio circolare - Come si usa