Apri il menu principale

«A me, e a Bruno Vespa che conduceva insieme a me, hanno dato il premio TeleRatto 2011 per la peggior coppia televisiva. Ce lo siamo proprio meritato. Una coppia peggio di noi non si trovava»

(Pippo Baudo commentando il TeleRatto 2011 vinto insieme a Bruno Vespa[1])

TeleRatti è stato un evento web organizzato da Davide Maggio, blogger televisivo italiano, volto a premiare i peggiori programmi e i peggiori personaggi della televisione italiana. Si è svolto a cadenza annuale per sette edizioni tra il 2007 e il 2013.

Originariamente nato come iniziativa isolata, già dalla seconda edizione ha visto la partecipazione di una giuria di qualità, composta da giornalisti delle principali testate nazionali e agenzie stampa, che integrano il parere degli ascoltatori, espresso in precedenza tramite il web.[senza fonte]

Originariamente tenutasi a maggio, al termine della stagione televisiva, nel 2013 si è svolta una serata speciale tenuta a settembre a Rimini e aperta da Fiorello[2], che compose per l'occasione anche una sigla, parodiando quella dei Telegatti[2], cui il premio si ispira per antonimia.

Indice

Le edizioniModifica

2007Modifica

2008 - Che vinca il Peggiore!Modifica

Giuria di qualitàModifica

2009 - Quando i Telegatti non ci sono... i TeleRatti ballanoModifica

Giuria di qualitàModifica

TeleRatti 2010 - Non c'è limite al PeggioModifica

I premi dell'anno 2010 sono stati comunicati da Caterina Balivo durante la trasmissione Festa italiana su Raiuno.

Giuria di qualitàModifica

2011 - E mo so' Ratti!Modifica

Giuria di qualitàModifica

2012 - Gli ultimi saranno i primi!Modifica

Giuria di qualitàModifica

2013 - Il Ratto è tratto!Modifica

2014Modifica

L'edizione 2014 avrebbe dovuto svolgersi durante la Festa della rete a Rimini ma fu rimandata a data da destinarsi.[13] Ad oggi non si hanno notizie di eventuali nuove edizioni.

Classifica dei personaggi più premiatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Baudo scarica Vespa: “Noi coppia disastrosa, Teleratto meritato”, in Blitz Quotidiano, 14 giugno 2011. URL consultato l'8 agosto 2013.
  2. ^ a b TV: Fiorello apre domani premiazione TeleRatti a Rimini, in la Repubblica, 19 settembre 2013. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  3. ^ a b c d e f g h i Teleratti 2007: The Winner Is…, Davide Maggio, 26 gennaio 2007. URL consultato l'8 agosto 2013.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n Teleratti 2008: i vincitori, Davide Maggio, 14 maggio 2008. URL consultato l'8 agosto 2013.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r TeleRatti 2009, i vincitori: colpo di scena, il TG1 unico programma RAI premiato. Regina indiscussa è Paola Perego con 4 premi. Elisa Isoardi è la “Miracolata dell’Anno”, Davide Maggio, 11 maggio 2009. URL consultato l'8 agosto 2013.
  6. ^ a b c TeleRatti 2009: la critica premia i giornalisti inviati in Abruzzo. TeleRatto bislacco alla d’Urso. A Striscia la notizia il TeleRatto d’Onore, unico premio in positivo, Davide Maggio, 12 maggio 2009. URL consultato l'8 agosto 2013.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t Teleratti 2010: ecco tutti i vincitori, Davide Maggio, 6 maggio 2010. URL consultato l'8 agosto 2013.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m n o TeleRatti 2011: tutti i vincitori, débâcle per Barbara d’Urso, Uman porta a casa due premi, Davide Maggio, 24 maggio 2011. URL consultato l'8 agosto 2013.
  9. ^ Barbara d'Urso stravince ai Teleratti, in D - la Repubblica delle donne, 24 maggio 2011. URL consultato il 6 ottobre 2014.
  10. ^ a b TeleRatti 2011: la critica premia la coppia Baudo-Vespa e assegna una TeleCapra a Vittorio Sgarbi, Davide Maggio, 26 maggio 2011.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o TeleRatti 2012: ecco tutti i vincitori. Belén è la nuova regina della peggiore TV dell’anno. Immancabile la Regina Madre Barbara d’Urso. GF peggior programma, Davide Maggio, 31 maggio 2012. URL consultato l'8 agosto 2013.
  12. ^ Marco Leardi, TeleRatti2013: Michelle Bonev dedica il premio a Berlusconi, Pascale e Dudù, Davide Maggio, 21 settembre 2013.
  13. ^ http://www.lospettacolodevecontinuare.com/2014/09/maggio-e-la-lucarelli-fanno-saltare-i.html

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione