Apri il menu principale
Telenor
Logo
StatoNorvegia Norvegia
Forma societariasocietà per azioni
Borse valoriBorsa di Oslo: TEL
ISINNO0010063308
Fondazione1855
Sede principaleFornebu
Persone chiaveSigve Brekke, CEO
Jørgen C. Arentz Rostrup, vice-presidente di società e CFO
Settoretelecomunicazioni
Prodottitelefonia fissa, telefonia cellulare, Internet, televisione via cavo
Fatturato94.84 miliardi di NOK (2010)
Dipendenti33220 (2010)
Sito web

Telenor ASA è la più grande azienda norvegese di telecomunicazioni, quotata nell'Indice OBX della Borsa di Oslo.

Indice

AttivitàModifica

 
La sede centrale di Telenor a Fornebu.

Telenor è il leader nel mercato norvegese delle telecomunicazioni. L'azienda conta 2,4 milioni di clienti di telefonia mobile in Norvegia e possiede partecipazioni in 12 paesi al di fuori del paese, per un totale di 189 milioni di clienti nel mondo (2015). Possiede inoltre il 35,7% di VimpelCom, attiva in 29 paesi.

 
Mappa dei paesi dove Telenor ha attività nel mondo.

StoriaModifica

L'azienda è stata fondata nel 1855 col nome di Telegrafverket, cambiò nome nel 1969 in Televerket e si ribattezzò nel 1994 col nome attuale quando venne ristrutturata come azienda pubblica. Dal dicembre 1998 è quotata in borsa.

Il browser internet Opera è nato nel 1994 come progetto di ricerca all'interno di Telenor. Nel 1995 fu fondata la Opera Software ASA, che si dedica da allora al suo sviluppo.[1]

Il Telenor Research Centre è rimasto a Kjeller fino al 2001, quando la maggioranza dei dipendenti è stata trasferita a Fornebu.

Dal 2004 al 2007 ha fatto parte dell'alleanza Starmap Mobile Alliance tra compagnie internazionali di telecomunicazioni (ne faceva parte anche l'italiana Wind).

Il 3 aprile 2009, Telenor è condannata in appello a pagare 1,7 miliardi di dollari di riparazione all'azionista di minoranza russo Farimex Products, per aver ritardato l'entrata dell'operatore russo VimpelCom nel mercato ucraino.

Mercati internazionaliModifica

 
Presenza internazionale di Telenor nel 2009.
 
Sede Telenor di Stoccolma.

Operatori localiModifica

Nazione Operatore Nome nativo Sito internet
  Norvegia Telenor Norway Telenor telenor.no
  Svezia Telenor Sweden Telenor telenor.se
  Danimarca Telenor Denmark Telenor telenor.dk
  Serbia Telenor Serbia Теленор telenor.rs
  Montenegro Telenor Montenegro Теленор telenor.me
  Ungheria Telenor Hungary Telenor telenor.hu
  Bulgaria Telenor Bulgaria Теленор telenor.bg
  India Telenor India Telenor telenor.in
  Thailandia dtac ดีแทค dtac.co.th
  Malaysia DiGi digi digi.com.my
  Bangladesh Grameenphone গ্রামীণফোন grameenphone.com
  Pakistan Telenor Pakistan ٹیلی نار telenor.pk
  Birmania Telenor Myanmar တယ်လီနော telenor.com.mm

FinlandiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Canal Digital.

MalesiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Digi Telecommunications.

SerbiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Telenor Serbia.

SveziaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Bredbandsbolaget, Net4Mobility e Canal Digital.

ThailandiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: DTAC.

Ucraina, Russia, Italia e altri paesiModifica

Nel 2012 Telenor ha aumentato la sua quota azionaria di VimpelCom Ltd. (Marchi: Beeline, WIND, Kyivstar, Orascom Telecom) al 35,7% (con il 42,95% dei diritti di voto).[2]

NoteModifica

  1. ^ About Opera, Opera Software. URL consultato il 10 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2007).
  2. ^ Telenor uses option to buy 3.5% of Vimpelcom from Sawiris, Interfax, 1º ottobre 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0401 8398 · LCCN (ENno97010806