Tentera Udara Diraja Brunei

La Tentera Udara Diraja Brunei o abbreviata TUDB, conosciuta internazionalmente con la denominazione in lingua inglese Royal Brunei Air Force, è l'attuale aeronautica militare del Sultanato del Brunei e parte integrante del Angkatan Bersenjata Diraja Brunei, le forze armate del Brunei.

Tentera Udara Diraja Brunei
Royal Brunei Air Force emblem.svg
Descrizione generale
Attiva1965 – oggi
NazioneBrunei Brunei
Servizioaeronautica militare
Parte di
Angkatan Bersenjata Diraja Brunei
Comandanti
ColonelHaji Jofri bin Haji Abdullah.[1]
Simboli
Distintivo di codaFin Flash of Brunei.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

StoriaModifica

L'attuale forza aerea trae origini dall'Air Wing del Royal Brunei Malay Regiment istituita nel 1965 quando il territorio era ancora parte del Commonwealth Britannico. Dopo il 1984, anno in cui il Brunei ottiene l'indipendenza, continuò a conservare la precedente organizzazione fino al 1º ottobre 1991 quando, con il consenso del Sultano Hassanal Bolkiah, l'Air Wing venne ufficialmente ridesignata Tentera Udara Diraja Brunei mantenendo comunque anche la designazione in lingua inglese Royal Brunei Air Force.[2]

Aeromobili in usoModifica

Sezione aggiornata annualmente in base al World Air Force di Flightglobal del corrente anno. Tale dossier non contempla UAV, aerei da trasporto VIP ed eventuali incidenti accorsi durante l'anno della sua pubblicazione. Modifiche giornaliere o mensili che potrebbero portare a discordanze nel tipo di modelli in servizio e nel loro numero rispetto a WAF, vengono apportate in base a siti specializzati, periodici mensili e bimestrali. Tali modifiche vengono apportate onde rendere quanto più aggiornata la tabella.

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2022)[3][4]
Note Immagine
Aerei da pattugliamento marittimo
IPTN CN-235MPA Persuader   Indonesia
  Spagna
aereo da pattugliamento marittimo CN-235MPA 1[4] 3 esemplari consegnati.[4]
Aerei da trasporto
Boeing 747   Stati Uniti aereo da trasporto VIP B747-8 1[4] 1 consegnato ed operativo a maggio 2017.[4]
Boeing 767   Stati Uniti aereo da trasporto VIP B767-27G(ER) 1[5] 1 consegnato nel febbraio 2000.
Boeing 787   Stati Uniti aereo da trasporto VIP B-787-8 1[6] 1 consegnato nel dicembre 2018.
Lockheed Martin C-130J Super Hercules   Stati Uniti aereo da trasporto C-130J 0 Un esemplare ordinato ad ottobre 2014.[4]
IPTN CN-235   Indonesia
  Spagna
aereo da trasporto CN-235M-200 1[7][3][4] Un CN-235-110M consegnato nel 1997.[4][7]
Airbus C-295   Unione europea aereo da trasporto C-295MW 0 3 C-295MW ordinati il 2 dicembre 2022.[7]
Aerei da addestramento
Pilatus PC-7 Turbo Trainer   Svizzera Aereo da addestramento PC-7 Mk.2 4[3][4] 4 consegnati e tutti in carico a maggio 2017.[4]
Elicotteri
Bell 214   Stati Uniti elicottero utility Bell 214ST 1[3][4] Un esemplare consegnato.[4]
Bell 206   Stati Uniti elicottero da trasporto Bell 206B-3 Jet Ranger III 2[3][4] 2 consegnati.[4]
Sikorsky S-70 Blackhawk   Stati Uniti elicottero utility S-70A
UH-60M
12[3][4] 12 consegnati ed operatIvi a maggio 2017.[4]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Home> Leadership> Commander Of RB AirForce, in Ministry of Defence, Brunei Darrussalam, http://www.mindef.gov.bn. URL consultato il 28 gen 2010.
  2. ^ (EN) History Royal Brunei Air Force, in Ministry of Defence, Brunei Darrussalam, http://www.mindef.gov.bn. URL consultato il 28 gen 2010 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2007).
  3. ^ a b c d e f (EN) World Air Force 2023 (PDF), su Flightglobal.com, p. 14. URL consultato il 14 dicembre 2022.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q "Le forze aeree del mondo. Brunei" - "Aeronautica & Difesa" N. 367 - 05/2017 pag. 70
  5. ^ (EN) Brunei Government Fleet Details and History, su planespotters.net. URL consultato il 18 giugno 2021.
  6. ^ (EN) V8-OAS Brunei Government Boeing 787-8 Dreamliner, su www.planespotters.net. URL consultato il 28 gennaio 2023.
  7. ^ a b c "BRUNEI TO ACQUIRE C295 TRANSPORT AIRCRAFT", su janes.com, 6 dicembre 2022, URL consultato il 7 dicembre 2022.
  8. ^ "RBAIRF RETIRES BO105", su scramble.nl, 7 febbraio 2022, URL consultato il 8 febbraio 2022.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica