Teodoro Bonanni d'Ocre

Teodoro Bonanni d'Ocre

Sindaco dell'Aquila
Durata mandato 1850 –
1853
Predecessore -
Successore -

Teodoro Bonanni d'Ocre (Brindisi, 22 aprile 18151894) è stato un nobile e politico italiano.

BiografiaModifica

Nasce a Brindisi il 22 aprile 1815 dal barone Girolamo Bonanni d'Ocre, da cui eredita il titolo, e da Maria Grazia Corona. Cugino del giudice e politico Cesidio Bonanni d'Ocre, nonché prozio del pittore Luigi Bonanni d'Ocre, è stato sindaco dell’Aquila dal 1850 al 1853, oltre che noto archivista, avvocato e scrittore.

Il 18 agosto 1867 sposa all'Aquila la nobile Clementina Gualtieri. Muore nel 1894, all'età di 79 anni.

OpereModifica

Delle numerose opere letterarie scritte da Teodoro Bonanni, si citano:

  • La provincia del Secondo Abruzzo Ulteriore con la sua descrizione fisica, topografica, geologica, mineralogica, Grossi, Aquila, 1872.
  • La guida storica della città dell'Aquila e dei suoi contorni, Grossi, Aquila, 1874.
  • La corografia dei Comuni e dei villaggi della provincia del II Abruzzo Ulteriore, Grossi, Aquila, 1883.
  • Le Antiche industrie della provincia di Aquila, Grossi, Aquila, 1888.
  • I catasti antichi con la descrizione degli stemmi degli stemmi dei comuni dell'Abruzzo aquilano.
  • L'archeologia del lago del Fucino e le antiche iscrizioni inedite della regione dei Marsi, Grossi, Aquila, 1889.
  • La vita di Papa Celestino V: sintesi ottocentesca.
  • Stemmi e catasti antichi dei paesi appartenenti alla provincia del II Abruzzo ulteriore.