Teresa Mariani

Teresa Mariani (Firenze, 24 ottobre 1868[1][2]Castelfranco Veneto, 1º agosto 1914[3][4]) è stata un'attrice italiana.

Ritratto di Teresa Mariani, eseguito da Ramon Casas

BiografiaModifica

 
Teresa Mariani, cartolina autografa del 1902
 
Teresa Mariani sulla rivista El Teatro di Madrid, nel luglio 1905

Teresa Mariani nacque a Firenze nel 1868[1][2][5] in una famiglia di attori comici.[1]

Esordì già all'età di cinque anni quando l'attrice Adelaide Ristori la scelse a Parigi per interpretare la parte della bimba nella Medea del drammaturgo francese Ernest Legouvé.[2]

Recitò in seguito con compagnie secondarie, prima di passare alla compagnia di Ermete Novelli e, quale primattrice, alla compagnia di Cesare Rossi.[2]

Dopo il matrimonio con l'attore Vittorio Zampieri, divenne capo-comica dal 1894 al 1908, e la sua compagnia comprendeva, tra gli altri: Maria Melato, Ettore Paladini, Vittorio Zampieri, Ernesto Sabbatini, Arturo Falconi.[2][6]

Con la sua compagnia teatrale effettuò tournée in numerose nazioni nel mondo.[1][7]

Con Vittorio Zampieri, debuttò a Barcellona al Teatre Novetats nel febbraio del 1899, ottenendo uno straordinario successo.[1]

Teresa Mariani si caratterizzò per un temperamento vario ed insolito, e per l'originalità delle sue interpretazioni fu accostata alla Eleonora Duse.[2]

Negli articoli della rivista L'Arte drammatica nel 1893, Teresa Mariani venne definita come una delle rappresentanti della «nuova scuola nel teatro drammatico» insieme a Anna Pedretti, Eleonora Duse, Lina Diligenti, Irma Gramatica, Emma Gramatica e Virginia Reiter.[8]

Alternò la drammaticità più sottile, o inquieta, con la comicità più ironica. Poté recitare quindi con ottimi risultati sia Le Rozeno di Camillo Antona Traversi sia La dame de chez Maxim di Georges Feydeau.[2] Debuttò nel cinema con il cortometraggio Situazione comica, del 1909, a cui prese parte un altro capocomico teatrale, Angelo Pezzaglia.

Morì per «paralisi cardiaca» il 1º agosto 1914 a Castelfranco Veneto, dove si trovava in tournée con la sua Compagnia teatrale[3][4].

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Cristina Mendoza, Ramon Casas, Retrats al carbó, Sabadell, Editorial AUSA, 1995, p. 282.
  2. ^ a b c d e f g Teresa Mariani, in le muse, VII, Novara, De Agostini, 1966, p. 272.
  3. ^ a b Renato Simoni, La morte di Teresa Mariani, su Corriere della Sera, 2 agosto 1914, p. 3.
  4. ^ a b La morte di Teresa Mariani, su La Stampa, 2 agosto 1914, p. 3.
  5. ^ Teresa Mariani, su mymovies.it. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  6. ^ Enrico Annibale Butti: L'Ibsen italiano, su books.google.it. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) A Global Doll's House: Ibsen and Distant Visions, su books.google.it. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  8. ^ Italia Vitaliani, su enciclopediadelledonne.it. URL consultato il 12 gennaio 2019.

BibliografiaModifica

  • Silvio D'Amico, Il teatro italiano, Cosmopoli, 1932.
  • Emilio Faccioli, Il Teatro Italiano, Einaudi, 1975.
  • Siro Ferrone, La Commedia e il dramma borghese nell'Ottocento, Einaudi, 1979.
  • Antonini Giacomo, Il teatro contemporaneo in Italia, Corbaccio, 1927.
  • Guido Nicastro, Scena e scrittura: momenti del teatro italiano del Novecento, Catanzaro, 1966.
  • Paolo Puppa, Parola di scena: teatro italiano tra Otto e Novecento, Roma, Bulzoni, 1999.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica