Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi con questo nome, vedi Teresa di León (disambigua).
Regno di León
León
Coat of Arms of Leon with the Royal Crest.svg

Garcia I
Ordoño II
Fruela II
Figli
Alfonso IV
Figli
Ramiro II
Ordoño III
Figli
Sancho I
Figli
Ordoño IV
Ramiro III
Figli
  • Ordono
Bermudo II
Figli
Alfonso V
Figli
Bermudo III
Sancha I con Ferdinando I
Figli
Alfonso VI (deposto, nel 1072, per pochi mesi, da Sancho II)
Figli
Urraca I
Figli
Alfonso VII
Ferdinando II
Figli
Alfonso IX
Figli
Sancha II e Dolce I
Modifica

Teresa Ramirez Teresa anche in spagnolo, in galiziano, in aragonese, in catalano, in portoghese e in basco (928 – dopo settembre 957) principessa del León fu regina consorte di Pamplona e contessa consorte di Aragona.

Stemma del Regno di Navarra

OrigineModifica

Era la figlia secondogenita del re di León, Ramiro II di León e della sua prima moglie Adosinda Gutiérrez[1], figlia del conte Guttiere Osorez e Ildoncia Menéndez[2].

BiografiaModifica

Nel 939, la madre del re di Pamplona, Garcia I Sanchez, la regina madre, Toda Aznarez riuscì a convincere suo padre, Ramiro II, ad un'alleanza dei regni di Pamplona e León contro il califfo di al-Andalus ʿʿAbd al-Raḥmān III. In quello stesso anno, Ramiro II, al comando di truppe leonesi, asturiane galiziane e castigliane impartì una dura disfatta ad ʿAbd al-Raḥmān III nella Battaglia di Simancas.

Nel 940 il califfo, Abd al-Rahman III, dopo la cocente sconfitta dell'anno prima (939, Battaglia di Simancas), intervenne sul re di Pamplona, Garcia I Sanchez di Navarra, affinché ripudiasse la moglie, la contessa d'Aragona, Andregoto Galíndez, per non avere troppo stretti legami tra i vari regni e contee cristiane[3]. Il matrimonio con Andregoto venne annullato e Garcia I Sanchez, che però aveva mantenuto il controllo diretto della contea di Aragona, sposò in seconde nozze Teresa di León forse, nello stesso anno, ma senz'altro entro il 943, in quanto, in tale data, Teresa compare come regina di Pamplona in un documento di donazione al monastero di San Millán de la Cogolla nella Rioja[4].

Il nome di Teresa, regina di Pamplona, compare in altri tre documenti sempre di donazioni al monastero di San Millán de la Cogolla, del 946, del 956 e l'ultimo del settembre 957[4].

Non si conosce l'esatto anno della morte di Teresa, si può solo supporre qualche tempo dopo all'ultima donazione, in quanto Teresa non compare più in alcun documento, relativo al marito o ai figli.

FigliModifica

Teresa diede al marito due[5] (o tre[4]) figli:

NoteModifica

  1. ^ (EN) genealogy. Dinastie reali di Asturie e Leon
  2. ^ Non tutti riconoscono che Teresa fosse la figlia del re di León Ramiro II.
  3. ^ (EN) Dinastie comitali e reali d'Aragona
  4. ^ a b c (EN) Dinastie reali di Navarra
  5. ^ (EN) genealogy. Dinastie reali di Navarra
  6. ^ Il Roda Codex, compilato nel X secolo con qualche aggiunta dell'XI secolo, si occupa della storia e delle genealogie del periodo alto-medioevale della zona a cavallo dei Pirenei, quindi soprattutto regno di Navarra e Marca di Spagna.

BibliografiaModifica

  • Rafael Altamira, Il califfato occidentale, "Storia del mondo medievale", vol. II, 1999, pp. 477–515

Voci correlateModifica