Sovranità territoriale

(Reindirizzamento da Territorio (diritto))

La sovranità territoriale è un principio del diritto internazionale secondo cui ogni stato ha sovranità esclusiva sul proprio territorio. Il principio è alla base del moderno ordinamento internazionale degli stati sovrani ed è sancito dalla Carta delle Nazioni Unite, la quale afferma che "nulla... autorizzerà le Nazioni Unite a intervenire in questioni che sono essenzialmente di competenza interna di uno Stato". Secondo il principio, ogni stato, non importa quanto grande o piccolo, ha un uguale diritto alla sovranità sul proprio territorio, escludendo tutti gli altri.

PrincipiModifica

Gli scienziati politici hanno fatto risalire il concetto alla Pace di Westfalia (1648), che pose fine alla Guerra dei Trent'anni. Il principio di non interferenza è stato ulteriormente sviluppato nel XVIII secolo. Il sistema della Westfalia ha raggiunto il suo apice nel XIX e XX secolo, ma ha dovuto affrontare sfide recenti da parte dei sostenitori dell'intervento umanitario.

Tuttavia, studi recenti hanno sostenuto che i trattati di Westfalia in realtà avevano poco a che fare con i principi a cui sono spesso associati: sovranità, non intervento e uguaglianza giuridica degli stati. Ad esempio, Andreas Osiander scrive che "i trattati non confermano né la 'sovranità' di Francia o Svezia né quella di nessun altro; tanto meno contengono qualcosa sulla sovranità come principio". Altri, come Christoph Kampann e Johannes Paulmann, sostengono che i trattati del 1648 di fatto limitassero la sovranità di numerosi stati all'interno del Sacro Romano Impero e che i trattati di Westfalia non presentassero un nuovo sistema statale coerente, sebbene facessero parte di un cambiamento in corso. Tuttavia, altri autori, spesso studiosi postcoloniali, sottolineano la limitata rilevanza del sistema del 1648 per le storie e i sistemi statali nel mondo non occidentale.

Attributi della statualitàModifica

La sovranità esclusiva sul proprio territorio è utilizzata come categoria che enuncia i principi giuridici alla base del moderno sistema statale. L'applicabilità e la pertinenza di questi principi sono stati messi in discussione dalla metà del XX secolo da una varietà di punti di vista: gran parte del dibattito si è concentrato sulle idee di internazionalismo e globalizzazione.

La fine della Guerra Fredda ha visto un'ulteriore integrazione internazionale e forse l'erosione della sovranità territoriale. Gran parte della letteratura si è occupata principalmente di criticare i modelli realistici di politica internazionale in cui la nozione di Stato come agente unitario è assunta come assiomatica.

Il concetto di sovranità condivisa dell'Unione europea è anche in qualche modo contrario alle concezioni storiche della sovranità, poiché fornisce l'ordinamento territoriale di agenti esterni atti ad influenzare gli affari interni dei suoi paesi membri.

Contrasti politiciModifica

Alcuni hanno visto interventi come la Cambogia del Vietnam (la guerra cambogiano-vietnamita ) o in Bangladesh (allora parte del Pakistan) dell'India (la guerra di liberazione del Bangladesh e la guerra indo-pakistana del 1971) come esempi di intervento umanitario, frutto di un'evoluzione del diritto internazionale; anche altri interventi più recenti, e le loro concomitanti violazioni della sovranità territoriale, hanno acceso dibattiti sulla loro legalità e sulle motivazioni politiche sottostanti.

Sebbene il sistema della sovranità territoriale sia sviluppato nell'Europa moderna, i suoi più forti sostenitori possono ora essere trovati nel mondo non occidentale. I presidenti di Cina e Russia hanno rilasciato una dichiarazione congiunta nel 2001 promettendo "di contrastare i tentativi di minare le norme fondamentali del diritto internazionale con l'aiuto di concetti come 'intervento umanitario' e 'sovranità limitata'". Cina e Russia hanno, ad esempio, usato il loro potere di veto nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per bloccare quelle che considerano violazioni statunitensi della sovranità statale in Siria.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica