Apri il menu principale

1leftarrow blue.svgVoce principale: Terza Divisione 1930-1931.

La Terza Divisione 1930-31 è stato il V ed ultimo livello del XXXI campionato italiano di calcio, il secondo a carattere regionale.

La gestione di questo campionato era affidata ai Direttori Regionali, che li organizzavano autonomamente, con la possibilità di ripartire le squadre su più gironi tenendo in alta considerazione le distanze chilometriche, le strade di principale comunicazione e i mezzi di trasporto dell'epoca. Questo è il campionato degli Abruzzi.

Indice

AbruzziModifica

Direttorio Regionale Abruzzese avente sede a Chieti.

Girone unicoModifica

Sono ignoti i risultati dell'ultima giornata a causa dell'assenza di comunicati del direttorio regionale

3ª Divisione gir. unico Abruzzi 1930-31 Pt G V N P GF GS
  1.   Fascio Sportivo Rosetano, Roseto degli Abruzzi 24 13 11 2 0 26 7
2.   S.S. Abruzzo (B = riserve, squadra A), Pescara 20 13 9 2 2 28 12
  3.   U.S. Pro Italia, Pratola Peligna 12 13 5 2 6 23 18
  3.   G.S.F. Duilio D'Autilio, Lanciano 12 13 5 2 6 22 31
4.   S.S. Abruzzo (B = riserve, squadra B), Pescara 10 13 4 2 7 19 25
  6.   G.U.F., Aquila degli Abruzzi 9 13 4 1 8 19 27
  7.   U.S. Sulmona, Sulmona 9 13 3 3 7 18 23
  8.   U.S. Vittorio Pomilio, Francavilla al Mare[1] 6 13 1 6 6 12 24

Verdetti

  • Pro Italia promossa in Seconda Divisione 1931-32 a seguita della rinuncia del Fascio Sportivo Rosetano.
  • Vittorio Pomilio promossa in Seconda Divisione 1931-32 a completamento degli organici.
  • F.S. Rosetano, G.U.F. e Sulmona rimangono inattive la stagione successiva anche a causa della mancata organizzazione di un campionato di Terza Divisione abruzzese.

NoteModifica

  1. ^ 1 punto di penalizzazione

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio