Terzo di Aquileia

comune italiano
Terzo di Aquileia
comune
Terzo di Aquileia – Stemma Terzo di Aquileia – Bandiera
Terzo di Aquileia – Veduta
Colonna romana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaNon presente
Amministrazione
SindacoGiosualdo Quaini (centro-sinistra) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate45°48′N 13°20′E / 45.8°N 13.333333°E45.8; 13.333333 (Terzo di Aquileia)Coordinate: 45°48′N 13°20′E / 45.8°N 13.333333°E45.8; 13.333333 (Terzo di Aquileia)
Altitudinem s.l.m.
Superficie28,36 km²
Abitanti2 762[2] (28-2-2021)
Densità97,39 ab./km²
FrazioniMalborghetto (parte), Muruzzis, Paludo, Ponte Rosso, Ronchi, San Martino[1]
Comuni confinantiAquileia, Cervignano del Friuli, Fiumicello Villa Vicentina, Grado (GO), Torviscosa
Altre informazioni
Lingueitaliano, friulano
Cod. postale33050
Prefisso0431
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT030120
Cod. catastaleL144
TargaUD
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)[3]
Cl. climaticazona E, 2 244 GG[4]
Nome abitantiterzesi
Patronosan Biagio
Giorno festivo3 febbraio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Terzo di Aquileia
Terzo di Aquileia
Terzo di Aquileia – Mappa
Posizione del comune di Terzo di Aquileia nella ex provincia di Udine
Sito istituzionale

Terzo di Aquileia (Tierç di Aquilee in friulano standard, Tiars nella variante locale; Ters in dialetto bisiaco)[5] è un comune italiano di 2 762 abitanti del Friuli-Venezia Giulia. Il nome, come è rappresentato anche nel simbolo comunale, trae origine dal fatto che il paese sorge lungo la via Iulia Augusta ove un tempo si trovava una pietra miliare indicante in tre miglia romane la distanza da Aquileia.

Geografia fisicaModifica

Il comune si trova nel cuore della Bassa Friulana orientale, tra i comuni di Cervignano del Friuli e Aquileia. È attraversato dalla strada statale 352 e bagnato dall'omonimo fiume Terzo, che assieme ai canali affluenti Anfora e Morona, funge da confine con il comune di Aquileia. Terzo confina inoltre con i comuni di Villa Vicentina, Torviscosa (attraverso il fiume Ausa) e Grado (attraverso la laguna).

StoriaModifica

Da Terzo di Aquileia passavano due importanti strade romane, la via Annia e la via Postumia, che giungevano entrambe ad Aquileia. Terzo, in particolare, distava tre miglia da Aquileia, da cui il nome in latino del centro abitato (Ad Tertium), che esisteva già in questa epoca storica. Nel 1800 la ricca famiglia dei Vianello, proprietari del palazzo Vianello ora sede del comune, istituì un proprio autogoverno cittadino.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Gli edifici più rappresentativi del paese sono la chiesa di San Biagio, in stile neoclassico, la chiesa di San Martino di minore dimensione, ma più ricca di storia e l'ex Palazzo Vianelli, il cui attuale aspetto si deve alle profonde trasformazioni operate nel corso del XVIII secolo. In un parco pubblico, lungo la via Julia Augusta, sono presenti i totem monumentali di Luciano Ceschia.[6]

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[7]

Lingue e dialettiModifica

A Terzo di Aquileia, accanto alla lingua italiana, la popolazione utilizza la lingua friulana. Ai sensi della Deliberazione n. 2680 del 3 agosto 2001 della Giunta della Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia, il Comune è inserito nell'ambito territoriale di tutela della lingua friulana ai fini della applicazione della legge 482/99, della legge regionale 15/96 e della legge regionale 29/2007[8].
La lingua friulana che si parla a Terzo di Aquileia rientra fra le varianti appartenenti al friulano goriziano[9].

CulturaModifica

La viticultura fa parte della tradizione da molti anni, numerose sono le aziende vinicole sul territorio. Il territorio è parte integrante della Strada del vino di Aquileia[10]

EventiModifica

L'evento più caratteristico di Terzo di Aquileia è la festa della zucca. Questo avvenimento si tiene nella frazione di San Martino e si ripete ogni anno il sabato e la domenica della terza settimana d'ottobre.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Comune di Terzo di Aquileia - Statuto.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2021 (dato provvisorio).
  3. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  5. ^ toponomastica ufficiale (DPReg 016/2014), su arlef.it.
  6. ^ I Totem di Ceschia a Terzo d'Aquileia, Messaggero Veneto
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana., su arlef.it.
  9. ^ Lingua e cultura, su arlef.it.
  10. ^ [1]

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN244286684 · GND (DE4573795-2