Apri il menu principale
Théâtre des Variétés
Théatre des variétés.JPG
Il théâtre des Variétés nel 2012
Ubicazione
StatoFrancia Francia
LocalitàParigi
Indirizzo7, boulevard Montmartre, II arrondissement
Realizzazione
Inaugurazione24 giugno 1807
ArchitettoJacques Cellerier
www.theatre-des-varietes.fr Sito ufficiale

Coordinate: 48°52′16″N 2°20′31″E / 48.871111°N 2.341944°E48.871111; 2.341944

Il Théâtre des Variétés è un teatro e "salle de spectacles" al 7, boulevard Montmartre, II arrondissement, a Parigi. È stato dichiarato monumento storico nel 1975.

Indice

StoriaModifica

Deve la sua creazione alla regista teatrale Mademoiselle Montansier (Marguerite Brunet). Imprigionata per debiti nel 1803 e disapprovata dal governo, un decreto del 1806 ordinò alla sua compagnia di lasciare il Théâtre du Palais-Royal che portava il nome di "Variétés". Lo scopo del decreto era di spostare la compagnia della Montansier per fare spazio alla compagnia dal vicino Théâtre-Français, che era rimasto vuoto anche se il Variétés-Montansier aveva goduto di un immenso favore del pubblico. Molto infelice di dover lasciare il teatro entro il 1º gennaio 1807, la Montansier, 77 anni, ricevette un'udienza dallo stesso Napoleone e ricevette aiuto e protezione. Quindi riunì la "Société des Cinq", che dirigeva la sua troupe, per fondare un nuovo teatro, quello che si trova sul lato del passaggio des Panoramas. Fu inaugurato il 24 giugno 1807. Il teatro ha un ruolo di primo piano nel romanzo di Émile Zola del 1880, Nana, in quanto è il teatro in cui la protagonista, Nana, raggiunge la celebrità nei capitoli iniziali.

Nel 2010, 50 teatri privati parigini si sono riuniti nella Associazione di sostegno al teatro privato (ASTP) e nella Syndicat national des directeurs et tourneurs du théâtre privé (SNDTP), che comprende il Théâtre des Variétés, decidendo di unire la loro forza sotto un'insegna comune: i Teatri parigini associati.[1]

Altre attivitàModifica

Nel 2012 il teatro ha iniziato a ospitare conferenze tecniche come dotJS o dotScale.[2][3][4]

Le prime del teatroModifica

 
Il Théâtre des Variétés, c. 1820

DirettoriModifica

  • 1807-19 : Mlle Montansier
  • 1820-30 : Mira Brunet
  • 1930-36 : Armand Dartois
  • 1836 : Jean-François Bayard
  • 1837-39 : Philippe Pinel-Dumanoir
  • 1839 : Jouslin de la Salle
  • 1840 : M. Leroy
  • 1840-47 : Nestor Roqueplan
  • 1847-49 : M. Morin
  • 1849-51 : M. Thibeaudeau-Milon
    (M. Bowes, proprietor)
  • 1851-54 : M. Carpier (M. Bowes, proprietor)
  • 1855 : MM. Laurencin & Zacheroni (M. Bowes, proprietor)
  • 1855 : Hippolyte & Théodore Cogniard
  • 1856-69 : Hippolyte Cogniard & Jules Noriac
  • 1869-91 : Eugène Bertrand
  • 1892-1914 : Fernand Samuel
  • 1914-40 : Max Maurey
  • 1940-43 : Émile Petit
  • 1944-45 : Max Maurey & Émile Petit
  • 1946-47 : Max & Denis Maurey
  • 1947-75 : Denis & Marcel Maurey
  • 1975-89 : Jean-Michel Rouzière
  • 1989-91 : Francis Lemonnier
  • 1991-2004 : Jean-Paul Belmondo
  • since 2005 : Jean-Manuel Bajen

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • André Degaine, Guide des promenades théâtrales à Paris, Parigi, Nizet, 1999, ISBN 2-7078-1257-9.
  • Nicole Wild, Théâtre des Variétés, in Joël-Marie Fauquet (a cura di), Dictionnaire de la musique en France au XIX siècle, Parigi, Fayard, 2003, ISBN 2-213-59316-7.
  • Emile Zola, Nana, Parigi, Charpentier, 1880.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica