The Authors of Pain

The Authors of Pain
Akam&Rezar NXT TakeOver NOLA.jpg
Akam (a sinistra) e Rezar (a destra)
NomiAOP
Authors of Pain
MembriAkam
Rezar
ManagerPaul Ellering
Debutto8 giugno 2016
Scioglimento4 settembre 2020
Progetto Wrestling

Gli Authors of Pain, noti anche con l'acronimo AOP, sono stati un tag team di wrestling attiva in WWE tra il 2016 e il 2020, formata da Akam e Rezar.

In carriera hanno vinto una volta il Raw Tag Team Championship e l'NXT Tag Team Championship, oltre alla seconda edizione del Dusty Rhodes Tag Team Classic.

StoriaModifica

WWE (2016–2020)Modifica

NXT (2016–2018)Modifica

Gli Authors of Pain hanno debuttato l'8 giugno 2016 ad NXT TakeOver: The End dove hanno attaccato gli NXT Tag Team Champions, gli American Alpha (Chad Gable e Jason Jordan), prima di andarsene nel backstage con il loro manager Paul Ellering. Nella puntata di NXT del 15 giugno gli Authors of Pain hanno vinto il loro primo match al loro debutto sconfiggendo due jobber locali in poco tempo. Nella puntata di NXT del 10 agosto gli Authors of Pain sconfiggono facilmente Rob Kimball e Adrian Nails, due jobber locali. Nella puntata di NXT del 24 agosto gli Authors of Pain sconfiggono senza problemi i TM-61 (Nick Miller e Shane Thorne). Nella puntata di NXT del 14 settembre gli Authors of Pain distruggono in pochissimi minuti Chris Payne e Doug Sessa, due jobber locali. Nella puntata di NXT del 28 settembre gli Authors of Pain continuano la loro striscia vincente sconfiggendo senza problemi altri due jobber, Jesus Yurnet e Jonathan Cruz. Il 19 novembre a NXT TakeOver: Toronto gli Authors of Pain, dopo aver demolito i loro avversari nel corso del torneo Dusty Rhodes Tag Team Classic, sono giunti alla finale dove hanno sconfitto i TM-61, nonostante Paul Ellering fosse sospeso su una gabbia al di sopra del ring, vincendo di conseguenza il torneo e il trofeo. Nella puntata di NXT del 21 dicembre gli Authors of Pain si liberano facilmente di John Ortagun e Anthony Bowens, due jobber locali. Il 28 gennaio a NXT TakeOver: San Antonio gli Authors of Pain hanno sconfitto i #DIY (Johnny Gargano e Tommaso Ciampa), conquistando l'NXT Tag Team Championship per la prima volta; con questa vittoria, inoltre, Rezar è diventato il più giovane detentore del titolo all'età di 22 anni. Nella puntata di NXT del 15 febbraio gli Authors of Pain hanno sconfitto facilmente Garriston Spears e Lance Anoa'i, due jobber locali. Nella puntata di NXT del 1º marzo gli Authors of Pain hanno difeso con successo i titoli contro i #DIY per squalifica a causa dell'intervento dei Revival (Dash Wilder e Scott Dawson). Il 1º aprile, a NXT TakeOver: Orlando, gli Authors of Pain hanno difeso con successo l'NXT Tag Team Championship in un Triple Threat Tag Team Elimination match che comprendeva anche i #DIY e i Revival (che sono stati gli ultimi ad essere eliminati). Il 20 maggio, a NXT TakeOver: Chicago, gli Authors of Pain hanno difeso con successo l'NXT Tag Team Championship contro i #DIY in un Ladder match. Nella puntata di NXT del 14 giugno gli Authors of Pain hanno sconfitto facilmente Anthony Dominguez e Wilmer Freyday, due jobber locali. Nella puntata di NXT del 12 luglio gli Authors of Pain hanno difeso con successo il titolo contro gli Heavy Machinery (Otis Dozovic e Tucker Knight). Il 19 agosto, a NXT TakeOver: Brooklyn III, gli Authors of Pain hanno perso l'NXT Tag Team Championship a favore dei SAnitY (Alexander Wolfe e Eric Young) dopo 203 giorni di regno, e subendo inoltre la prima sconfitta per schienamento dal loro debutto ad NXT. Nella puntata di NXT del 1º novembre il match tra gli Authors of Pain e i SAnitY valevole per l'NXT Tag Team Championship è terminato in no-contest a causa dell'intervento dell'Undisputed Era (Adam Cole, Bobby Fish e Kyle O'Reilly). Il 18 novembre, a NXT TakeOver: WarGames, gli Authors of Pain e Roderick Strong hanno partecipato ad un WarGames match che includeva anche i SAnitY e l'Undisputed Era ma il match è stato vinto da questi ultimi. Nella puntata di NXT del 13 dicembre gli Authors of Pain hanno sconfitto Danny Burch e Oney Lorcan. Nella puntata di NXT del 17 gennaio 2018 gli Authors of Pain hanno sconfitto gli Street Profits (Angelo Dawkins e Montez Ford), diventando i contendenti nº1 all'NXT Tag Team Championship dell'Undisputed Era. Il 27 gennaio, a NXT TakeOver: Philadelphia, gli Authors of Pain hanno affrontato Fish e O'Relly dell'Undisputed Era per l'NXT Tag Team Championship ma sono stati sconfitti. Nella puntata di NXT del 7 marzo gli Authors of Pain hanno sconfitto i TM-61 nei quarti di finale del Dusty Rhodes Tag Team Classic. Nella puntata di NXT del 28 marzo gli Authors of Pain hanno sconfitto gli Street Profits nelle semifinali del Dusty Rhodes Tag Team Classic. Nella puntata di NXT del 4 aprile la finale del Dusty Rhodes Tag Team Classic fra gli Authors of Pain e la coppia formata dal WWE United Kingdom Champion Pete Dunne e Roderick Strong è terminata in doppia squalifica a causa dell'intervento dell'Undisputed Era. Il 7 aprile, a NXT TakeOver: New Orleans, gli Authors of Pain hanno partecipato ad un Triple Threat Tag Team match per l'NXT Tag Team Championship e il Dusty Rhodes Tag Team Classic Trophy che includeva anche l'Undisputed Era e la coppia formata da Pete Dunne e Roderick Strong ma il match è stato vinto dai campioni, l'Undisputed Era.

Main roster (2018–2020)Modifica

Gli Authors of Pain hanno fatto il loro debutto nel roster principale nella puntata di Raw del 9 aprile 2018 sconfiggendo Heath Slater e Rhyno. Nel backstage, inoltre, gli Authors of Pain hanno concluso la loro collaborazione con Paul Ellering. Nella puntata di Raw del 16 aprile gli Authors of Pain hanno sconfitto nuovamente Heath Slater e Rhyno. Nella puntata di Raw del 30 aprile gli Authors of Pain hanno sconfitto facilmente i jobber Francois e Jean-Paul. Nella puntata di Main Event del 16 maggio gli Authors of Pain hanno sconfitto il Titus Worldwide (Apollo Crews e Titus O'Neil). Nella puntata di Main Event del 20 giugno gli Authors of Pain sono tornati in azione sconfiggendo i Breezango (Tyler Breeze e Fandango). Nella puntata di Raw del 25 giugno gli Authors of Pain hanno sconfitto facilmente i jobber Rex Gibson e Rich Gibson. Nella puntata di Raw del 2 luglio gli Authors of Pain hanno sconfitto il Titus Worldwide. Nella puntata di Raw del 16 luglio gli Authors of Pain hanno sconfitto nuovamente il Titus Worldwide. Nella puntata di Raw del 3 settembre gli AOP (acronimo del precedente nome The Authors of Pain) sono stati affiancati da Drake Maverick (che ricopre anche il ruolo di General Manager di 205 Live) come loro nuovo manager. Nella puntata di Raw del 24 settembre gli AOP e Baron Corbin sono stati sconfitti dallo Shield (Dean Ambrose, Roman Reigns e Seth Rollins). Nella puntata di Raw del 5 novembre gli AOP hanno sconfitto il solo Seth Rollins, conquistando così il Raw Tag Team Championship. Nella puntata di Raw del 26 novembre gli AOP hanno difeso con successo i titoli contro Bobby Roode e Chad Gable. Nella puntata di Raw del 10 dicembre gli AOP hanno perso i titoli contro Roode e Gable in un 3-on-2 Handicap match in cui Drake Maverick era in coppia con gli AOP dopo 35 giorni di regno. Nella puntata di Raw del 17 dicembre gli AOP hanno partecipato un Fatal 4-Way match che includeva anche i Lucha House Party (Kalisto e Lince Dorado), il B-Team (Bo Dallas e Curtis Axel) e i Revival (Dash Wilder e Scott Dawson) per determinare i contendenti nº1 al Raw Tag Team Championship di Bobby Roode e Chad Gable ma il match è stato vinto dai Revival. In seguito, Akam ha subito un infortunio al braccio che lo terrà fuori dalle scene per un periodo imprecisato.

Dalla puntata di Raw del 16 settembre 2019 sono iniziati ad andare in onda dei video in cui gli AOP, vestiti in maniera elegante, hanno annunciato il loro imminente ritorno. Gli AOP sono poi tornati nella puntata di Raw del 25 novembre sconfiggendo facilmente Curt Hawkins e Zack Ryder. Nella puntata di Raw del 9 dicembre gli AOP si sono alleati con Seth Rollins, il quale ha effettuato un turn heel, e hanno attaccato brutalmente Kevin Owens. Nella puntata di Raw del 6 gennaio 2020 gli AOP e Seth Rollins sono stati sconfitti per squalifica da Big Show, Kevin Owens e Samoa Joe. Nella puntata di Raw del 13 gennaio gli AOP e Seth Rollins hanno sconfitto Big Show, Kevin Owens e Samoa Joe in un Fist Fight grazie all'aiuto di Buddy Murphy. Nella puntata di Raw del 3 febbraio gli AOP e Buddy Murphy hanno prevalso su Kevin Owens e i Viking Raiders (Erik e Ivar) in un match ed eliminazione, con Rezar come ultimo sopravvissuto. Nella puntata di Raw del 10 febbraio gli AOP, Murphy e Seth Rollins hanno sconfitto Kevin Owens, Samoa Joe e i Viking Raiders. Nella puntata di Raw del 17 febbraio gli AOP e Murphy sono stati sconfitti da Kevin Owens e i Viking Raiders per squalifica a causa dell'intervento di Seth Rollins ai danni di Owens.

Dopo lungo periodo di inattività, causato dall'infortunio di Rezar e dalla mancanza di piani a lungo termine, il 4 settembre 2020 sono stati licenziati.

Nel wrestlingModifica

Mosse finali in coppiaModifica

ManagerModifica

Musiche d'ingressoModifica

  • Pain dei CFO$ (2016–2020)

Titoli e riconoscimentiModifica

  • Pro Wrestling Illustrated
    • 204º tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2018) – Akam
    • 211º tra i 500 migliori wrestler singoli nella PWI 500 (2018) – Rezar

NoteModifica

  1. ^ http://www.wwe.com/shows/wwenxt/2016-11-09/article/diy-authors-pain-results
  2. ^ http://www.ewrestling.com/article/nxt-takeover-toronto-results-tm-61-vs-authors-pain
  3. ^ http://411mania.com/wrestling/411s-wwe-nxt-report-11-9-16/
  4. ^ https://www.youtube.com/watch?v=NlhncF8fSHY
  5. ^ Copia archiviata, su dawrestlingsite.com. URL consultato il 21 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2017).
  6. ^ Copia archiviata, su ringsidenews.com. URL consultato il 21 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2017).
  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling