Apri il menu principale

The Ballad of the Sad Cafe

The Ballad of the Sad Café
Opera teatrale
AutoreEdward Albee
Lingua originaleInglese
Prima assoluta30 ottobre 1963
Martin Beck Theatre (New York)
 

The Ballad of the Sad Cafe è un'opera teatrale del drammaturgo statunitense Edward Albee, tratta dall'omonimo racconto di Carson McCullers.

TramaModifica

Amelia, la proprietaria del Sad Café, butta fuori di casa il marito Marvin nel mezzo della loro prima notte di nozze. Tormentato da rabbia e desiderio, l'uomo decide di lasciare la città, per poi tornare alcuni anni dopo e scoprire che la moglie riversa tutto il suo affetto su Lyman, un cugino affetto da nanismo. Lyman prova una profonda attrazione per Amelia e Marvin usa la cosa a suo favore: minaccia infatti di scappare via con Lyman qualora lei non lo riprendesse al Sad Café.

ProduzioniModifica

The Ballad of the Sad Café debuttò al Martin Beck Theatre di Broadway il 30 ottobre 1963 e rimase in scena per 123 repliche fino al 15 febbraio 1964. Alan Schneider curava la regia e il cast comprendeva Colleen Dewhurst (Miss Amelia), Lous Antonio (Marvin Macy) e Michael Dunn (Lyman). La piece fu candidata a sei Tony Award, tra cui migliore opera teatrale, miglior attrice (Dewhurst) e miglior attore non protagonista (Dunn).[1]

NoteModifica

  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro