Apri il menu principale
The Bloodline
NomiThe Bloodline[1]
The Family[1]
Ex membriJey Uso[2]
Jimmy Uso[3]
Roman Reigns[4]
AltezzaJey (188 cm)[2]
Jimmy (191 cm)[3]
Reigns (191 cm)[4]
Peso combinato337[2][3][4] kg
Debutto25 aprile 2016[5]
Scioglimento19 luglio 2016[6]
Anni attivi2016[5][6]
FederazioniWWE[5]
Progetto Wrestling

The Bloodline è stata una stable face di wrestling attiva in WWE nel 2016,[5] formata da Jey Uso, Jimmy Uso e Roman Reigns;[4] tutti i membri del gruppo appartenevano alla famiglia Anoa'i, celebre dinastia di wrestling samoana.[7]

Il gruppo si era formato il 25 aprile 2016 durante la faida con il Club (AJ Styles, Luke Gallows e Karl Anderson) per il WWE World Heavyweight Championship detenuto da Reigns,[5] ma si è sciolto appena dopo la conclusione della stessa rivalità nel mese di maggio (con Reigns che ha rivaleggiato da solo con il rientrante Seth Rollins),[8] venendo poi definitivamente separati durante il draft nel luglio 2016.[6]

StoriaModifica

Da avversari ad alleati (2013–2015)Modifica

 
Roman Reigns mentre attira l'attenzione del pubblico presente

The Usos (Jey Uso e Jimmy Uso) hanno fatto il loro debutto televisivo nel roster principale della WWE nel maggio 2010.[9] Gli Usos sono dei wrestler di terza generazione, essendo membri della famiglia Anoa'i, dinastia di wrestling samoana, così come Reigns è un wrestler di seconda generazione della famiglia Anoa'i.[7] Reigns ha invece fatto il suo debutto televisivo nel roster principale della WWE nel novembre 2012 al pay-per-view Survivor Series,[10] dove insieme a Dean Ambrose e Seth Rollins ha formato lo Shield.[11]

Tra il maggio 2013 e il gennaio 2014 Reigns ha lottato come membro dello Shield contro gli Usos oltre venticinque volte negli show televisivi della WWE, anche se molti di questi incontri erano dei six-man tag team match in cui gli Usos hanno lottato insieme ad altri wrestler, come Christian, Kofi Kingston, Mark Henry e Rey Mysterio.[12] La rivalità tra lo Shield e gli Usos ha visto i primi effettuare degli attacchi al termine dei match nel mese di maggio,[13] con gli Usos che nel mese di luglio non sono riusciti a conquistare il WWE Tag Team Championship detenuto da Rollins e Reigns nel pre-show di Money in the Bank, dove Reigns ha effettuato lo schienamento vincente su uno degli Usos;[14] proprio uno degli Usos avrebbe schienato Reigns per la prima volta sin dal suo debutto nel roster principale della WWE, con lo Shield che è stato sconfitto in un eleven-on-three handicap elimination match nella puntata di Raw 23 settembre.[15] Nel mese di novembre Reigns è stato l'unico sopravvissuto al Survivor Series match all'omonimo evento in pay-per-view, ancora una volta con gli Usos come avversari e con Reigns che ha schienato Jimmy Uso.[16]

Dopo che lo Shield si è sciolto nel giugno 2014,[17] nella puntata di Raw del 26 gennaio 2015 Reigns ha riconosciuto per la prima volta in uno show televisivo di essere parte della famiglia Anoa'i, ammettendo quindi di essere parente di Rikishi e degli Usos.[18] L'ex scrittore creativo della WWE Kevin Ec ha affermato che alti dirigenti della WWE, come Vince McMahon e Triple H, avevano inizialmente rifiutato di riconoscere la discendenza samoana di Reigns (quando questi era nello Shield) perché pensavano che avrebbe danneggiato l'alone di mistero che aveva il personaggio di Reigns.[19] Reigns è quindi diventato protettivo nei confronti degli Usos: durante un tag team turmoil match svoltosi in una puntata di SmackDown del 13 febbraio 2015 Reigns ha ammonito Daniel Bryan, suo compagno tag team per l'occasione, per essere troppo aggressivo con gli Usos, uno dei loro avversari.[20] Nella seconda metà del 2015 il tag team di Reigns e Ambrose era in inferiorità numerica duyrante la loro rivalità con la Wyatt Family.[21] Nel mese di settembre Jimmy Uso (riconoscendo i legami di famiglia) si è alleato con Reigns e Ambrose in un match contro il New Day, ma tale match è stato interrotto dalla Wyatt Family, che ha attaccato Jimmy.[22] Nella puntata di Raw del 2 novembre Jey Uso ha fatto il suo ritorno dopo aver subìto un reale infortunio (che lo ha tenuto lontano dal ring per sei mesi) e insieme al fratello Jimmy si è unito alla squadra di Reigns (composta anche da Ambrose e Ryback) in un tradizionale five-on-five Survivor Series match che ha visto Reigns e Ambrose sopravvivere, mentre gli Usos sono stati eliminati.[23] Sempre nell'ultima parte del 2015 gli Usos hanno frequentemente lottato insieme a Reigns e Ambrose in diversi tag team match contro la Wyatt Family, la League of Nations e altri ancora.[12]

Nascita della Bloodline, faida con il Club e separazione (2016)Modifica

 
Jimmy e Jey Uso durante la loro caratteristica sequenza d'entrata verso il ring

Nell'aprile 2016 AJ Styles è diventato il primo sfidante al WWE World Heavyweight Championship detenuto da Reigns,[24] mentre il rientrante Luke Gallows e il debuttante Karl Anderson hanno attaccato gli Usos nella loro prima settimana insieme a Raw[25] e assaltato Reigns nella loro seconda settimana a Raw.[26] Nella puntata di Raw del 25 aprile Reigns e gli Usos hanno ufficialmente formato un'alleanza, con Reigns che li ha salvati da un ulteriore attacco da parte di Gallows e Anderson, mentre Styles ha accettato l'aiuto di Gallows e Anderson alla condizione che combattessero in maniera leale, ma quando questi hanno attaccato Reigns, Styles lo ha salvato, salvo essere attaccato dallo stesso Reigns quando ha reagito.[27] A Payback Gallows e Anderson sono intervenuti durante il match (che era stato fatto ripartire in un match senza countout e squalifiche perché terminato prima per countout e poi per squalifica a favore di Styles, che però non avrebbe vinto il titolo in questo modo) valido per il WWE World Heavyweight Championship tra Styles e Reigns, che è stato a sua volta aiutato dagli Usos quando questi hanno attaccato Gallows e Anderson, permettendo a Reigns di mantenere il titolo.[28] Tutto ciò ha portato a una rivalità tra i due gruppi: dopo che il trio di Styles, Gallows e Anderson ha sconfitto Reigns e gli Usos nella puntata di Raw del 2 maggio, Gallows e Anderson volevano che Styles attaccasse Reigns con una sedia, ma questi ha rifiutato, portando gli Usos ad attaccare lo stesso Styles con la sedia, venendo però sopraffatti da Styles, che a causa di ciò è stato furiosamente attaccato da Reigns, il quale però non aveva visto che erano stati gli Usos ad attaccare Styles per primo.[29] Reigns e gli Usos hanno vinto la rivincita, svoltasi nella puntata di SmackDown del 5 maggio, quando Reigns ha schienato Anderson.[30] Nella puntata di Raw del 9 maggio Reigns e gli Usos hanno nuovamente affrontato il trio di Styles, Gallows e Anderson (che ha preso il nome di "The Club") in un six-man elimination tag team match: Jey Uso, Anderson, Jimmy Uso e Gallows sono stati tutti schienati e pertanto eliminati dal match, che si è concluso per squalifica a favore di Reigns dopo che Styles è stato squalificato quando Anderson è intervenuto.[5][31] Nella puntata di SmackDown del 12 maggio gli Usos hanno sconfitto Gallows e Anderson per squalifica, ma sono stati attaccati al termine del match senza che reigns e Styles intervenissero.[32] Il 16 maggio 2016 la WWE ha "battezzato" il trio di Reigns e The Usos con il nome di "The Bloodline";[1] mentre quella stessa sera a Raw gli Usos hanno sconfitto Gallows e Anderson per schienamento.[33] A Extreme Rules gli Usos sono stati sconfitti da Gallows e Anderson in un tornado tag team match, ma Reigns è riuscito a mantenere il WWE World Heavyweight Championship sconfiggendo Styles in un Extreme Rules match.[34]

La Bloodline si è poi sciolta quando gli usos hanno cessato di apparire con Reigns, che ha iniziato a rivaleggiare con il rientrante Seth Rollins,[35] contro cui ha perso il WWE World Heavyweight Championship il 19 giugno a Money in the Bank.[36] Il 21 giugno seguente Reigns è stato sospeso per trenta giorni a causa della sua prima violazione del Wellness Program della WWE (che sarebbe un test antidoping utilizzato dalla WWE per tenere sotto controllo i propri wrestler e assicurarsi che nessuno di essi faccia assunzione di sostanze illecite)[37] e si è scusato pubblicamente su Twitter.[38] Siti web come il Pro Wrestling Torch e TheWrap hanno riportato che la WWE sapeva della violazione da parte di Reigns prima di Money in the Bank e che per questo aveva perso il titolo.[39][40] La Bloodline si è ufficialmente sciolta il 19 luglio seguente quando, a causa del draft, Reigns è stato scelto da Raw mentre gli Usos sono passati a SmackDown.[6]

Nel wrestlingModifica

Mosse finaliModifica

Musiche d'ingressoModifica

  • Roman Reigns
  • The Usos
    • So Close Now di David Dallas (2 maggio 2016–19 luglio 2016)[47]

Titoli e riconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) WWE su Instagram: #RomanReigns and #TheUsos aren't just #TheFamily, they are #TheBloodline! #WWEColumbiaSC, Instagram, 16 maggio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  2. ^ a b c d (EN) Jey Uso, WWE. URL consultato il 30 luglio 2016.
  3. ^ a b c d (EN) Jimmy Uso, WWE. URL consultato il 30 luglio 2016.
  4. ^ a b c d e (EN) Roman Reigns, WWE. URL consultato il 30 luglio 2016.
  5. ^ a b c d e f (EN) Anthony Benigno, WWE World Heavyweight Champion Roman Reigns & The Usos def. The Club via Disqualification, WWE, 9 maggio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  6. ^ a b c d (EN) WWE.com Staff, 2016 WWE Draft results: WWE officially ushers in New Era, WWE, 19 luglio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  7. ^ a b (EN) Roman Reigns bio, Slam! Sports, 29 aprile 2014. URL consultato il 30 luglio 2016.
  8. ^ (EN) Bobby Melok, WWE World Heavyweight Champion Roman Reigns def. AJ Styles (Extreme Rules Match), WWE, 22 maggio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  9. ^ Ryan Murphy, Unified Tag Team Champions The Hart Dynasty & Natalya def. The Usos & Tamina, WWE. URL consultato il 17 maggio 2016.
  10. ^ James Caldwell, Survivor Series News: NXT stars debut in PPV main event angle, plus other news from annual PPV, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 19 novembre 2012.
  11. ^ James Caldwell, Caldwell's WWE Raw results 11/26: Complete "virtual-time" coverage of live Raw – The Shield speaks, Cena-Ziggler, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  12. ^ a b (EN) Roman Reigns' matches with Jey Uso, Cagematch. URL consultato il 30 luglio 2016.
  13. ^ WWE Smackdown Results - 5/17/13 (Six man tag match), su wrestleview.com.
  14. ^ Caldwell's WWE MITB PPV Results 7/14 (Pre-Show): Ongoing "virtual-time" coverage of Shield defending Tag Titles, su Pro Wrestling Torch. URL consultato il 17 agosto 2013.
  15. ^ James Caldwell, Caldwell's WWE Raw Results 9/23 (Hour 3): Punk returns home, D-Bryan leads Babyfaces vs. Shield in main event, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 1º dicembre 2013.
  16. ^ WWE S. Series PPV results 11/24 (Hour 1): Team Shield vs. Team Rhodes & Rey Survivor Series match, IC Title match, su Pro WrestlingTorch. URL consultato il 25 novembre 2013.
  17. ^ James Caldwell, Caldwell's WWE Main Event results 6/24: Team Ziggler vs. Team Rollins six-man tag, Reigns-Kane, Triple H, more, su PWTorch.com. URL consultato il 6 luglio 2014.
    «Reigns said he ran this yard with The Shield and he still runs this yard on his own».
  18. ^ James Caldwell, WWE Raw TV Report 1/26: Complete "virtual-time" coverage of replacement show for snowed-out Raw – Lesnar & Reigns confrontation, D-Bryan sit-down interview, more, su PWTorch.com. URL consultato il 28 gennaio 2015.
  19. ^ (ES) Roman Reigns y el misterio detrás de su personaje en la compañía, su depor.pe, Peru, Grupo El Comercio. (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2016).
  20. ^ Jake Barnett, Barnett's WWE Smackdown Hit List: Daniel Bryan and Roman Reigns Drama, WWE Commentary, Kane and Big Show and more..., su prowrestling.net. URL consultato il 17 maggio 2016.
  21. ^ CANOE -- SLAM! Sports - Wrestling - Raw: The fate of Rollins' statue ... revealed!, su canoe.com.
  22. ^ WWE Smackdown Results - 9/10/15 (Seth Rollins vs. Ryback), su wrestleview.com.
  23. ^ 11/2 KELLER'S WWE RAW REPORT: Complete Live Coverage & Analysis, Pro Wrestling Torch.
  24. ^ James Caldwell, 4/4 WWE Raw Results – CALDWELL’S Complete Report on post-WM32, Pro Wrestling Torch. URL consultato l'11 aprile 2016.
  25. ^ Raw: April 11, 2016, su wwe.com.
  26. ^ Raw: April 18, 2016, su wwe.com.
  27. ^ Mike Tedesco, WWE RAW Results – 4/25/16 (Live from Hartford, Karl Anderson and Luke Gallows in-ring debut, Reigns vs. Del Rio), su wrestleview.com. URL consultato il 26 aprile 2016.
  28. ^ Richardd Trionfo, Complete WWE Payback Coverage: Styles vs. Reigns, su pwinsider.com. URL consultato il 18 maggio 2016.
  29. ^ Jason Powell, 05/02 Powell’s WWE Raw Live TV Review, su prowrestling.net. URL consultato il 18 maggio 2016.
  30. ^ Dale Plummer, Smackdown!:AJ Styles joins Anderson and Gallows to take on The Usos and Roman Reigns, su Canoe.ca. URL consultato il 18 maggio 2016.
  31. ^ (EN) James Caldwell, 5/9 WWE Raw Results – Caldwell's Complete Live TV Report, Pro Wrestling Torch, 9 maggio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  32. ^ Steve Khan, WWE Smackdown results: Cesaro & Sami Zayn vs. Kevin Owens & The Miz, su f4wonline.com. URL consultato il 18 maggio 2016.
  33. ^ The Usos def. Luke Gallows & Karl Anderson, su wwe.com.
  34. ^ James Caldwell, 5/22 WWE Extreme Rules PPV Results – Caldwell's Complete Live Report, Pro Wrestling Torch, 22 maggio 2016. URL consultato il 22 maggio 2016.
  35. ^ James Caldwell, 5/22 WWE Extreme Rules PPV Results – Caldwell's Ongoing Live Report, Pro Wrestling Torch, 22 maggio 2016. URL consultato il 22 maggio 2016.
  36. ^ James Caldwell, 6/19 WWE MITB PPV Results – Caldwell's Complete Live Report, Pro Wrestling Torch. URL consultato il 19 giugno 2016.
  37. ^ (EN) Talent Wellness Program Summary, WWE. URL consultato il 30 luglio 2016.
  38. ^ (EN) WWE.com Staff, Roman Reigns suspended, su wwe.com, WWE, 21 giugno 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  39. ^ (EN) James Caldwell, Roman Reigns suspended for Wellness Violation, Pro Wrestling Torch, 21 giugno 2016. URL consultato il 23 giugno 2016.
  40. ^ (EN) Tony Maglio, Roman Reigns Violated WWE Health Policy, So Why Did He Fight Anyway?, TheWrap, 1º luglio 2016. URL consultato il 22 luglio 2016.
  41. ^ (EN) James Caldwell, Caldwell's WWE Elimination Chamber PPV Results 2/17: Complete "virtual-time" coverage of Rock-Punk II, Elimination Chamber match, Shield beats Team Cena, Pro Wrestling Torch, 17 febbraio 2014.
  42. ^ (EN) Mike Tedesco, WWE SmackDown results – 4/25/14 (The Shield attacks), Wrsetleview, 25 aprile 2014.
  43. ^ (EN) WWE.com Staff, Editors' Choice: Who has the best arsenal in WWE?, WWE, 31 luglio 2014. URL consultato il 30 luglio 2016.
  44. ^ (EN) Greg Parks, Parks' WWE Smackdown Report 6/10: Ongoing "virtual time" coverage of the show, including follow-up to Christian's turn on Orton, Pro Wrestling Torch, 10 giugno 2011. URL consultato il 30 luglio 2016.
  45. ^ (EN) Richard Trionfo, WWE.COM NXT REDEMPTION REPORT: POTENTIAL TAG TITLE CONTENDERS IN ACTION; DIVAS IN ACTION; AND A ROOKIE GETS TO WRESTLE | PWInsider.com, Pro Wrestling Insider, 12 ottobre 2011. URL consultato il 30 luglio 2016.
  46. ^ WWE: The Truth Reigns (Roman Reigns) – Single, su itunes.com, iTunes, 25 giugno 2014. URL consultato il 30 luglio 2016.
  47. ^ (EN) WWE: So Close Now (The Usos) - Single, su itunes.com, iTunes, 31 ottobre 2011. URL consultato il 30 luglio 2016.
  48. ^ (EN) WWE World Championships, WWE, 26 luglio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.

Voci correlateModifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling