The Diary of Alicia Keys

album di Alicia Keys del 2003
The Diary of Alicia Keys
ArtistaAlicia Keys
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º dicembre 2003
Durata57:52
Dischi1
Tracce15
GenereNeo soul[1]
EtichettaJ Records
ProduttoreAlicia Keys, Kanye West, Kerry Brothers, Timbaland
Registrazione2002-2003, New York (The Hit Factory, KrucialKeys Studios, Kampo Studios, Quad Recording Studios), Miami (Hit Factory Criteria), Londra (Sarm West), Parigi (Plus XXX)
Certificazioni
Dischi d'oroArgentina Argentina[2]
(vendite: 30 000+)
Belgio Belgio[2]
(vendite: 15 000+)
Francia Francia[2]
(vendite: 150 000+)
Giappone Giappone[2]
(vendite: 100 000+)
Hong Kong Hong Kong[3]
(vendite: 10 000+)
Italia Italia[2]
(vendite: 30 000+)
Norvegia Norvegia[2]
(vendite: 10 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[2]
(vendite: 7 500+)
Svezia Svezia[2]
(vendite: 20 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia (2)[4]
(vendite: 140 000+)
Canada Canada (2)[2]
(vendite: 200 000+)
Danimarca Danimarca[5]
(vendite: 20 000+)
Europa Europa[2]
(vendite: 1 000 000+)
Germania Germania[2]
(vendite: 300 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi[2]
(vendite: 50 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (5)[6]
(vendite: 5 000 000+)
Svizzera Svizzera[2]
(vendite: 30 000+)
Alicia Keys - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2005)
Singoli
  1. You Don't Know My Name
    Pubblicato: 18 novembre 2003
  2. If I Ain't Got You
    Pubblicato: 17 febbraio 2004
  3. Diary
    Pubblicato: 29 giugno 2004
  4. Karma
    Pubblicato: 16 novembre 2004

The Diary of Alicia Keys è il secondo album dell'artista americana Alicia Keys, pubblicato nel 2003. L'album è riuscito a vendere 618.000 copie nella prima settimana sul mercato ed ha poi proseguito, fino a collezionare numerosi dischi di platino in tutto il mondo. Ha venduto in totale circa 8 milioni di copie[7]. In Italia ha conquistato il disco d'oro[8]. Ai Grammy Awards del 2005, viene premiato come "Miglior Album R&B". Sempre in quell'occasione, Alicia ottiene altri tre premi, quasi replicando il record di due anni prima, quando ne aveva ottenuti cinque in una sola serata.

SingoliModifica

I singoli estratti dall'album sono quattro: You Don't Know My Name, If I Ain't Got You, Karma e Diary. Diary è stato pubblicato solo negli Stati Uniti. You Don't Know My Name è la miglior canzone R&B e If I Ain't Got You la miglior performance vocale femminile R&B ai Grammy Awards del 2005. Tre dei quattro singoli estratti hanno conquistato la top 10 della Billboard Hot 100, mentre l'ultimo, Karma, ha raggiunto la top 20.

TracceModifica

  1. Karma – 4:15 (Kerry Brothers Jr., Taneisha Smith, Alicia Keys)
  2. Heartburn – 3:28 (Alicia Keys, Tim Mosley, Walter Millsap III, Candice Nelson, Erika Rose)
  3. If I Was Your Woman/Walk On By – 3:06 (Gloria Jones, Clarence McMurray, Pam Sawyer, Burt Bacharach, Hal David)
  4. You Don't Know My Name – 6:06 (Alicia Keys, Kanye West, Harold Lilly, J. R. Bailey, Mel Kent, Ken Williams)
  5. If I Ain't Got You – 3:48 (Alicia Keys)
  6. Diary (feat. Tony! Toni! Toné!) – 4:44 (Alicia Keys, Kerry Brothers Jr.)
  7. Dragon Days – 4:36 (Alicia Keys)
  8. Wake Up – 4:27 (Alicia Keys, Kerry Brothers Jr.)
  9. So Simple – 3:49 (Alicia Keys, Harold Lilly, Andre Harris, Vidal Davis)
  10. When You Really Love Someone – 4:09 (Alicia Keys, Kerry Brothers Jr.)
  11. Feeling U, Feeling Me – 2:07 (Alicia Keys)
  12. Slow Down – 4:18 (Alicia Keys, L. Green, Erika Rose)
  13. Samsonite Man – 4:12 (Alicia Keys, Erika Rose)
  14. Nobody Not Really – 2:56 (Alicia Keys, Taneisha Smith)
Bonus track per Giappone e Regno Unito
  1. Streets of New York (feat. Nas & Rakim) – 4:55 (Eric Barrier, Nasir Jones, Chris Martin, William Griffin, Alicia Keys, Taneisha Smith)
CD bonus per l'Edizione Speciale (America Latina, Australia, Corea, Germania, Giappone)
  1. If I Ain't Got You (Remix feat. Usher) – 3:52 (Alicia Keys)
  2. If I Ain't Got You (Spanish Version feat. Arturo Sandoval) – 3:53 (Alicia Keys)
  3. If I Ain't Got You' (Kanye West Remix) – 3:47 (Alicia Keys)
  4. You Don't Know My Name/Will You Ever Know It (Reggae Mix) – 7:37 (Alicia Keys, Kanye West, Harold Lilly, James Ralph Bailey, Melvin Kent, Ken Williams)
  5. You Don't Know My Name (Video)
  6. If I Ain't Got You (Video)
  7. Diary (feat. Tony! Toni! Toné!) (Video)

ClassificheModifica

Classifiche (2003)[9][10] Posizione
raggiunta
Belgio (Fiandre) 13
Belgio (Vallonia)[11] 25
Canada 15
Paesi Bassi 2
Francia 5
Germania 10
Irlanda 37
Norvegia 7
Svizzera 1
Regno Unito 13
U.S. Billboard 200 1
U.S. Billboard Top R&B/Hip-Hop Albums 1
Classifiche (2004) Posizione
raggiunta
Austria 25
Danimarca 16
Finlandia 9
Italia[11] 20
Nuova Zelanda 25
Portogallo 23
Svezia 24
Classifiche (2005) Posizione raggiunta
Australia 22

NoteModifica

  1. ^ (EN) Alexis Petridis, CD: Alicia Keys, The Diary of Alicia Keys, su theguardian.com, The Guardian, 27 novembre 2003. URL consultato il 24 febbraio 2018.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n musiccanada.com, https://musiccanada.com/gold-platinum/?_gp_search=%22Uptown+Funk%22%20%22Mark+Ronson%22.
  3. ^ Copia archiviata, su ifpihk.org. URL consultato il 4 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 2 luglio 2012).
  4. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2019 Albums, su aria.com.au, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 12 aprile 2019.
  5. ^ (DA) Certificeringer, su ifpi.dk, International Federation of the Phonograhic Industry. URL consultato il 15 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Alicia Keys - The Diary of Alicia Keys – Gold & Platinum, su riaa.com, Recording Industry Association of America. URL consultato il 12 agosto 2020.
  7. ^ hitparade italia, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 4 ottobre 2008.
  8. ^ musicalnews, su musicalnews.com. URL consultato l'11 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008).
  9. ^ The Diary of Alicia Keys > Charts & Awards > Billboard Albums, in AllMusic. URL consultato il 19 aprile 2008.
  10. ^ Alicia Keys – The Diary Of Alicia Keys – Music Charts, in αCharts.us. URL consultato il 19 aprile 2008.
  11. ^ a b Alicia Keys – The Diary Of Alicia Keys – swisscharts.com, in SwissCharts.com. URL consultato il 31 agosto 2008.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica