Apri il menu principale
The Donays
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenerePop[1]
Rock[1]
Periodo di attività musicale1960 – ?
EtichettaOriole

The Donays sono state un gruppo statunitense femminile di genere pop, in attività negli anni sessanta.

Indice

SuccessoModifica

Le Donays si inserirono nella scia della popolarità dei primi gruppi femminili, strada tracciata dalle Shirelles. Ma al contrario di tanti altri gruppi di ragazze che le seguirono e si affermarono incidendo parecchi dischi, il successo delle Donays fu effimero. Si ricorda di loro la registrazione di un solo singolo composto da Richard Drapkin, (There's A) Devil in His Heart, con Bad Boy sul lato B.

Registrato per l'etichetta Oriole[2] a Detroit con la produzione dell'ex Motown Richard "Popcorn" Wylie, il pezzo aveva le potenzialità per diventare un prodotto di successo, con ritmi e frasi musicali che si richiamavano alla musica latina, ma raggiunse dei risultati apprezzabili soltanto nel Michigan. Non si sa bene attraverso quali canali il disco giunse nelle mani dei Beatles, allora agli inizi della loro carriera[1]. La formazione di Liverpool ne variò il genere facendolo diventare A Devil in Her Heart, lo registrò il 18 luglio 1963[3] e lo incluse nel suo secondo LP With the Beatles, consacrando la fama del gruppo delle Donays, che altrimenti sarebbero state destinate a rimanere misconosciute[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Richie Unterberger, The Donays, Allmusic. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  2. ^ MacDonald, p. 87.
  3. ^ Lewisohn, pp. 67-8.

BibliografiaModifica

  • Mark Lewisohn, Beatles - Otto anni ad Abbey Road, Milano, Arcana Editrice, 1990, ISBN 88-85859-59-3.. (The Complete Beatles Recording Sessions, EMI Records Ltd, London, 1998)
  • Ian MacDonald, The Beatles. L’opera completa, Milano, Mondadori, 1994, ISBN 88-04-38762-9. (Revolution in the Head, Fourth Estate, London, 1994)

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica