Apri il menu principale

The First Twenty Years

album degli Spock's Beard del 2015
The First Twenty Years
ArtistaSpock's Beard
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione20 novembre 2015
Durata155:11 (CD)
100:07 (DVD)
Dischi3
Tracce15 (CD) + 1 (DVD)
GenereRock progressivo
EtichettaInside Out
Registrazione1995–2015
Formati2 CD+DVD, download digitale
Spock's Beard - cronologia
Album precedente
(2015)
Album successivo
(2017)

The First Twenty Years è la seconda raccolta del gruppo musicale statunitense Spock's Beard, pubblicata il 20 novembre 2015 dalla Inside Out Music.[1]

DescrizioneModifica

Contiene una selezione di 14 brani originariamente incisi dagli Spock's Beard tra il 1995 e il 2015, anni di pubblicazione rispettivamente di The Light e di The Oblivion Particle. Riguardo alla selezione dei brani, il bassista Dave Meros ha spiegato come quest'ultima sia stata una vera e propria sfida per il gruppo a causa dell'incisione di dodici album in studio con tre formazioni differenti, nonché per il fatto che la maggior parte dei brani incisi presentano una durata compresa tra gli otto e i venti minuti.[2]

Nel secondo disco è inoltre presente come brano conclusivo l'inedito Falling for Forever, registrato da tutti i componenti passati e presenti del gruppo, tra cui anche l'ex-frontman Neal Morse, autore del brano:[2]

«Eravamo convinti di non voler pubblicare soltanto il nostro materiale passato in un nuovo disco. Con questo in mente, Neal si è fatto avanti con Falling for Forever, che [ha] scritto appositamente per includere tutti i membri attuali e passati della band.»

(Dave Meros)

TracceModifica

Testi e musiche di Neal Morse, eccetto dove indicato.

CD 1
  1. The Light – 15:33
  2. Thoughts – 7:10
  3. The Doorway – 11:36
  4. June – 5:30
  5. Day for Night – 7:34
  6. At the End of the Day – 16:28
  7. Solitary Soul – 7:34 (Neal Morse, Alan Morse)
  8. Wind at My Back – 5:12
CD 2
  1. The Bottom Line – 7:33 (Nick D'Virgilio, Stan Ausmus)
  2. She Is Everything – 6:46 (Dave Meros, John Boegehold)
  3. On a Perfect Day – 7:46 (testo: John Boegehold – musica: Alan Morse, Nick D'Virgilio, John Boegehold, Stan Ausmus)
  4. Jaws of Heaven – 16:22 (testo: John Boegehold – musica: Dave Meros, John Boegehold)
  5. Waiting for Me – 12:36 (Alan Morse, Neal Morse)
  6. Tides of Time – 7:46 (Stan Ausmus)
  7. Falling for Forever – 19:45
DVD
  1. Spock's Beard in the 90s - A Retrospective – 100:07

FormazioneModifica

Gruppo
  • Neal Morsevoce principale e chitarra acustica (CD 1), mellotron, organo Hammond, tastiera e arrangiamento (CD 1: traccia 1), chitarra elettrica (CD 1: tracce 1-4), pianoforte e sintetizzatore (CD 1: tracce 2-8), bouzouki (CD 1: tracce 2 e 3), chitarra aggiuntiva (CD 2: traccia 5)[3]
  • Alan Morse – chitarra elettrica principale (CD 1, CD 2: tracce 1 e 2), violoncello (CD 1: tracce 1-4, 6-8), mellotron (CD 1: tracce 1, 4 e 5), voce (CD 1, CD 2: tracce 2, 4, 5 e 6), arrangiamento (CD 1: traccia 1), campionatore (CD 1: traccia 6), chitarra acustica (CD 2: tracce 1 e 2), chitarra elettrica a 12 corde, theremin e sega musicale (CD 2: traccia 2), chitarra (CD 2: tracce 3-6), cori (CD 2: traccia 3), pedal steel guitar, mandolino e autoharp (CD 2: traccia 5), sitar elettrico e banjolele (CD 1: traccia 6)
  • Dave Merosbasso, corno francese (CD 1: tracce 1, 6-8), arrangiamento (CD 1: traccia 1), voce (CD 1: tracce 4-8; CD 2: tracce 4-6), contrabbasso (CD 1: traccia 6), basso synth (CD 2: tracce 3 e 6), sitar (CD 2: traccia 3), cori (CD 2: traccia 3), arrangiamento strumenti ad arco e corni (CD 2: traccia 3), tastiera aggiuntiva (CD 2: traccia 4)
  • Nick D'Virgiliobatteria (CD 1; CD 2: tracce 1-4), percussioni (CD 1; CD 2: tracce 1, 2, 3), voce (CD 1: tracce 1-6; CD 2: traccia 4), arrangiamento (CD 1: traccia 1), voce principale (CD 1: tracce 7 e 8, CD 2: tracce 1, 2, 3), chitarra acustica ed elettrica e loop (CD 2: tracce 1 e 2), cori (CD 2: tracce 2 e 3), chitarra (CD 2: traccia 3), timpani (CD 2: tracce 3 e 4), chitarra aggiuntiva e xilofono (CD 2: traccia 4)
  • Ryo Okumoto – organo Hammond e mellotron (CD 1: tracce 2-8, CD 2: tracce 5 e 6), Jupiter-8 e minimoog (CD 1: tracce 7 e 8), vocoder (CD 1: tracce 7 e 8, CD 2: traccia 5), tastiera (CD 2: tracce 1-4), cori (CD 2: traccia 3), pianoforte e sintetizzatore (CD 2: tracce 5 e 6), clavinet (CD 2: traccia 5)
  • Jimmy Keegan – cori (CD 2: traccia 4),[3] batteria, percussioni e voce (CD 2: tracce 5 e 6), timpani (CD 2: traccia 5)
  • Ted Leonard – voce e chitarra (CD 1: tracce 5 e 6)
Altri musicisti
  • Chris Charmichael – violino, viola e violoncello (CD 1: tracce 7 e 8)
  • Jim Hoke – sassofono, clarinetto e autoharp (CD 1: tracce 7 e 8)
  • Neil Rosengarden – flicorno e tromba (CD 1: tracce 7 e 8)
  • John Boegehold – arrangiamento strumenti ad arco e corni (CD 2: tracce 2, 3, 4), effetti sonori e voce (CD 2: traccia 2), tastiera aggiuntiva (CD 2: traccia 4)
  • Molly Pasutti – voce (CD 2: traccia 2)
  • Eric Gorfain, Daphne Chen – violini (CD 2: traccia 4)
  • Lauren Chipman – viola (CD 2: traccia 4)
  • Richard Dodd – violoncello (CD 2: traccia 4)
  • Denis Jiron – trombone e trombone basso (CD 2: traccia 4)
  • Danielle Ondarza – corno francese (CD 2: traccia 4)
  • Craig Eastman – violino, viola e ghironda (CD 2: traccia 5)
Produzione
  • Neal Morse – produzione (CD 1)
  • Spock's Beard – produzione (CD 1, CD 2: tracce 1-4)
  • Tom McCauley – ingegneria (CD 1: traccia 1)
  • Brian Kehew – registrazione mellotron e organo Hammond (CD 1: tracce 1 e 4)
  • Kirk Hunter – editing digitale (CD 1: traccia 1)
  • Kevin Gilbert – missaggio (CD 1: traccia 2)
  • Frank Rosato – registrazione (CD 1: tracce 2 e 3), missaggio (CD 1: traccia 3)
  • John Woodhouse – registrazione chitarre (traccia 4)
  • Rich Mouser – mastering, ingegneria (CD 1: tracce 4 e 5, CD 2: traccia 5), missaggio (CD 1: tracce 4-8, CD 2: tracce 1-6), registrazione (CD 1: tracce 7 e 8, CD 2: tracce 1-6), produzione (CD 1: tracce 5 e 6)
  • Nick D'Virgilio – ingegneria (CD 1: traccia 4), assistenza alla registrazione (CD 1: traccia 6), registrazione (CD 1: tracce 7 e 8)
  • Mike Johnson – registrazione (CD 1: traccia 6)
  • Jenkin Tudor – assistenza tecnica (CD 2: traccia 2)
  • James Hale – ingegneria (CD 2: traccia 3)
  • Alan Morse, John Boegehold – produzione (CD 2: tracce 5 e 6)

NoteModifica

  1. ^ Selene Farci, Spock's Beard: a novembre la collezione "The First Twenty Years", Metallus.it, 14 settembre 2015. URL consultato il 24 settembre 2016.
  2. ^ a b (EN) Martin Kielty, Spock's Beard set marks 20th anniversary, Team Rock, 15 settembre 2015. URL consultato il 24 settembre 2016.
  3. ^ a b Registrato in qualità di musicista ospite.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo