Apri il menu principale

The Game Awards 2016

1leftarrow blue.svgVoce principale: The Game Awards.

I The Game Awards 2016 si sono svolti presso il Microsoft Theatre di Los Angeles, il 1º dicembre 2016. L'evento è stato trasmesso in streaming su diversi siti di video sharing, per la prima volta anche al pubblico in Cina. La cerimonia ha onorato i migliori videogiochi del 2016, con Overwatch premiato come "Videogioco dell'anno", Blizzard Entertainment per la "Miglior direzione videoludica" e il noto game director giapponese, Hideo Kojima, cha ha ricevuto il premio onorario "Icona dell'industria".

Broadcasting, anteprime e audienceModifica

La trasmissione di questa edizione dei The Game Awards è iniziata il 1º dicembre 2016 alle 17:30 PST su diversi siti di video sharing, tra cui YouTube e Twitch.tv, nonché sui servivzi dedicati di Xbox Live, PlayStation Network e Steam.[1] Per la prima volta, lo stream dell'evento su YouTube incluse opzioni per realtà virtuale e risoluzione 4K.[2] Keighley e gli altri organizzatori dell'evento hanno collaborato con Tencent QQ per far sì che lo spettacolo fosse trasmesso in streaming e tradotto per i telespettatori cinesi che utilizzavano i client "QQ" e WeChat di Tencent e per partecipare alle votazioni dei premi scelti dai fan; i due servizi combinati avrebbero avuto un potenziale di oltre 1.5 miliardi di spettatori aggiuntivi. Keighley ha rivelato che, con l'abolizone del divieto delle console da gioco, la Cina è diventato uno dei mercati in più rapida crescita per i videogiochi e l'accordo con Tencent fu niente meno che un esperimento per registrate l'afflusso di spettatori cinesi alla trasmissione della cerimonia.[3]

Keighley ha ospitato e diretto l'evento dal vivo al Microsoft Theater di Los Angeles. Alla cerminonia erano presenti anche esibizioni dal vivo dei Run the Jewels,[4] il compositore della colonna sonora di Doom, Mick Gordon[5] e Rae Sremmurd.[6]

All'evento vennero mostrati nuovi video di gameplay per diversi giochi in dirittura d'arrivo. Prima della cerimonia, Keighley dichiarò che lo show avrebbe avuto meno enfasi sui trailer in computer-generated imagery (CGI) e di più sui filmati in-game, per contrastare l'effetto scatenato dal marketing fuorviante di No Man's Sky all'inizio dell'anno.[7] Tra i giochi mostrati durante la trasmissione vi furono Mass Effect: Andromeda,[8] The Walking Dead: A New Frontier,[9] Prey,[10] The Legend of Zelda: Breath of the Wild,[11] Shovel Knight: Spectre of Torment,[12] Halo Wars 2,[13] Death Stranding di Hideo Kojima,[14] Dauntless di Phoenix Labs,[15] l'edizione restaurata di Bulletstorm,[16] Guardians of the Galaxy: The Telltale Series,[17] LawBreakers,[18] Warframe[19] e una clip del film Assassin's Creed.[20]

Grazie aIl'estensione del broadcasting in Asia, l'evento ha visto un'impennata dell'audience a circa 3.8 milioni di spettatori, superando così di un netto 65% i risultati ottenuti con la seconda edizione della cerimonia.[21]

Candidati e vincitoriModifica

Le candidature per i The Game Awards 2016 vennero rivelate il 16 novembre 2016. I videogiochi candidati avrebbero dovuto avere un data di pubblicazione non successiva al 24 novembre dello stesso anno per essere in lista.[22] Il 21 novembre, i The Game Awards hanno squalificato il remake amatoriale AM2R – opera di restauro non ufficiale di Metroid II: Return of Samus – e il progetto Pokémon Uranium dalla categoria "Miglior creazione dei fan". Prima dell'evento, il produttore Keighley ha approfondito la situazione al riguardo e ha spiegato che le due opere amatoriali non sono mai state ufficialmente approvate da Nintendo, che detiene i diritti sulla proprietà intellettuale di entrambi i giochi, portando quindi i due titoli ad essere esclusi dalla cerimonia.[23][24]

Quasi tutti i vincitori vennero annunciati durante la cerimonia, il 1º dicembre 2016,[22] con l'eccezione della categoria "Miglior creazione dei fan".[25] I vincitori sono evidenziati in grassetto.[26]

Votati dalla giuriaModifica

Videogioco dell'anno Miglior direzione videoludica
Miglior narrativa Miglior direzione artistica
Miglior colonna sonora/montaggio sonoro Miglior interpretazione
Games for Impact[ES 1] Miglior videogioco indipendente
Miglior videogioco portatile/mobile Miglior videogioco VR
Miglior videogioco d'azione Miglior videogioco d'avventura dinamica
Miglior videogioco di ruolo Miglior videogioco picchiaduro
Miglior videogioco strategico Miglior videogioco per famiglie
Miglior videogioco sportivo/simulatore di guida Miglior videogioco multigiocatore

Votati dai fanModifica

Videogioco più atteso Trending Gamer[ES2 1]
  • Boogie2988
    • AngryJoeShow
    • Danny O'Dwyer
    • JackSepticEye
    • Lirik
Miglior creazione dei fan Giocatore di sport elettronici dell'anno
Squadra di sport elettronici dell'anno Videogioco di sport elettronici dell'anno
  • Cloud9
    • SK Telecom T1
    • Wings Gaming
    • SK Gaming
    • ROX Tigers

Premio onorarioModifica

Icona dell'industria

Videogiochi con più candidature e premiModifica

NoteModifica

EsplicativeModifica

  1. ^ Per "Games for Impact" si intende quei videogiochi dall'alto impatto emotivo o tematico, così da coinvolgere questioni legate alla società e al di fuori del medium videoludico.
  1. ^ Con "Tranding Gamer" si intende una figura d'intrattenimento legata ai videogiochi che durante l'anno ha mostrato e conosciuto un periodo di dirompente ascesa sul pubblico di Internet e nei social media.
  1. ^ a b Candidato squalificato a causa di una segnalazione DMCA da parte di Nintendo.

FontiModifica

  1. ^ (EN) How to watch The Game Awards on Thursday Night, su Polygon, 30 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  2. ^ (EN) YouTube brings 4K resolution to its live-streams, even for 360-degree video, su Digital Trends, 30 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  3. ^ (EN) The Game Awards just found an extra 1.5B viewers, su Polygon, 25 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  4. ^ (EN) Run the Jewels to Perform at Game Awards, su The Game Awards, 25 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2016).
  5. ^ (EN) thegameawards, Thursday night, don't miss the first live performance of @DOOM soundtrack @thegameawards, led by composer @Mick_Gordon and special guests! (Tweet), su twitter.com, 25 novembre 2016.
  6. ^ (EN) geoffkeighley, LIVE on #Periscope: Rehearsals for Game Awards (Tweet), su twitter.com, 30 novembre 2016.
  7. ^ (EN) The Game Awards will deliver more gameplay, less CGI thanks to No Man’s Sky, su Polygon, 17 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  8. ^ (EN) First Mass Effect: Andromeda gameplay footage to be shown at The Game Awards 2016, su VG247, 7 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  9. ^ (EN) 'The Walking Dead: The Telltale Series - A New Frontier' Premieres December 20th, su Telltale Games, 22 november2016. URL consultato il 15 aprile 2016.
  10. ^ (EN) Prey Gameplay Confirmed for The Game Awards 2016, su Gamerant, 28 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2016.
  11. ^ (EN) The Legend of Zelda: Breath of the Wild "exclusive look" coming at The Game Awards 2016, su Nintendo Everything, 28 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  12. ^ (EN) 'Shovel Knight: Specter of Torment' trailer puts the focus on Specter Knight, su Digital Trends, 2 dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  13. ^ (EN) PlutonForEver, Can't wait to watch @thegameawards tonight to see our latest Halo Wars 2 trailer. (Tweet), su twitter.com, 1º dicembre 2016.
  14. ^ (EN) Kojima premieres new Death Stranding trailer at Game Awards, su Polygon, 1º dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  15. ^ (EN) PhoenixLabs, We are proud to announce that we will be revealing our debut title at @thegameawards tonight. Tune in at 530 PST. (Tweet), su twitter.com.
  16. ^ (EN) Bulletstorm: Full Clip Edition Announced at The Game Awards, su Twinfinite, 1º dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2018).
  17. ^ (EN) Telltale Announces Guardians of the Galaxy Adventure Game, su Kotaku, 1º dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  18. ^ (EN) The Game Awards 2016: New LawBreakers gameplay trailer, su Fansided, 2016. URL consultato il 15 aprile 2016.
  19. ^ (EN) Attention Console Tenno! The War Within Coming in December - Warframe, su MMORPG.com, 1º dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  20. ^ (EN) Assassin’s Creed Movie and VR Experience Coming, su The Game Awards, 22 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 23 novembre 2016).
  21. ^ (EN) The Game Awards audience up 65 percent to 3.8M, su Polygon, 6 dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  22. ^ a b (EN) Here are the nominees for The Game Awards 2016, su Polygon, 16 november 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  23. ^ (EN) Why Fan-Made Games Like Pokemon Uranium Won't Be At The 2016 Game Awards, su CINEMABLEND, 27 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  24. ^ (EN) Pokemon Uranium, AM2R Removed From The Game Award's "Best Fan Creation" List, su The Escapist, 21 novembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  25. ^ (EN) Best Fan Creation’s Quiet Disappearance From The Game Awards Is Still a Mystery, su Twinfinite, 2 dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  26. ^ (EN) The Game Awards: Here’s the full winners list, su Polygon, 1º dicembre 2016. URL consultato il 15 aprile 2018.
  27. ^ (EN) Blocked From Attending Last Year, Hideo Kojima to Receive Award Next Month, su GameSpot, 17 novembre 2017. URL consultato il 15 aprile 2018.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi