The Honourable Woman

miniserie televisiva britannica
The Honourable Woman
Titolo originaleThe Honourable Woman
PaeseRegno Unito
Anno2014
Formatominiserie TV
Generethriller
Puntate8
Durata60 min
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreHugo Blick
RegiaHugo Blick
SceneggiaturaHugo Blick
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Prima visione
Prima TV originale
Dal3 luglio 2014
Al21 agosto 2014
Rete televisivaBBC Two
Prima TV in italiano
Dal17 febbraio 2015
Al10 marzo 2015
Rete televisivaSky Atlantic

The Honourable Woman è una miniserie televisiva britannica in otto parti trasmessa nel 2014, scritta e diretta da Hugo Blick. Interpretata da Maggie Gyllenhaal, è andata in onda su BBC Two nel Regno Unito dal 3 luglio 2014 e su SundanceTV negli Stati Uniti dal 31 luglio 2014.[1]

Il 7 aprile 2014 è stata mostrata un'anteprima della miniserie durante il MIPTV.[2]

ProduzioneModifica

Annunciata nel giugno del 2013, la produzione della miniserie è stata commissionata da Ben Stephenson e Janice Hadlow e co-finanziata da Sundance Channel. Hugo Blick è stato lo sceneggiatore e il regista dell'intera miniserie, mentre le case Drama Republic e Eight Rooks hanno co-prodotto il progetto, con Hugo Blick e Abi Bach accreditati come produttori.[3]

Stephenson ha descritto il dramma come "davvero maturo, complicato" e ha sottolineato il suo piacere nel tornare a lavorare con Blick dopo la serie del 2011 The Shadow Line.[4] Sarah Barnett, presidente di Sundance Channel, ha affermato che si tratta di un'opera "superbamente lavorata, che riguarda la speranza, il compromesso, il senso di colpa e la famiglia".[4]

Riguardo alla scritturazione, Gyllenhaal ha affermato: "Non riuscivo a smettere di leggere il copione. Nessa è un personaggio così entusiasmante e intricato. Non vedo l'ora di iniziare le riprese".[5]

RipreseModifica

Le riprese sono durate tre mesi e hanno avuto inizio nel luglio del 2013 a Londra e a Romney Marsh, nel Kent.[6] Ulteriori riprese hanno avuto luogo nel Medio Oriente e negli Stati Uniti.[3][7]

Episodi [ modifica ]Modifica

No. Titolo Data di messa in onda nel Regno Unito Spettatori nel Regno Unito

(dati 7 giorni; milioni)

Data dell'aria negli Stati Uniti Spettatori negli Stati Uniti

(milioni)

1 "La sedia vuota" 3 luglio 2014 3.21 31 luglio 2014 0,080
Ventinove anni fa, una giovane Ephra e Nessa Stein assistono all'omicidio del padre. Nell'odierna Londra, Nessa viene nominata pari a vita grazie ai suoi sforzi filantropici in Medio Oriente. Annuncia che la sua azienda, la Stein Group, ha assegnato un contratto di ingegneria molto conteso in Cisgiordania a Samir Meshal, un palestinese. Viene prontamente scoperto morto, un apparente suicidio che solleva molte domande. Monica Chatwin dell'MI6 rende nota la sua presenza a Nessa e ricorda a Ephra un segreto che mantiene. Sir Hugh Hayden-Hoyle, dell'ufficio del Medio Oriente all'MI6, riflette sulla sua carriera in declino e sul matrimonio fallito. Ephra porta i suoi figli e Kasim, il figlio della sua governante, a un evento musicale. Kasim viene rapito e la guardia del corpo di Nessa viene colpita mentre insegue i rapitori.
2 "Il marito infedele" 10 luglio 2014 2,52 7 agosto 2014 0,110
Hayden-Hoyle indaga sul "suicidio" di Samir Meshal mentre la polizia indaga sul rapimento di Kasim. I rapitori rivelano di conoscere un segreto che Nessa e Atika condividono, con grande angoscia di Nessa. Il segreto ha qualcosa a che fare con Nessa e Atika rapiti a Gaza otto anni prima. Hayden-Hoyle scopre una donna che afferma di essere stata l'amante di Meshal, che in realtà è un agente dell'FBI sotto copertura. Viene quindi uccisa da un agente non identificato. Gli americani ammettono di essere coinvolti nella morte di Meshal, mentre viene rivelato che Ephra e Atika hanno una relazione.
3 "Il richiamo dell'uccisione" 17 luglio 2014 2.29 14 agosto 2014 0,081
Nel corso delle indagini della polizia, conducono un test di paternità sul DNA di Kasim per vedere se è il figlio di Ephra. I risultati del test sono negativi, dopo che Atika ha manomesso il DNA. Shlomo e Nessa scoprono che qualcuno ha fornito a Nessa informazioni false per convincerla che Shlomo ha a che fare con Hezbollah. Nathaniel, la guardia del corpo di Nessa, indaga sul rapimento e viene ucciso di conseguenza, insieme alla famiglia di uno dei rapitori.
4 "Il taglianastri" 24 luglio 2014 2.28 21 agosto 2014 0,108
Questo episodio flashback si concentra sulle attività di Nessa di otto anni prima. Una giovane ingenua Nessa visita la Cisgiordania per una cerimonia di taglio del nastro in un istituto di istruzione palestinese finanziato dagli Stein, ma scopre una possibile corruzione. Chiede al suo traduttore palestinese, Atika, se può aiutarla a intrufolarsi a Gaza per indagare. Le due donne vanno e vengono rapidamente rapite. Durante la prigionia, Nessa viene violentata e impregnata da uno dei suoi rapitori, Saleh Al-Zahid, e successivamente dà alla luce suo figlio, una sequenza di eventi progettata dal nonno paterno del bambino - l'uomo che aveva ucciso il padre di Nessa 21 anni prima. Atika brucia il rapitore e Nessa supplica i loro rapitori di salvarla. Saleh Al-Zahid è anche l'uomo che rapirà Kasim ai giorni nostri.
5 "Due cuori" 31 luglio 2014 2.06 28 agosto 2014 0,106
Ephra lavora freneticamente per liberare la sorella rapita, mentre il suo rapimento è tenuto segreto da tutti tranne che da pochi confidenti. Viene rivelato che la possibile corruzione su cui Nessa stava indagando era in realtà una copertura per i fondi che Ephra ha contribuito a liberare un soldato israeliano tenuto in ostaggio. Alla fine, dopo un anno di prigionia, Nessa viene liberata dopo che Ephra ha stretto un accordo con Monica Chatwin dell'MI6. In cambio del fatto che Ephra si dimetta dalla leadership del Gruppo Stein e confida a Chatwin una serie di segreti relativi al cavo delle telecomunicazioni in Cisgiordania, lavora per convincere Dame Julia ad approvare un raid con gli israeliani per salvare Nessa. Nessa chiede ad Atika di crescere Kasim come se fosse sua, perché Nessa sente che se il mondo sa che sta allevando il figlio di un terrorista palestinese che l'ha violentata, la sua efficacia nell'operare per la pace sarà compromessa. Al giorno d'oggi, Nessa scopre che Monica Chatwin è stata quella che ha falsificato il file di Shlomo per far sembrare che avesse avuto a che fare con Hezbollah. Nel frattempo, c'è uno scandalo in una scuola israeliana finanziata dalla Stein, dove un insegnante accusa la scuola di discriminare gli arabi. Le indagini dell'insegnante scoprono una stanza di sorveglianza segreta nella scuola e l'insegnante viene assassinato.
6 "La linea madre" 7 agosto 2014 2.26 4 settembre 2014 0,093
Nessa esce a bere e finisce per essere picchiata e violentata da un uomo che la prende in braccio. Nessa viene poi contattata da Jalal El-Amin, un uomo d'affari palestinese affiliato ai rapitori di Kasim, che le chiede di stabilire una partnership commerciale con lui in cambio del rilascio di Kasim. Nel frattempo, Shlomo inizia le sue indagini per scoprire chi lo ha incastrato e ha intercettato il cavo delle telecomunicazioni. Mostra le sue prove a Nessa, che in lacrime si confronta con Ephra su come ora abbia compromesso la loro compagnia e il loro buon nome. Shlomo ne parla anche a Sir Hugh, portando Sir Hugh a capire che gli americani facevano parte delle intercettazioni ed è per questo che hanno ucciso Samir Meshal.
7 "Il muro vuoto" 14 agosto 2014 2.33 11 settembre 2014 0,089
Si scopre che Saleh Al-Zahid (stupratore di Nessa / rapitore di Kasim) sta lavorando con Monica Chatwin. Nessa rivela i suoi segreti a Sir Hugh, e lui inizia a indagare sulle azioni di Monica Chatwin, che sono completamente non autorizzate. Nessa si reca in Cisgiordania per inaugurare il suo nuovo progetto con El-Amin. Ephra e Atika si riconciliano e si rifugiano in un cottage, ma Atika ha tradito Ephra e lo ha portato lì per essere ucciso da Saleh Al-Zahid. La moglie di Ephra, Rachel, partecipa all'assassinio e uccide l'assassino di suo marito. Contemporaneamente, una bomba esplode all'evento di Nessa, uccidendo tutti sul suo cammino, e il telegiornale dichiara Nessa morta. Rachel inizia il travaglio e Atika l'aiuta a far nascere il bambino mentre gli agenti dell'MI6 arrivano per arrestarla. Per ordine di Monica Chatwin,
8 "Il coltello da cucina" 21 agosto 2014 2.23 18 settembre 2014 0,177
Hayden-Hoyle e Dame Julia ricostruiscono gli eventi delle ultime settimane, coinvolgendo gli americani, i palestinesi e gli israeliani ad ascoltare le informazioni trasmesse attraverso il cavo e ciascuno a compiere i propri omicidi. Il risultato è che molte persone sono morte e gli americani hanno cambiato politica e non si opporranno più allo stato palestinese nelle Nazioni Unite. Molto è stato progettato da Monica Chatwin, che sta cercando il primo posto nell'MI6 e che stava usando il processo di pace per raggiungere questo obiettivo. Viene rivelato che Nessa è sopravvissuta all'esplosione della bomba, ma è stata rapita dallo stesso gruppo che l'ha rapita 8 anni prima. L'uomo che ha progettato tutto, Zahid Al-Zahid, la affronta e le racconta i suoi piani, poi la lascia andare ma si rifiuta di restituirle suo figlio. Sir Hugh convince Atika che lo stato palestinese può essere raggiunto nei prossimi giorni, ma non se il coinvolgimento palestinese negli attacchi diventa pubblicamente noto. Atika viene liberato dall'MI6 per convincere i palestinesi a rilasciare Nessa Stein. Un tradimento inaspettato fa decidere ad Atika di liberare Kasim e riportarlo a Nessa. Atika guida freneticamente per raggiungere Nessa prima che possa essere uccisa dall'agente americano inviato per intercettarla. Atika e l'agente americano muoiono entrambi, ma Nessa e Kasim riescono ad arrivare sani e salvi al confine israeliano. Atika guida freneticamente per raggiungere Nessa prima che possa essere uccisa dall'agente americano inviato per intercettarla. Atika e l'agente americano muoiono entrambi, ma Nessa e Kasim riescono ad arrivare sani e salvi al confine israeliano. Atika guida freneticamente per raggiungere Nessa prima che possa essere uccisa dall'agente americano inviato per intercettarla. Atika e l'agente americano muoiono entrambi, ma Nessa e Kasim riescono ad arrivare sani e salvi al confine israeliano.

AccoglienzaModifica

La miniserie è stata accolta positivamente dalla critica britannica. Gabriel Tate di The Guardian l'ha definita "la serie televisiva più soddisfacente e densamente scritta da anni."[8]

Negli Stati Uniti The Honourable Woman è stata accolta altrettanto positivamente, con recensioni entusiaste apparse in pubblicazioni come New York Times, Washington Post, New York Magazine, Entertainment Weekly, Time Magazine e Los Angeles Times.[9] Matt Roush di TV Guide ha descritto l'opera di Blick come "sceneggiato e diretto con un'intelligenza spietata,"[10] mentre Tim Goodman di The Hollywood Reporter ha definito la miniserie "un storia straordinariamente ben costruita: complessa, densa, impegnativa e gratificante".[11]

Il sito Metacritic ha assegnato alla miniserie un punteggio di 82 su 100, sulla base di 24 recensioni.[9] Rotten Tomatoes ha riportato un apprezzamento dell'89%, sulla base di 28 recensioni.[12]

Molti critici hanno fatto apprezzamenti sulla recitazione di Gyllenhaal. Hank Stuever del Washington Post ha descritto la sua interpretazione come "notevolmente misurata e commovente,"[13] mentre Alessandra Stanley del New York Times ha affermato che Gyllenhaal è "notevole nel ruolo di una donna di buoni principi ma in conflitto con sé stessa"[14] La miniserie è stata anche apprezzata per aver trattato in modo maturo i ruoli di genere. Sara Stewart di Indiewire ha affermato che la miniserie "ha rivoluzionato il sexy spy drama", apprezzando la scelta di aver puntato sull'intelletto e sulla complessità interiore della protagonista piuttosto che sul conflitto romantico e sessuale.[15]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sara Bibel, Miniseries 'The Honorable Woman' Starring Maggie Gyllenhaal to Premiere July 31 on Sundance, TV by the Numbers, 12 maggio 2014. URL consultato il 12 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2014).
  2. ^ (EN) BBC Worldwide premieres Hugo Blick’s The Honourable Woman with Maggie Gyllenhaal at MIPTV, BBC, 3 luglio 2014. URL consultato il 9 luglio 2014.
  3. ^ a b (EN) Maggie Gyllenhaal cast as lead in new BBC Two thriller, The Honourable Woman, BBC Media Centre, 28 giugno 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  4. ^ a b (EN) Jason Deans, Maggie Gyllenhaal to star in BBC2 thriller set against Middle East conflict, The Guardian, 28 giugno 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  5. ^ (EN) Alice Philipson, Gyllenhaal to star in BBC drama as high-flying businesswoman, The Daily Telegraph, 28 giugno 2013. URL consultato il 1º settembre 2013.
  6. ^ (EN) Kent Film Office, Kent Film Office The Honourable Woman Article, kentfilmoffice.co.uk, 25 giugno 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  7. ^ (EN) Maggie Gyllenhaal filming The Honourable Woman in London, The Independent, 14 agosto 2013. URL consultato il 16 agosto 2013.
  8. ^ (EN) Gabriel Tate, The Honourable Woman recap: episode eight – The Paring Knife, The Guardian, 21 agosto 2014. URL consultato il 25 agosto 2014.
  9. ^ a b (EN) The Honorable Woman : Season 1, Metacritic. URL consultato il 6 settembre 2014.
  10. ^ (EN) Matt Roush, Thursday Review: SundanceTV's The Honorable Woman and Rectify, tvguide.com, 31 luglio 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  11. ^ (EN) Tim Goodman, 'The Honorable Woman': TV Review, hollywoodreporter.com, 28 luglio 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  12. ^ (EN) The Honorable Woman: Season 1 (2014-2015), Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 settembre 2014.
  13. ^ (EN) Hank Stuever, Summer TV 2014: Every new show, the schedule for every returning show, and what is worth watching, washingtonpost.com, 12 giugno 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  14. ^ (EN) Alessandra Stanley, ‘The Honorable Woman,’ Starring Maggie Gyllenhaal, nytimes.com, 30 luglio 2014. URL consultato il 6 settembre 2014.
  15. ^ (EN) Sara Stewart, The Honourable Woman: Upending the Sexy Spy Drama, blogs.indiewire.com, 7 agosto 2014. URL consultato il 6 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2014).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione