Apri il menu principale

The Last Station

film del 2009 diretto da Michael Hoffman
The Last Station
TheLastStation.png
Helen Mirren in una scena del film
Titolo originaleThe Last Station
Paese di produzioneGermania, Russia, Regno Unito
Anno2009
Durata112 min
Generebiografico, drammatico
RegiaMichael Hoffman
SoggettoJay Parini (romanzo)
SceneggiaturaMichael Hoffman
Casa di produzioneEgoli Tossell Film, Production Center of Andrei Konchalovsky, SamFilm Produktion, Zephyr Films
Distribuzione in italianoSony Pictures
FotografiaSebastian Edschmid
MontaggioPatricia Rommel
MusicheSergei Yevtushenko
ScenografiaPatrizia von Brandenstein
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

«Inebriante. Esasperante. Impossibile. L'amore.»

(Tagline del film)

The Last Station è un film del 2009 diretto da Michael Hoffman e basato sul romanzo biografico L'ultima stazione - Il romanzo degli ultimi giorni di Tolstoj (Bompiani) dello scrittore Jay Parini. Il film è incentrato sull'ultimo anno di vita di Lev Tolstoj e sulla lotta tra i familiari per il controllo dei suoi beni.

TramaModifica

Nel 1910, nella tenuta dello scrittore Lev Tolstoj di Jasnaja Poljana, vicino a Mosca, arriva il giovane intellettuale Valentin Bulgakov, che viene assunto da Tolstoj come suo segretario personale. Da tempo lo scrittore russo si è avvicinato a una fede anarchico-cristiana e al credo non-violento ed ha abbracciato il vegetarianismo, arrivando a rinunciare alle sue ricchezze e al diritto d'autore sulle sue opere.

Tutto questo ha innescato una lotta che coinvolge i suoi figli, l'amata moglie Sof'ja, che pur amando gelosamente il marito non ne accetta le decisioni, e Vladimir Čertkov, leader del movimento tolstoiano che s'ispira alle idee dello scrittore. Il giovane Valentin si ritroverà nel mezzo di questa lotta, incapace di gestire gli avvenimenti.

ProduzioneModifica

Le riprese sono state effettuate in Germania, negli stati della Sassonia-Anhalt, Brandeburgo, Turingia e a Lipsia in Sassonia.

DistribuzioneModifica

Il 18 ottobre 2009 il film è stato presentato in concorso al Festival internazionale del film di Roma 2009. Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 28 maggio 2010.

RiconoscimentiModifica

Versione Home VideoModifica

Il film è stato distribuito in DVD e Blu-Ray il 22 giugno 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema