Apri il menu principale

The Mandalorian

serie televisiva statunitense di fantascienza
The Mandalorian
The Mandalorian.jpg
Sigla della serie televisiva
Titolo originaleThe Mandalorian
PaeseStati Uniti d'America
Anno2019 – in produzione
Formatoserie TV
Genereazione, avventura, fantascienza
Stagioni1
Episodi8
Durata31-39 min
Lingua originaleinglese
Rapporto2.39:1
Crediti
IdeatoreJon Favreau
RegiaDave Filoni, Rick Famuyiwa, Deborah Chow, Bryce Dallas Howard, Taika Waititi
SoggettoGeorge Lucas (creatore di Guerre stellari)
SceneggiaturaJon Favreau, Dave Filoni, Christopher Yost, Rick Famuyiwa
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaGreig Fraser, Barry Baz Idoine
MontaggioJeff Seibenick, Andrew S. Eisen, Dana E. Glauberman
MusicheLudwig Göransson
ScenografiaAndrew L. Jones
CostumiJoseph Porro
Produttore esecutivoJon Favreau, Dave Filoni, Kathleen Kennedy, Colin Wilson
Casa di produzioneLucasfilm, The Walt Disney Studios
Distribuzione: Walt Disney Television (in tutto il mondo)
Prima visione
Distribuzione originale
Dal12 novembre 2019
Alin corso
DistributoreDisney+
Distribuzione in italiano
Data31 marzo 2020
DistributoreDisney+

The Mandalorian (nota anche come Star Wars: The Mandalorian) è una serie televisiva creata da Jon Favreau e prodotta da Lucasfilm, presentata in anteprima il 12 novembre 2019 sulla piattaforma streaming Disney+.[1] Ambientata nell'universo di Guerre stellari dopo le vicende de Il ritorno dello Jedi (5 anni dopo) e prima di Star Wars: Il risveglio della Forza, racconta le avventure di un pistolero mandaloriano oltre i confini della Nuova Repubblica. I produttori esecutivi designati sono Jon Favreau, Dave Filoni, Kathleen Kennedy e Colin Wilson. Jon Favreau è inoltre showrunner e capo sceneggiatore.

La prima stagione è composta da 8 episodi.[2][3] La serie è stata rinnovata per una seconda stagione.[4]

TramaModifica

(EN)

«After the stories of Jango and Boba Fett, another warrior emerges in the Star Wars universe. The Mandalorian is set after the fall of the Empire and before the emergence of the First Order. The series depicts a lone gunfighter in the outer reaches of the galaxy far from the authority of the New Republic.»

(IT)

«Dopo le storie di Jango e Boba Fett, un altro guerriero emerge nell'universo di Guerre stellari. The Mandalorian è ambientato dopo la caduta dell'Impero e prima del regno di terrore del Primo Ordine. Segue le avventure travagliate di un pistolero solitario nei meandri più reconditi della galassia, lontano dall'autorità della Nuova Repubblica.[5]»

(Jon Favreau)

EpisodiModifica

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 8 2019 2020

Personaggi e interpretiModifica

Personaggi principaliModifica

  • Dyn Jarren,[a] detto il Mandaloriano o "Mando", interpretato da Pedro Pascal,[7] doppiato da Andrea Mete.
    Un solitario pistolero e cacciatore di taglie che Pascal ha descritto come Clint Eastwood, con abilità di combattimento avanzate e un "discutibile carattere morale".[8][9]

Altri personaggi principaliModifica

Gli interpreti dei personaggi seguenti sono stati accreditati come co-protagonisti nei titoli di coda degli episodi in cui sono apparsi.

Personaggi ricorrentiModifica

  • Armaiola, interpretata da Emily Swallow,[11][16] doppiata da Francesca Fiorentini.
    Un'armaiola Mandaloriana che forgia la nuova armatura di Dyn con l'acciao Beskar.
  • Il Bambino, animato da un team di burattinai Disney.
    Una taglia cinquantenne, con l'aspetto di un bambino piccolo a causa dell'invecchiamento della sua specie. Della stessa specie di Yoda. Una grande ricompensa viene offerta a chi lo riporta a Il Cliente.Viene trovato e protetto da Dyn, mentre viene preso di mira da altri cacciatori di taglie. È stato spesso definito "Baby Yoda" dai fan e dai media[16] e "Bright Eyes" ("Occhi Vivaci"), tradotto nella versione italiana con "Begli occhioni" da Peli Motto (Amy Sedaris).

CameiModifica

ProduzioneModifica

La serie è costata oltre 100 milioni di dollari[19] per ottenere una media di 15 milioni di dollari a episodio.[20]

ConcezioneModifica

Nel 2009 la Lucasfilm incominciò lo sviluppo di una serie live-action, con oltre 50 sceneggiature prevista entro il 2012, ma a causa del loro contenuto complesso e dell'elevato costo di produzione, l'idea venne scartata.[21] Il titolo provvisorio era Star Wars: Underworld.[22] Nel gennaio 2013, in seguito alla vendita della Lucasfilm alla Disney, l'allora presidente della ABC Paul Lee rivelò che: "ci piacerebbe fare qualcosa con la Lucasfilm, non siamo ancora sicuri di ciò, non ci siamo nemmeno seduti con loro, guarderemo [la serie live-action], li vedremo tutti e vedremo cosa è giusto. Non siamo stati in grado di discuterne con loro fino a quando [l'acquisizione] non si è chiusa e si è appena chiusa. Farà sicuramente parte della conversazione".[23]

Nel giugno 2014, sono stati rivelati ulteriori dettagli riguardanti la serie, incluso il fatto che Boba Fett sarebbe apparso.[24] Nel gennaio 2016, Lee rivelò che la Lucasfilm era concentrata sullo sviluppo dei film.[25] Tuttavia nell'agosto dello stesso anno il neoeletto presidente della ABC Channing Dungey rivelò durante la conferenza stampa del Television Critics Association che "le conversazioni con Lucas, abbiamo avuto conversazioni con loro e continueremo ad avere conversazioni con loro. Penso che sarebbe meraviglioso se potessimo trovare un modo per estendere quel marchio nella nostra programmazione".[26] Tuttavia, un mese dopo, il presidente del Disney-ABC Television Group Ben Sherwood ha rivelato che "da qualche parte speriamo in una galassia non troppo lontana ci sarà uno show televisivo che andrà in onda su una delle nostre reti, ma non vorrei che le speranze di qualcuno fossero troppo alte. Hanno un sacco di film da fare tra ora e poi".[27]

SviluppoModifica

Il 9 novembre 2017, il presidente e CEO di Walt Disney Company, Bob Iger, durante una telefonata trimestrale sugli utili con gli investitori, ha annunciato che Disney e Lucasfilm stavano sviluppando una nuova serie televisiva live-action di Star Wars per l'imminente servizio di streaming Disney senza nome.[28][29] Il 6 febbraio 2018 è stato riferito che Iger aveva rivelato durante un'altra conferenza telefonica con un rapporto finanziario con gli investitori che diverse serie live-action di Star Wars erano in realtà in fase di sviluppo da parte della Disney, affermando che: "Stiamo sviluppando non solo una, ma alcune serie di Star Wars specificamente per l'app Disney Direct-to-Consumer. Ne abbiamo parlato e siamo prossimi a rivelare almeno una delle entità che sta sviluppando quella per noi. Non possiamo essere specifici al riguardo, penso che troverete il livello di talento... anche sul fronte televisivo sarà piuttosto significativo".[30]

L'8 marzo 2018 fu annunciato che la serie sarebbe stata scritta e prodotta da Jon Favreau.[31] A maggio 2018, Favreau confermò che la serie sarebbe ambientata tre anni dopo de Il ritorno dello Jedi e che metà della sceneggiatura della prima stagione era completa.[32][33] Il 5 agosto fu rivelato un budget di produzione che ammonta a 100 milioni per 10 episodi.[34] Il 3 ottobre fu rivelato che la serie si intitolerà The Mandalorian e la sinossi.[35] Il giorno successivo furono rivelati produttori esecutivi: Dave Filoni (è noto per il suo lavoro su Star Wars: The Clone Wars e Star Wars Rebels), Kathleen Kennedy e Colin Wilson con Karen Gilchrist come co-produttore esecutivo e registi aggiuntivi tra cui Taika Waititi, Bryce Dallas Howard, Rick Famuyiwa e Deborah Chow (è la prima donna a dirigere un progetto di Star Wars, Bryce Dallas Howard invece fu la seconda).[36] Il 19 dicembre fu annunciato che Ludwig Göransson avrebbe composto la colonna sonora della serie.[37]

Il 12 luglio 2019, durante il comunicato stampa di Il re leone, Favreau ha rivelato di aver scritto sceneggiature per la seconda stagione e di essere in fase di pre-produzione.[38] Favreau ha in programma di dirigere un episodio della seconda stagione e ha dichiarato di essere troppo impegnato con la produzione di Il re leone per dirigere qualsiasi prima stagione della serie.[39] In un'intervista a Pascal, il nome del Mandaloriano fu rivelato essere "Dyn Jarren".[6]

CastingModifica

Nel novembre 2018, è stato annunciato che Pedro Pascal, Gina Carano e Nick Nolte erano stati scelti per ruoli da protagonista.[40][41][42][43] Dopo l'incontro con Favreau, Pascal inizialmente pensò che avrebbe interpretato Boba Fett.[44] Il 12 dicembre 2018, è stato annunciato che Giancarlo Esposito, Carl Weathers, Emily Swallow, Omid Abtahi e Werner Herzog si erano uniti al cast principale.[11] Il 21 marzo 2019, è stato rivelato che Taika Waititi stava registrando una voce per la serie, ipotizzata essere il droide cacciatore di taglie IG-88,[45] ma che si è rivelato essere un nuovo personaggio chiamato IG-11[8]. Il filmato mostrato a Star Wars Celebration nell'aprile 2019 ha rivelato che Bill Burr e Mark Boone Junior erano nella serie, con Burr che interpretava un fuorilegge.[46] Al D23 Expo di agosto, è stato rivelato che Ming-Na Wen sarebbe apparsa nella serie.[15] La partecipazione al cast di Julia Jones è stata annunciata a settembre.[47]

RipreseModifica

Secondo quanto riferito, la fotografia principale della serie è iniziata durante la prima settimana di ottobre 2018 nella California del sud.[48] Il 19 ottobre George Lucas ha visitato il set della serie come sorpresa di compleanno per Favreau;[49] è stato in seguito rivelato che Lucas aveva un certo livello di coinvolgimento nella creazione dello spettacolo.[50] Il 25 ottobre, è stato riferito che la polizia stava indagando sul grande furto di diversi oggetti non specificati dal set di The Mandalorian nel campus dei Manhattan Beach Studios a Manhattan Beach, in California.[51][52] Le riprese della prima stagione sono terminate il 27 febbraio 2019.[53] Le riprese della seconda stagione sono iniziate nell'ottobre 2019, con Weathers eFavreau che dirigerà un episodio durante la stagione.[54][55]

Secondo Bryce Dallas Howard, Favreau e Filoni hanno concesso ai singoli registi di episodi la libertà di "lasciare il segno su tutto". Ha detto che questo ha sorpreso suo padre, Ron Howard, che ha diretto Solo: A Star Wars Story.[56]

Effetti visiviModifica

Lo studio di effetti visivi Industrial Light & Magic, una filiale di Lucasfilm, ha aperto una nuova divisione nel novembre 2018 destinata allo streaming e alla televisione episodica chiamata ILM TV. Con sede a Londra con il supporto delle sedi della società a San Francisco, Vancouver e Singapore, si prevede che la nuova divisione lavorerà ampiamente sulle serie televisive live-action di Star Wars, a partire da The Mandalorian.[57]

Unreal Engine, un motore grafico sviluppato da Epic Games, viene utilizzato per creare gli sfondi digitali. Rende il rendering degli effetti visivi più veloce di quanto sarebbe normalmente possibile per una serie live-action, e Favreau ha detto che la tecnologia può essere applicata a una varietà di sfide. Quindi, invece di usare schizzi su una lavagna per mappare le scene, lo storyboard è stato fatto sul motore grafico. Profile Studios ha fornito il monitoraggio della fotocamera in tempo reale negli ambienti 3D.[58][59]

Colonna sonoraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Colonna sonora di The Mandalorian.

La colonna sonora della serie viene composta da Ludwig Göransson. Per la prima stagione viene pubblicato un album per ogni episodio.

PromozioneModifica

Il 4 ottobre 2018 fu pubblicato il primo poster promozionale raffigurante un mandaloriano con un fucile.[36] Una settima dopo, Favreau pubblicò una foto su Instagram raffigurante un fucile con una canna a due punte, in riferimento all'arma di Boba Fett nello The Star Wars Holiday Special.[60][61] Jon Favreau, Dave Filoni e il cast principale hanno ospitato un panel per The Mandalorian allo Star Wars Celebration di Chicago il 14 aprile 2019, dove il primo filmato è stato presentato in anteprima ai fan presenti.[62] Il primo poster e trailer ufficiale sono stati rilasciati al D23 Expo il 23 agosto 2019.[63][64] Un secondo e ultimo trailer è stato rilasciato il 28 ottobre 2019.[65] L'11 novembre è stata lanciata un'anteprima durante il Monday Night Football.[66]

DistribuzioneModifica

L'11 aprile 2019 è stato annunciato che il primo episodio sarebbe stato pubblicato su Disney+ il 12 novembre 2019[1] in 4K HDR.[67]

Disney+ pubblica gli episodi di The Mandalorian su base settimanale a partire dal 12 novembre 2019. I primi due episodi sono stati pubblicati a pochi giorni di distanza rispettivamente il 12 novembre e il 15 novembre 2019.[68]

Alla data di uscita, nonostante il portale Disney+ fosse disponibile solamente in USA, Canada ed Olanda, la serie era già disponibile con doppiaggi e sottotitoli delle più famose lingue al mondo (italiano incluso).

The Mandalorian è stato rinnovata per una 2° stagione per Disney+, che potrebbe far parte dei programmi per la stagione autunnale del 2020. Pare infatti che Favreu stia già al lavoro sulle prime scene e sulla pre-produzione dei nuovi episodi, di cui sarebbero già iniziate le riprese.[4]

Sembra poi che Jon Favreu farà uso della tecnologia VR per dare vita a scene incredibili, proprio come ha fatto per il live-action de Il re leone e per la prima stagione di The Mandalorian.

AccoglienzaModifica

 
Logo della serie televisiva

CriticaModifica

Su Rotten Tomatoes, la serie detiene una valutazione di approvazione del 89% con una valutazione media di 7.8/10, basata su 151 recensioni. Il consenso della critica recita: "Ricco di azione e sapientemente realizzato - anche se a volte un po troppo ostinato - The Mandalorian è un'aggiunta gradita all'universo di Star Wars che trae grande vantaggio dalla carineria del suo carico.".[69] Su Metacritic, ha un punteggio medio ponderato di 69 su 100 basato sulle recensioni di 25 critici, che indica "recensioni generalmente favorevoli".[70]

Zaki Hasan del San Francisco Chronicle ha dichiarato che lo spettacolo "in sostanza consente al franchise di prendere un mulligan con Boba Fett. Dai un'occhiata, prendi quell'ineffabile "figo" e trasferiscilo su un personaggio completamente nuovo che offre una tela intatta, dando al pubblico qualcosa che sembra familiare". Ha aggiunto: "Tre episodi in, è davvero tutto The Mandalorian: una sensazione. Una bella sensazione, intendiamoci, ma piuttosto che una specifica qualità narrativa, è quella sensazione di cui stai parlando. Gli effetti visivi, gli effetti sonori, l'aspetto generale della cosa è tutto ottimo. Si tratta di una produzione raffinata che mostra ogni centesimo del suo budget cinematografico su ogni fotogramma del suo tempo di esecuzione."[71]

Scrivendo per The Ringer, Micah Peter disse: "The Mandalorian potrebbe già essere difficile da preoccuparsi come qualcosa di più di una puntata che esiste solo per impostare la prossima puntata. Ma ci sono ancora molte cose piacevoli su di esso, ed è anche uno spettacolo Disney con astronavi e lumache di mare giganti, quindi non ha bisogno di essere Citizen Kane. Potrebbe, tuttavia, essere il prossimo grande TV Western.[72]

PubblicoModifica

Ha un punteggio di 9.1/10 su IMDb.[73] Per la settimana dal 10 al 16 novembre, The Mandalorian "la prima serie live-action nell'universo di Star Wars" secondo la società di ricerca Parrot Analytics.[74] Entro quattro giorni dalla sua uscita, The Mandalorian ha avuto una forte domanda negli Stati Uniti rispetto a quattro dei più grandi originali in streaming del 2019: The Umbrella Academy, When They See Us, Dark Crystal - La resistenza di Netflix e Good Omens di Amazon Prime Video.[74]

TV Time, un'app popolare che consente agli utenti di tenere traccia di programmi e film che stanno guardando (o vogliono guardare), ha affermato che il doppio del numero di persone rispetto alla scorsa settimana è interessato a The Mandalorian e ha notato che ha avuto il più grande guadagno di qualsiasi altro programma televisivo.[74]

Gran parte della reazione dei social media è stata al personaggio di successo dello spettacolo, un "bambino" di 50 anni della specie di Yoda che il Mandaloriano inizialmente prende per una ricompensa, ma finisce per diventare il suo guardiano de facto al fine di proteggerlo dopo che ha dimostrato di avere i poteri della Forza. Il personaggio è stato soprannominato "Baby Yoda", un termine improprio da quando Yoda stesso è morto di vecchiaia in Il ritorno dello Jedi prima degli eventi della serie. La popolarità inaspettata di "Baby Yoda" ha portato a un'esplosione di merce per il periodo natalizio e festivo, che si è esaurito rapidamente.[75][76][77]

Prima stagioneModifica

Il primo episodio ha ricevuto critiche generalmente positive. Detiene attualmente un 88% tra i critici su Rotten Tomatoes con una valutazione media di 7,75/10, basata su 78 recensioni. Il consenso della critica recita: "Sebbene la costruzione del suo personaggio lasci qualcosa a desiderare, "Chapter 1" è una festa visiva con abbastanza senso di avventura per ispirare la speranza che la forza possa essere forte con The Mandalorian.".[78] Un 8,7 su IMDb basato su oltre 12.300 recensioni[79]. Lorraine Ali del Los Angeles Times ha descritto il primo episodio come "un film di successo sicuro e divertente".[80] Brian Tallerico di RogerEbert.com ha affermato che la premiere è "come il personaggio al centro dello spettacolo, questo ragazzo conosce il lavoro. Attacca lo spettatore e lo tiene attaccato man mano che il costo dell'abbonamento mensile si rinnova." The Mandalorian "è probabile che faccia esattamente questo".[81] Keith Phipps of Vulture ha dichiarato che "Mandalorian sorge, [...] scavando nel ventre della malinconica intravista nella scena della cantina dell'episodio IV e in tutto Rogue One".[82] Melanie McFarland di Salon ha dichiarato che "La forza è forte con il debutto di "The Mandalorian".[83] La recensione di Emily VanDerWerff di Vox ha avuto un'accoglienza tiepida e afferma che "The Mandalorian unisce Star Wars, Spaghetti Western e TV di prestigio. Va bene. Ma Disney+ non dovrebbe volere più che bene?" Ha descritto i primi cinque minuti come "allungati".[84]

Il secondo episodio ha ricevuto il plauso della critica. Detiene attualmente un 92% tra i critici su Rotten Tomatoes con una valutazione media di 7,55 / 10, basata su 37 recensioni. Il consenso della critica recita: "Breve, ma efficace, "The Child" risponde a poche domande, ma sposta la storia con una bellissima semplicità che è al contempo soddisfacente e intrigante.".[85] Un 8.8 su IMDb basato su oltre 10.100 recensioni[86]. Chris E. Hayner del GameSpot ha descritto il secondo episodio come "lo spettacolo che stavamo cercando".[87] Susana Polo di Polygon ha affermato che l'episodio "sembra uno dei più grandi successi di Cartoon Network" confrontandolo con Samurai Jack.[88] Ben Lindbergh di The Ringer ha messo in dubbio l'abilità del Mandaloriano ritenuta "la migliore nel parsec", ma dopo essersi inzuppata ripetutamente su Arvala-7, sembra che l'approvazione si traduca in "il cacciatore di taglie più funzionale in una piscina di talenti limatiti." ".[89]

Il terzo episodio ha ricevuto il plauso della critica. Detiene attualmente un 93%tra i critici su Rotten Tomatoes con una valutazione media di 8,37/10, basata su 28 recensioni. Il consenso della critica recita: "La regista Deborah Chow introduce l'azione in "The Sin", una puntata efficace ed emozionante che approfondisce la storia di The Mandalorian.".[90] Un 9,3 su IMDb basato su oltre 9.000 recensioni[91]. Alan Sepinwall del GameSpot ha descritto l'episodio come "effetti digitali d'avanguardia mescolati con trucchi narrativi senza tempo su sacrifici eroici.., essendo "soddisfacente" ".[92] Keith Phipps del New York Magazine e Vulture ha detto che "per quanto" The Sin "chiarisca la morale del suo protagonista, si scopre che fino a quel momento "raddoppia" ", non sappiamo ancora molto su cosa protegge il Mandaloriano o cosa lo protegge.[93]

Il quarto episodio ha ricevuto il plauso della critica. Detiene attualmente un 93%tra i critici su Rotten Tomatoes con una valutazione media di 7.75/10, basata su 14 recensioni[94]

SequelModifica

Il 13 novembre 2019, il CCO di Walt Disney Studios Alan Horn ha dichiarato che, se The Mandalorian dovesse avere successo, potrebbe essere sviluppato un film sequel basato sulla serie.[95]

NoteModifica

  1. ^ Sebbene non ancora identificato nella serie, Pascal ha confermato che il nome del personaggio è Dyn Jarren.[6]
  1. ^ a b (EN) James Whitbrook, The Mandalorian Will Premiere on Disney+ November 12, su io9.gizmodo.com, 11 aprile 2019. URL consultato l'11 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Aaron Couch, Graeme McMillan, 'The Mandalorian': Jon Favreau Teases Disney+ Series at Star Wars Celebration, su The Hollywood Reporter, 14 aprile 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  3. ^ (EN) 'Star Wars' TV Show Books Taika Waititi, Bryce Dallas Howard as Directors, su The Hollywood Reporter, 4 ottobre 2018. URL consultato il 13 novembre 2019.
  4. ^ a b (EN) Justin Harp, The Mandalorian gets season 2 first-look photo and movie tease from Disney, su Digital Spy, 14 novembre 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, More Details Revealed For ‘Star Wars’ Series ‘The Mandalorian’: Taika Waititi, Bryce Dallas Howard Directing & More; First Look Image Drops, su Deadline, 4 ottobre 2018. URL consultato il 14 novembre 2019.
  6. ^ a b (EN) Dan Zinski, Star Wars: The Mandalorian’s Real Name Revealed, su ScreenRant, 13 novembre 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  7. ^   (EN) ScreenSlam, The Mandalorian: Pedro Pascal Official TV Interview - Disney Plus, su YouTube, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  8. ^ a b c (EN) Anthony Breznican, The Mandalorian is described as Clint Eastwood in Star Wars, su Entertainment Weekly, 14 aprile 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  9. ^ (EN) Sean Keane, The Mandalorian: Everything we know as the Star Wars show streams on Disney Plus, su CNET, 8 novembre 2019. URL consultato il 18 novembre 2019.
  10. ^ a b (EN) Scott Snowden, 'The Mandalorian': Here's What We Know So Far About the 'Star Wars' Live Action Show, su Space.com, 2 maggio 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  11. ^ a b c d e (EN) Geoff Boucher, Star Wars: The Mandalorian Casting: Giancarlo Esposito, Carl Weathers and Werner Herzog Join Disney+ Series, su Deadline, 12 dicembre 2018. URL consultato il 13 novembre 2019.
  12. ^ (EN) James Hibberd, The Mandalorian releases 5 new character photos, su Entertainment Weekly, 28 ottobre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  13. ^ a b (EN) James Hibberd, 'The Mandalorian' unmasked: 'We did things no "Star Wars" fan has ever seen', su Entertainment Weekly, 5 settembre 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  14. ^ (EN) Anthony Breznican, First Look: Ming-Na Wen’s Star Wars Assassin From The Mandalorian, su Vanity Fair, 4 novembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  15. ^ a b (EN) The Mandalorian: Ming-Na Wen Joins the Cast of the Disney+ Star Wars Series - IGN, in IGN. URL consultato il 15 novembre 2019.
  16. ^ a b (EN) Brian Silliman, The Mandalorian's Emily Swallow on the Armorer's secrets and the Baby Yoda puppet, su SYFY WIRE, 27 novembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  17. ^ (EN) Patrick Cavanaugh, Star Wars: Did The Mandalorian Feature a Jon Favreau Cameo?, su ComicBook.com, 23 novembre 2019. URL consultato l'8 dicembre 2019.
  18. ^ (EN) Scott Snowden, 'The Mandalorian': Here's What We Know So Far About the 'Star Wars' Live Action Show, su Space.com, 2 maggio 2019. URL consultato l'8 dicembre 2019.
  19. ^ (EN) Travis Clark, Disney's 'Star Wars' TV series, 'The Mandalorian,' cost $100 million to make — but its Marvel shows cost even more, su Business Insider, 22 ottobre 2019. URL consultato il 18 novembre 2019.
  20. ^ (EN) Matt Kim, The Mandalorian: Here's How Much Each Episode Costs to Make - IGN, in IGN, 15 luglio 2019. URL consultato il 18 novembre 2019.
  21. ^ (EN) James Peaty, Rick McCallum interview: Dennis Potter, Star Wars TV series, George Lucas & Red Tails, Den of Geek, 3 giugno 2012. URL consultato il 1º agosto 2018.
  22. ^ (EN) Scott Collura, Is This the Star Wars Live-Action Show's Title?, IGN, 9 gennaio 2012. URL consultato il 2 marzo 2017.
  23. ^ (EN) James Hibberd, ABC to look at 'Star Wars' live-action TV series, Entertainment Weekly, 10 gennaio 2013. URL consultato il 1º agosto 2018.
  24. ^ (EN) Oliver Lyttelton, Cancelled 'Star Wars: Underworld' TV Series Would Have Featured Young Versions Of Han, Chewbe & Lando, IndieWire, 11 giugno 2014. URL consultato il 1º agosto 2018.
  25. ^ (EN) Michael Ausiello e Andy Patrick, Star Wars Live-Action Series: Why the Force Won't Be Awakening on TV, TVLine, 22 gennaio 2016. URL consultato il 1º agosto 2018.
  26. ^ (EN) James Hibberd, 'Star Wars': ABC in talks for TV series, Entertainment Weekly, 4 agosto 2016. URL consultato il 1º agosto 2018.
  27. ^ (EN) Marisa Guthrie, Disney/ABC TV's Ben Sherwood on a 'Star Wars' Series, "Mistakes" in Michael Strahan's 'Live' Exit and Bob Iger's Future, The Hollywood Reporter, 14 settembre 2016. URL consultato il 1º agosto 2018.
  28. ^ (EN) Kate Stanhope e Natalie Jarvey, 'Star Wars' Live-Action TV Series to Launch on Disney Streaming Service, The Hollywood Reporter, 9 novembre 2017. URL consultato il 1º agosto 2018.
  29. ^ (EN) Cynthia Littleton, New ‘Star Wars’ Trilogy in Works With Rian Johnson, TV Series Also Coming to Disney Streaming Service, Variety, 9 novembre 2017. URL consultato il 1º agosto 2018.
  30. ^ (EN) Lesley Goldberg e Aaron Couch, 'Star Wars' TV Series: Disney Developing "a Few" for Its Streaming Service, The Hollywood Reporter, 6 febbbraio 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  31. ^ (EN) Anthony Breznican, 'Iron Man' filmmaker Jon Favreau will create a live-action 'Star Wars' series, Entertainment Weekly, 8 marzo 2018. URL consultato il 1º agosto 2018.
  32. ^ (EN) Blair Marnell, Exclusive Details on Jon Favreau’s STAR WARS TV Series, Nerdist, 11 maggio 2018. URL consultato il 1º marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2018).
  33. ^ (EN) Max Evry, Jon Favreau Confirms Setting, Script Status of Star Wars Series, ComingSoon.net, 11 maggio 2018. URL consultato il 2 agosto 2018.
  34. ^ (EN) Brooks Barnes, Disney’s Streaming Service Starts to Come Into Focus, The New York Times, 5 agosto 2018. URL consultato il 7 agosto 2018.
  35. ^ (EN) Daniel Holloway, ‘Star Wars’: Jon Favreau Reveals TV Series Details, Variety, 3 ottobre 2018. URL consultato il 3 ottobre 2018.
  36. ^ a b (EN) Alex Stedman, Bryce Dallas Howard, Taika Waititi, and More to Direct 'Star Wars' Live-Action TV Series, Variety, 4 ottobre 2018. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  37. ^ (EN) Anthony Breznican, 'Black Panther' composer Ludwig Göransson will write music for 'The Mandalorian', Entertainment Weekly, 19 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  38. ^ (EN) Adam Chitwood, Exclusive: Jon Favreau Says He’s Already Writing and Pre-Shooting 'The Mandalorian' Season 2, su Collider, 12 luglio 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  39. ^ (EN) James Hibberd, Jon Favreau plans to direct a 'Mandalorian' season 2 episode himself, su EW.com, 9 settembre 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  40. ^ (EN) Justin Kroll, Joe Otterson, ‘Star Wars’: Pedro Pascal to Lead ‘The Mandalorian’ Series, su Variety, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  41. ^ (EN) Geoff Boucher, ‘The Mandalorian’ Targets Pedro Pascal For Title Role In Disney+ Series, su Deadline, 13 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  42. ^ (EN) Borys Kit, 'Star Wars': Gina Carano Joins 'The Mandalorian', su The Hollywood Reporter, 14 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  43. ^ (EN) Borys Kit, 'Star Wars': Nick Nolte Joins Pedro Pascal in 'The Mandalorian' (Exclusive), su The Hollywood Reporter, 30 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  44. ^ (EN) JK Schmidt, Star Wars: Pedro Pascal Thought He Was Playing Boba Fett in The Mandalorian, su ComicBook.com, 14 settembre 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  45. ^ (EN) Colin Stevens, Star Wars: It Looks Like Taika Waititi Is IG-88 in The Mandalorian - IGN, in IGN, 21 marzo 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  46. ^ (EN) Anthony Breznican, Here's what was in the secret footage of 'The Mandalorian', su Entertainment Weekly, 14 aprile 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  47. ^ (EN) Geoff Boucher, ‘The Mandalorian’: Julia Jones Joins Cast of Disney+ Live-Action ‘Star Wars’ Series, su Deadline, 6 settembre 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  48. ^ (EN) Peter Sciretta, The Mandalorian: Directors, First Photo, Details & More Revealed for Jon Favreau's Star Wars TV Series, su /Film, 4 ottobre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  49. ^ (EN) Adam Chitwood, George Lucas Visits ‘The Mandalorian’ Set in New Behind-the-Scenes Photo, su Collider, 19 ottobre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  50. ^ (EN) Adam Chitwood, ‘The Mandalorian’ Actor Giancarlo Esposito Describes the New Technology Used on the ‘Star Wars’ Show, su Collider, 18 aprile 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  51. ^ (EN) Ryan Parker, Grand Theft Investigated at Studio Hosting Star Wars TV Show 'The Mandalorian', su The Hollywood Reporter, 25 ottobre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  52. ^ (EN) Chris Agar, Star Wars: Police Investigating Theft On Mandalorian Set, su ScreenRant, 25 ottobre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  53. ^ (EN) Tim Baysinger, Jennifer Messa, 'The Mandalorian': Disney+ Wraps Filming on Jon Favreau's 'Star Wars' TV Show, su TheWrap, 27 febbraio 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  54. ^ (EN) Skyler Shuler, Actor Carl Weathers To Direct An Episode of ‘The Mandalorian’ Season 2 -, su thedisinsider.com, 19 ottobre 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  55. ^ (EN) Bradley Russell, The Mandalorian season 2: Jon Favreau shares the first shot from set | GamesRadar+, su www.gamesradar.com, 14 novembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  56. ^ (EN) Chris Agar, Mandalorian Directors Had A Surprising Amount of Creative Freedom, su ScreenRant, 20 agosto 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  57. ^ (EN) Peter Caranicas, ILM Launches TV Unit to Serve Episodic and Streaming Content, su Variety, 7 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2019.
  58. ^ (EN) 'The Lion King's' VR helped make a hit. It could also change movie making, su Los Angeles Times, 26 luglio 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  59. ^ (EN) Kevin Billings, Jon Favreau Confirms Season Two Of 'The Mandalorian' Is Already In Pre-Production, su International Business Times, 12 luglio 2019. URL consultato il 15 novembre 2019.
  60. ^ (EN) Adam Rosenberg, Jon Favreau's upcoming 'Star Wars' TV series nods to the infamous 'Holiday Special', Mashable, 13 ottobre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2018.
  61. ^ (EN) Julie Muncy, The Rifle From The Mandalorian Is a Blast From Star Wars' Silliest Past, io9, 13 ottobre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2018.
  62. ^ (EN) SWCC 2019: 9 Things We Learned from The Mandalorian Panel, su StarWars.com, 14 aprile 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  63. ^ (EN) Jessie Wade, The Mandalorian: First Poster Revealed for Star Wars Disney+ Show - IGN, in IGN, 23 agosto 2018. URL consultato il 17 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2019).
  64. ^ (EN) Eliana Dockterman, We Broke Down Every Second of the Mandalorian Trailer, su Time, 24 agosto 2019. URL consultato il 17 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2019).
  65. ^ (EN) James Hibberd, 'The Mandalorian' releases action-packed second trailer, su Entertainment Weekly, 28 ottobre 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  66. ^ (EN) Mar Elfring, The Mandalorian Sneak Peek Arrives Ahead Of Disney+ Launch - GameSpot, su GameSpot, 11 novembre 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  67. ^ (EN) Disney Spotlights Comprehensive Direct-to-Consumer Strategy at 2019 Investor Day, su The Walt Disney Company, 12 aprile 2019. URL consultato il 16 novembre 2019 (archiviato il 13 aprile 2019).
  68. ^ (EN) Corinne Reichert, The Mandalorian release schedule on Disney Plus has leaked, su CNET, 4 novembre 2019. URL consultato il 17 novembre 2019.
  69. ^ (EN) The Mandalorian: Season 1, in Rotten Tomatoes. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  70. ^ (EN) The Mandalorian, in Metacritic. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  71. ^ (EN) Zaki Hasan, Everyone loves ‘The Mandalorian.’ For now, su Datebook | San Francisco Arts & Entertainment Guide, 15/16 novembre 2019. URL consultato il 29 novembre 2019.
  72. ^ (EN) Micah Peters, ‘The Mandalorian’ Could Be the Best TV Western Since ‘Justified’, su The Ringer, 14 novembre 2019. URL consultato il 29 novembre 2019.
  73. ^ (EN) The Mandalorian, in IMDb. URL consultato il 29 novembre 2019.
  74. ^ a b c (EN) Todd Spangler, ‘The Mandalorian’ Demand Surges in Debut Week But Trails ‘Stranger Things,’ DC’s ‘Titans’, su Variety, 19 novembre 2019. URL consultato il 29 novembre 2019.
  75. ^ (EN) Sarah Whitten, 'Baby Yoda' caught the merch industry off guard, and now they're trying to catch up, su CNBC, 27 novembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  76. ^ (EN) CNET staff, Who is 'Baby Yoda' in The Mandalorian? Here are some of our wildest theories so far, su CNET. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  77. ^ (EN) Condé Nast, Baby Yoda Is Our God Now, su Vanity Fair. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  78. ^ (EN) The Mandalorian - Season 1 Episode 1, in Rotten Tomatoes. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  79. ^ Chapter One, in IMDb. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  80. ^ (EN) Lorraine Ali, 'The Mandalorian' is 'Star Wars' to the core: a safe, entertaining blockbuster, su Los Angeles Times, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  81. ^ (EN) Brian Tallerico, Disney Plus Launches with Star Wars Spin-off The Mandalorian | Demanders | Roger Ebert, su www.rogerebert.com, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  82. ^ (EN) Keith Phipps, The Mandalorian Premiere Recap: A Bounty Hunter Walks Into a Bar, su vulture.com, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  83. ^ (EN) Melanie McFarland, The Force is strong with “The Mandalorian” debut, but not the glitchy Disney+ launch, su Salon, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  84. ^ (EN) Emily Todd, VanDerWerff, Disney+’s The Mandalorian drags Star Wars to TV. It’s a triumph of atmosphere — but that’s it., su Vox, 12 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  85. ^ (EN) The Mandalorian - Season 1 Episode 2, in Rotten Tomatoes. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  86. ^ Chapter 2: The Child, in IMDb. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  87. ^ (EN) Chris E. Hayner, Star Wars: The Mandalorian Chapter 2 Review - The Show We Were Looking For, su GameSpot, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  88. ^ (EN) Susana Polo, The Mandalorian episode 2 is basically Samurai Jack for Star Wars, su Polygon, 15 novembre 2019. URL consultato il 18 novembre 2019.
  89. ^ (EN) Ben Lindbergh, ‘The Mandalorian’ Chapter 2: Are We Sure the Mando Is Good?, su The Ringer, 15 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.
  90. ^ (EN) The Mandalorian - Season 1 Episode 3, in Rotten Tomatoes. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  91. ^ Chapter 3: The Sin, in IMDb. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  92. ^ (EN) Star Wars: The Mandalorian Episode 2 Review - This Is The Show We Were Looking For, su GameSpot. URL consultato il 29 novembre 2019.
  93. ^ (EN) Keith Phipps, The Mandalorian Recap: This Is the Way, su Vulture, 22 novembre 2019. URL consultato il 29 novembre 2019.
  94. ^ (EN) The Mandalorian - Season 1 Episode 4, in Rotten Tomatoes. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  95. ^ (EN) Will Thorne, Disney Studios Chief Alan Horn on Scorsese v. Marvel, Challenges in a Changing Business, su Variety, 13 novembre 2019. URL consultato il 16 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica