The New York Times Company

casa editrice statunitense di periodici
The New York Times Company
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaPublic company
Borse valoriNew York Stock Exchange
Fondazione18 settembre 1851 a New York
Fondata daHenry Jarvis Raymond
Sede principaleNew York
Persone chiave
  • Arthur Gregg Sulzberger (presidente)[1]
  • Meredith Kopit Levin (AD)[2]
SettoreEditoria
Prodotti
Fatturato1.558 milioni di dollari[3] (2014)
Dipendenti7.414[4] (dicembre 2010)
Sito webwww.nytco.com/

The New York Times Company è una casa editrice statunitense di periodici nota soprattutto per il quotidiano The New York Times. La società possiede anche l'International Herald Tribune, il Press Democrat, 15 altri giornali e più di 50 siti web.[5] L'azienda è inoltre azionista di minoranza dei Boston Red Sox.[6]

Nel 1896 la società è stata rilevata da Adolph S. Ochs (18581935). Da allora è rimasta proprietà della famiglia e dei suoi discendenti. Dal 1967 è quotata in borsa, attualmente sulla New York Stock Exchange.

La sede è stata progettata dall'architetto italiano Renzo Piano.

StoriaModifica

Nel 2013, New York Times Company ha venduto il Boston Globe e altre proprietà mediatiche del New England a John W. Henry, il principale proprietario dei Boston Red Sox. Secondo la società, l'iniziativa è stata voluta per concentrarsi maggiormente sui propri marchi principali.

Nel marzo 2020, New York Times Company ha acquisito l'app audio in abbonamento, Audm. Quaattro mesi più tardi, nel luglio 2020, l'azienda ha acquisito la società di produzione di podcast Serial Productions. Lo stesso mese, il direttore operativo Meredith Kopit Levien è stata nominata amministratore delegato (ad) dell'azienda la società ha nominato il direttore operativo Kopit Levien alla posizione di ad sostituendo Mark Thompson alla guida della società dal 2011.

NoteModifica

  1. ^ Cambio della guardia al New York Times, su primaonline.it. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  2. ^ New York Times, cambio ai vertici: Meredith Kopit nominata ceo al posto di Mark Thompson, su primaonline.it. URL consultato il 30 luglio 2020.
  3. ^ Quanto fatturano i grandi gruppi editoriali internazionali?, su primaonline.it. URL consultato il 16 agosto 2015.
  4. ^ 2010 Form 10-K, The New York Times Company, United States Securities and Exchange Commission.
  5. ^ Business Units, in The New York Times Company. URL consultato il 26 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2008).
  6. ^ The New York Times, The Times Company Sells Part of Its Boston Red Sox Holdings, in The New York Times, 1º aprile 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN192149064 · ISNI (EN0000 0004 0507 0438 · BNF (FRcb11877675c (data) · WorldCat Identities (ENviaf-127428363