Apri il menu principale

The New York Times International Edition

quotidiano statunitense
The New York Times International Edition
Logo
StatoInternazionale
Linguainglese inglese
Periodicitàquotidiano
FondatoreJames Gordon Bennett Junior
Fondazione1887
SedeNeuilly-sur-Seine
EditoreThe New York Times Company
ISSN0294-8052 (WC · ACNP)
Sito websito
 
IHT masthead.JPG

Il The New York Times International Edition (fino al 2016 The International New York Times) è un quotidiano statunitense edito dalla New York Times Company; versione internazionale del New York Times, condivide con esso lo staff giornalistico e le agenzie stampa.

Indice

StoriaModifica

Fondato il 4 ottobre 1887 da James Gordon Bennett Jr., già proprietario del New York Herald, ha la sua sede in Neuilly-sur-Seine, un sobborgo di Parigi, e oggi è completamente di proprietà della New York Times Company, dopo che quest'ultima completò il 30 dicembre 2002 l'acquisizione del restante 50% delle azioni di proprietà del Washington Post, mettendo così fine a una collaborazione durata 35 anni.

Nel 1967 cambiò nome in International Herald Tribune, ma il 15 ottobre 2013 il nome della testata tornò ad essere The International New York Times[1], così com'era stato fino al 1967. Il cambiamento riflette il passaggio di proprietà del giornale, ora interamente a capo del New York Times. Nell'ottobre 2016 il giornale cambia nuovamente nome in The New York Times International Edition.

L'influente quotidiano è stampato in 35 luoghi e venduto in più di 180 Paesi. Nel 2004 ebbe una tiratura di 240.500 copie, in diminuzione rispetto al 2003 quando era di 269.000. Il giornale conta circa 335 impiegati.

A partire da gennaio 2019, il giornalista italiano Mario Calvo-Platero è direttore responsabile dell'edizione distribuita in Italia.

NoteModifica

  1. ^ Turning the Page, nytimes.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale, su global.nytimes.com. URL consultato il 17 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 14 agosto 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN176606469 · ISNI (EN0000 0001 0666 9133 · LCCN (ENn81111676 · GND (DE4476359-1 · WorldCat Identities (ENn81-111676