The Night of the Hunter

La morte corre sul fiume
Titolo originaleThe Night of the Hunter
AutoreDavis Grubb
1ª ed. originale1953
GenereRomanzo
SottogenereNoir
Lingua originaleinglese
ProtagonistiHarry Powell
CoprotagonistiWilla Harper, Ben Harper
AntagonistiRachel Cooper
Altri personaggiJohn Harper, Pearl Harper

The night of the hunter è un romanzo noir del 1953 bestseller di Davis Grubb. Il regista Charles Laughton nel 1955 ne trasse il film omonimo.

La narrazione si basa sulla vera storia di Harry Powers, giustiziato nel 1932 per l'omicidio di due vedove e tre bimbi a Quiet Dell (Virginia Occidentale).[1] È significativo il fatto che la pena di morte sia stata eseguita nel penitenziario di Moundsville, città natale di Grubb, dove l'autore viveva al momento dell'esecuzione.

TramaModifica

Ben Harper viene condannato alla pena di morte per una rapina a mano armata in cui sono purtroppo rimasti uccisi due uomini. Prima di essere arrestato ha però rivelato al figlio maggiore, John, dove si trovava la refurtiva di $ 10.000 che il bimbo ha poi nascosto all'interno della bambola di pezza della sorellina Pearl. Ben si ritrova in cella con un sedicente reverendo, lo psicopatico Harry Powell. Successivamente Harper viene giustiziato e il cosiddetto pastore esce di prigione. Powell inizia a corteggiare l'ingenua Willa Harper, vedova di Ben Harper e la donna dopo qualche tempo accetta di sposarlo. Willa non sa assolutamente nulla riguardo al denaro perciò il falso predicatore una sera se ne libera, pugnalandola a morte. L'uomo ha ormai capito perfettamente che il bottino è nelle mani dei due bambini, i quali, disperati e terrorizzati, fuggono insieme; inseguiti da Powell a cavallo, iniziano a discendere il fiume su una barca...

NoteModifica

  1. ^ (EN) Harry Powers: Bluebeard of Quiet Dell, in wvculture.org.
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura