Apri il menu principale

The Ridiculous 6

film del 2015 diretto da Frank Coraci
The Ridiculous 6
The Ridiculous 6.png
I "Ridicoli sei" in una scena del film
Titolo originaleThe Ridiculous 6
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2015
Durata120 min
Rapporto2.35:1
Generecommedia, azione, western
RegiaFrank Coraci
SoggettoTim Herlihy, Adam Sandler
SceneggiaturaMark Frost, Michael France
ProduttoreAllen Covert, Adam Sandler
Produttore esecutivoBarry Bernardi, Sarah Bowen, Pauline Fischer, Heather Parry, Nick Swardson
Casa di produzioneHappy Madison Productions
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaDean Semler
MontaggioTom Costain
Effetti specialiMark R. Byers, Geoffrey C. Martin, Ken Rudell, Steve Sosner, Keith Suzuki, Damon Weathers
MusicheRupert Gregson-Williams, Elmo Weber
ScenografiaCarla Curry
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Ridiculous 6 è un film commedia western statunitense diretto da Frank Coraci e scritto da Tim Herlihy e Adam Sandler. La pellicola è interpretata, oltre che da quest'ultimo, da Terry Crews, Jorge Garcia, Taylor Lautner, Rob Schneider, e Luke Wilson.

Indice

TramaModifica

Tommy Stockburn, cresciuto dai pellerossa con il nome di Lama Bianca, sconfigge dei banditi caratterizzati da una benda sull'occhio destro e il proprietario del negozio di cibo Clem, un pazzoide razzista con l'occhio sinistro fuori uso. Quando ritorna al villaggio, incontra il famoso ladro di banche Frank Stockburn, il quale dichiara di essere suo padre e di avergli lasciato in eredità 50.000 $, in quanto prossimo alla morte per via della Tubercolosi. Il giorno dopo, un gruppo di banditi arrivano al villaggio guidati dallo spietato Cicero e costringono Frank a condurli dove è nascosto tale denaro. Tommy decide allora di trovare quella somma di denaro in un'altra maniera, in modo da poter salvare il padre.

Durante i suoi viaggi, Tommy incontra ben cinque figli di Frank Stockburn e insieme a loro riesce a guadagnare i 50.000 $ che servono per salvare il padre, rubando a delle persone disoneste. Mentre i fratelli si rilassano e festeggiano il traguardo raggiunto, arrivano i banditi della benda insieme a Clem, che nel frattempo è divenuto loro compagno togliendosi l'unico occhio funzionante, i quali rubano loro tutto il denaro. Tuttavia Tommy e i suoi fratelli riescono a riottenere tale somma rubando il denaro che era conteso in una partita di poker.

Al tramonto del giorno successivo, Tommy scopre da una fotografia portata da Danny che Cicero fu l'uomo che uccise sua madre. Non volendo mettere i fratelli in pericolo, Tommy parte da solo in piena notte per trovare il padre e vendicarsi del delitto della madre. Dopo aver pagato il riscatto, Tommy si vendica così di Cicero uccidendolo con uno dei suoi coltelli. Viene poi raggiunto dai suoi fratellastri, che hanno così modo di conoscere il loro padre. Quando però Frank si rende conto che il gruppo, dopo aver trovato la banda della benda ed essersi ripresi i loro originali 50.000$, hanno in realtà 100.000$, richiama indietro la banda di Cicero e cerca di derubare i suoi figli. Tuttavia i fratellastri riescono a cavarsela e Tommy sconfigge suo padre, risparmiandogli però la vita.

Tornati al Villaggio Indiano, Tommy si sposa con la sua fidanzata, mentre il capo del Villaggio, dopo aver scoperto che i compagni di Lama Bianca sono in realtà i suoi fratellastri, li adotta tutti proprio come aveva fatto con Tommy.

ProduzioneModifica

Il 26 ottobre 2012, la Paramount Pictures ha ottenuto i diritti del film, programmando l'inizio delle riprese per aprile 2013.[2] La Happy Madison Productions (casa di produzione di Adam Sandler) firma poi un contratto con Netflix il 1º ottobre 2014.[3] Il 7 ottobre la Warner Bros. rinuncia al film.[4] A gennaio 2015, Netflix decide di girare il film con Taylor Lautner, Nick Nolte, Blake Shelton, Steve Buscemi, Rob Schneider, Will Forte, Vanilla Ice e Luke Wilson.[5] Il 16 febbraio 2015 Jorge Garcia si unisce al cast.[5] Il 20 febbraio 2015 inizia la lavorazione, che finisce il 2 maggio 2015.[6][7]

ControversieModifica

Il 23 aprile 2015, l'Indian Country Today Media Network riferisce che circa "una dozzina di attori e attrici Nativi, insieme al consulente culturale, lasciarono il Set del nuovo film di Adam Sandler, The Ridiculous Six in segno di protesta per la sua raffigurazione della cultura Apache.[8] Il New York Daily News riportò successivamente che solo 4 (su oltre 100) attori Nativi Americani lasciarono il set.[9] Loren Anthony (membro di una tribù Navajo) e la studentessa Allison Young dissero che lasciarono perché il film raffigurava i Nativi in maniera negativa e c'era troppa satira. La loro lamentela riguardava anche la raffigurazione della donna, che trovavano degradante.[10][11] Un rappresentante di Netflix rispose: "Il film contiene la parola 'ridiculous' per un motivo: perché è ridicolo. Rappresenta una generica satira dei film western e dei loro stereotipi che li hanno resi così popolari."[12]

Il 4 maggio il New York Daily News riportò che Ricky Lee, uno degli attori Nativi Americani sul set di The Ridiculous Six, disse che il suo resoconto precedente era esagerato e nonostante 4 attori se ne fossero andati, ce n'erano altri 150 (inclusi nonni e bambini), che continuarono a lavorare.[9]

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito in prima visione su Netflix l'11 dicembre 2015.[13] Il 6 gennaio 2016 Netflix annuncia che è il film più visto in 30 giorni nell'intera storia di Netflix, portandolo al primo posto in tutti gli stati in cui Netflix opera.[14]

AccoglienzaModifica

Il film attualmente detiene un raro indice d'ascolto allo 0% su Rotten Tomatoes, basato su 28 recensioni, con una media di 2,3/10.[15] Su Metacritic, il film ha avuto invece un punteggio di 18 su 100, basato su 12 recensioni.[16]

NoteModifica

  1. ^ Ben Fritz, Netflix Is Making Movies Shunned by Studios, su WSJ, 18 ottobre 2015.
  2. ^ Mike Fleming, [VIDEO] Adam Sandler’s Next Movie Is Western Comedy ‘Ridiculous 6′, Deadline, 25 ottobre 2012. URL consultato l'11 marzo 2015.
  3. ^ Pamela McClintock, Netflix Books Adam Sandler for Four Movies, Hollywood Reporter, 1º ottobre 2014. URL consultato l'11 marzo 2015.
  4. ^ Pamela McClintock, Warner Bros. No Longer in Talks to Make Adam Sandler's 'The Ridiculous Six' (Exclusive), Hollywood Reporter, 7 ottobre 2014. URL consultato l'11 marzo 2015.
  5. ^ a b Jeff Sneider, Adam Sandler's First Netflix Movie 'Ridiculous 6' Casts Taylor Lautner, Blake Shelton, More (Exclusive), Thewrap.com, 26 gennaio 2015. URL consultato l'11 marzo 2015.
  6. ^ 'Ridiculous Six', starring Adam Sandler and Taylor Lautner, filming in Santa Fe, On Location Vacations. URL consultato l'11 marzo 2015.
  7. ^ Jeff Sneider, 'Lost' Alum Jorge Garcia Joins Adam Sandler, Taylor Lautner in Netflix's 'Ridiculous 6', Thewrap.com, 16 febbraio 2015. URL consultato l'11 marzo 2015.
  8. ^ Vincent Schilling, Native Actors Walk off Set of Adam Sandler Movie After Insults to Women, Elders, Indian Country Today Media Network, 23 aprile 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  9. ^ a b Ethan Sacks, EXCLUSIVE: Native American actor defends Adam Sandler amid 'The Ridiculous 6' controversy, New York Daily News, 4 maggio 2015. URL consultato il 10 maggio 2015.
  10. ^ Adam Sandler film The Ridiculous Six in racism row as Native Americans quit set, The Guardian, 23 aprile 2015. URL consultato il 24 aprile 2015.
  11. ^ Krishnadev Calamur, Native American actors walk off set of Adam Sandler movie, NPR, 23 aprile 2015. URL consultato il 24 aprile 2015.
  12. ^ Laura Bradley, Adam Sandler is awful, and it's all our fault, su Slate. URL consultato il 26 aprile 2015.
  13. ^ Mike Fleming, Netflix Dates First Feature Film Slate: Elba, Fukunaga, Sandler, Pee-wee & More, Deadline, 14 aprile 2015. URL consultato il 7 luglio 2015.
  14. ^ Template:Full http://variety.com/2016/film/news/adam-sandlers-ridiculous-six-is-making-history-for-netflix-1201673572/[]
  15. ^ The Ridiculous Six (2015), su Rotten Tomatoes. URL consultato il 15 dicembre 2015.
  16. ^ The Ridiculous Six reviews, su Metacritic. URL consultato il 15 dicembre 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema