Apri il menu principale
The Slim Shady LP
ArtistaEminem
Tipo albumStudio
Pubblicazione23 febbraio 1999
Durata59:39
Dischi1
Tracce20
GenereHip hop[1]
Hardcore hip hop[1]
West Coast hip hop[1]
Midwest hip hop[1]
EtichettaInterscope, Aftermath
ProduttoreDr. Dre (anche esec.), Eminem, Bass Brothers, Mel-Man
RegistrazioneThe Mix Room, Burbank
1997-1998
Certificazioni
Dischi d'oroPaesi Bassi Paesi Bassi[2]
(Vendite: 50.000+)
Svizzera Svizzera[3]
(Vendite: 25.000+)
Sudafrica Sudafrica[4]
(Vendite: 20.000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[5]
(Vendite: 70.000+)
Canada Canada (2)[6]
(Vendite: 200.000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[7]
(Vendite: 15.000+)
Regno Unito Regno Unito (3)[8]
(Vendite: 900.000+)
Stati Uniti Stati Uniti (6)[9]
(vendite: 6 000 000+)
Eminem - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(2000)
Singoli
  1. My Name Is
    Pubblicato: 25 gennaio 1999
  2. Just Don't Give a Fuck
    Pubblicato: 12 febbraio 1999
  3. Role Model
    Pubblicato: 26 maggio 1999
  4. Guilty Conscience
    Pubblicato: 8 giugno 1999

The Slim Shady LP è il secondo album (il primo dopo Infinite) del rapper statunitense Eminem, pubblicato il 23 febbraio 1999. È il suo debutto commerciale,[10] pubblicato sotto la etichetta Aftermath di Dr. Dre e sotto la Interscope di Jimmy Iovine. La maggior parte del disco è scritto dalla prospettiva di Slim Shady, alter ego del rapper creato per The Slim Shady EP (1997). I testi sono principalmente noti per il frequente uso di turpiloquio e per il contenuto violento.

L'album ottiene un successo commerciale e di critica. Gli autori musicali elogiano l'artista per il suo stile lirico unico e l'album debutta al secondo posto della Billboard 200 dietro a FanMail dei TLC, vendendo 283.000 copie fisiche nella prima settimana. Just Don't Give a Fuck è l'unico singolo underground estratto dal disco, mentre My Name Is è il primo singolo ad aver successo in tutto il mondo. Certificato quattro volte disco di platino dalla RIAA, al 2016 ha venduto oltre 18 milioni di copie in tutto il mondo.[11][12] The Slim Shady LP è premiato con il Grammy 2000 per il miglior album rap. Nel 2003, la rivista Rolling Stone lo ha incluso al numero 273 della sua lista dei 500 migliori album di sempre.[13]

The Slim Shady LP è il disco che gli fa svoltare la carriera: non solo da rapper underground Eminem approda alla fama mondiale, la Interscope Records gli concede una propria etichetta, la Shady Records, e gli paga le spese per un lungo tour a sostegno dell'album. Nell'estate del 1999 prende parte al Vans Warped Tour, tuttavia il successo e il contenuto del disco lo portano a essere ritenuto una figura altamente controversa, un personaggio percepito come misogino e una cattiva influenza per la gioventù americana.

Indice

RicezioneModifica

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic      [1]
Chicago Sun-Times     [14]
Entertainment Weekly C+[15]
Los Angeles Times     [16]
Melody Maker      [17]
NME      [18]
Rolling Stone      [19]
The Rolling Stone Album Guide      [20]
Spin           [21]
Robert Christgau A−[22]
IGN      [23]
RapReviews           [24]

Ritenuto un capolavoro hip-hop[1] e uno dei migliori album del genere di tutti i tempi,[1] pur prendendo le distanze dal rap tradizionale,[25] il disco riporta il genere al suo originario suono irriverente,[15][26] grezzo e grintoso,[25] venendo accolto in maniera generalmente positiva dai critici musicali:[26] l'album «shocca il mondo»,[1][27] abituato da anni ad ascoltare la musica rap, ma non abituato ad ascoltare Eminem,[28] di conseguenza non riuscendo a comprendere quando è serio e quando scherza.[1][28] Gli addetti ai lavori si soffermano sui contenuti violenti e misogini del disco, talvolta criticandoli positivamente.[1][29][23][15][30][25][16][22][26]

Secondo Nathan Rabin per The A.V. Club, «la presenza di Dr. Dre all'interno dell'album dà un livello di immediata credibilità hardcore al rapper».[29] Il debutto commerciale di Eminem rappresenta, sempre secondo Rabin, «qualcosa di diverso in quel mondo hip hop sempre più prevedibile.»[29]

L'autore musicale di Complex Insanul Ahmend afferma che The Slim Shady LP è «al tempo stesso sia divertente sia terrificante» perché non sappiamo mai chi stia narrando le vicende:[28] Eminem vive da qualche parte tra Marshall Mathers e Slim Shady,[28] motivo per cui il disco è catalogabile sia nell'horrorcore[23][15] sia nel comedy rap.[15][22][19][26][24][25] Eminem riscopre una fetta di «giovani adolescenti ribelli [...] che esprimono la propria rabbia in questo disco»:[25][22] il successo mainstream del rapper di Detroit è inizialmente visto come «una moda che non sarebbe durata troppo a lungo».[25]

Molte tracce ricevono critiche negative a causa del loro contenuto violento o misogino, in particolare la traccia '97 Bonnie & Clyde,[1][15][26] nella quale il rapper narra il viaggio in auto con sua figlia verso un lago dove poi Eminem scarica il cadavere della madre della bambina, riposto fino ad allora nel bagagliaio.[1][15][26] La copertina dell'album riprende questa immagine.[26]

RiconoscimentiModifica

Nel 2003 Rolling Stone inserisce l'album al numero 275 nella propria lista dei 500 migliori album di sempre.[31][32] Ai Grammy Awards 2000, l'album vince il premio come miglior album rap, mentre My Name Is vince il premio come miglior performance rap solista.[33] Complex classifica il brano Ken Kaniff al quindicesimo posto tra le «50 migliori skit hip-hop», mentre l'interludio iniziale Public Service Announcement è inserito al cinquantesimo posto nella medesima lista.[34] Nel 2015, About.com lo inserisce alla posizione 76 nella sua lista dei «100 migliori album hip-hop di sempre».[35]

TracceModifica

  1. Public Service Announcement – 0:33
  2. My Name Is – 4:28 – Dr. Dre
  3. Guilty Conscience (featuring Dr. Dre) – 3:19 – Dr. Dre, Eminem (co-prod.)
  4. Brain Damage – 3:46 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  5. Paul – 0:15
  6. If I Had – 4:05 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  7. '97 Bonnie & Clyde – 5:16 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  8. Bitch – 0:19
  9. Role Model – 3:25 – Dr. Dre, Mel-Man
  10. Lounge – 0:46
  11. My Fault – 4:01 – Bass Brothers, Eminem
  12. Ken Kaniff – 1:16
  13. Cum on Everybody (featuring Dina Rae) – 3:39 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  14. Rock Bottom – 3:34 – Bass Brothers
  15. Just Don't Give a Fuck – 4:02 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  16. Soap – 0:34
  17. As the World Turns – 4:25 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  18. I'm Shady – 3:31 – Bass Brothers, Eminem (co-prod.)
  19. Bad Meets Evil (featuring Royce da 5'9") – 4:13 – Bass Brothers, Eminem
  20. Still Don't Give a Fuck – 4:12 – Bass Brothers, Eminem

FormazioneModifica

  • Eminem - rapping
  • Richard Huredia - voce narrante (traccia 3)
  • Kristie Abete - voce addizionale (traccia 6)
  • Mel-Man - programmazione batteria (traccia 4)
  • DJ Head - programmazione batteria (tracce 6-7)
  • Denaun Potter - programmazione batteria (traccia 15)
  • DJ Len Swann - scratches (traccia 7)
  • Kid Rock - scratches (traccia 15)

ClassificheModifica

Classifiche di fine annoModifica

Classifica (2000) Posizione
massima
Stati Uniti[42] 54
US Top R&B/Hip-Hop Albums[43] 64

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l (EN) The Slim Shady LP, allmusic.com.
  2. ^ NVPI, de branchevereniging van de entertainmentindustrie - Goud/Platina
  3. ^ http://www.swisscharts.com/search_certifications.asp?search=Eminem+The+Slim+Shady+LP
  4. ^ Eminem heading to South Africa for two shows - Times LIVE
  5. ^ http://www.aria.com.au/pages/aria-charts-accreditations-albums-2003.htm
  6. ^ http://musiccanada.com/gold-platinum/?fwp_gp_search=%22Slim+Shady%22%20%22Eminem%22
  7. ^ http://www.nzmusicawards.co.nz/rianz/oldchart.asp?chartNum=1230&chartKind=A[collegamento interrotto]
  8. ^ Certified Awards
  9. ^ (EN) Eminem, The Slim Shady LP – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  10. ^ (EN) Gil Kaufman, Best Of '99: Eminem Pulls No Punches On Major-Label Debut Album, MTV News, 9 febbraio 1999. URL consultato il 25 maggio 2017.
  11. ^ (EN) Biggest selling artist of the 21st century, A Medium Corporation, 2 febbraio 2016. URL consultato il 25 settembre 2018.
  12. ^ (EN) HipHopDX, Power Brokers: 9 Of Hip Hop's Most Powerful Emcees Turned A&Rs, su hiphopdx.com. URL consultato il 5 settembre 2015.
  13. ^ (EN) 500 Greatest Albums of All Time - Eminem, 'The Slim Shady LP', su Rolling Stone (archiviato il 10 maggio 2015).
  14. ^ (EN) Kyra Kyles, Eminem, 'The Slim Shady LP' (Aftermath/Interscope), in Chicago Sun-Times, 14 marzo 1999. URL consultato il 17 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2017).
  15. ^ a b c d e f g (EN) David Browne, The Slim Shady LP, in Entertainment Weekly, 12 marzo 1999. URL consultato il 16 febbraio 2012 (archiviato il 3 aprile 2015).
  16. ^ a b (EN) Soren Baker, Eminem 'Slim Shady LP' Aftermath / Interscope, in Los Angeles Times, 21 febbraio 1999. URL consultato il 15 giugno 2011 (archiviato l'11 marzo 2011).
  17. ^ (EN) Eminem: The Slim Shady LP, in Melody Maker, 1º maggio 1999, p. 36.
  18. ^ (EN) Steven Wells, Eminem – The Slim Shady LP, in NME, 13 aprile 1999. URL consultato il 19 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2000).
  19. ^ a b (EN) Rob Sheffield, The Slim Shady LP, in Rolling Stone, 1º aprile 1999. URL consultato il 5 febbraio 2012 (archiviato il 31 marzo 2012).
  20. ^ (EN) Christian Hoard, Eminem, in Nathan Brackett e Christian Hoard (a cura di), The New Rolling Stone Album Guide, 4th, Simon & Schuster, 2004, pp. 276–77, ISBN 0-7432-0169-8.
  21. ^ (EN) Mike Rubin, Eminem: The Slim Shady LP, in Spin, vol. 15, nº 5, May 1999, p. 148. URL consultato il 19 febbraio 2016 (archiviato il 13 settembre 2017).
  22. ^ a b c d (EN) Eminem, robertchristgau.com.
  23. ^ a b c (EN) Eminem - The Slim Shady LP, ign.com.
  24. ^ a b (EN) The Slim Shady LP, rapreviews.com.
  25. ^ a b c d e f (EN) Eminem - The Slim Shady LP, sputnikmusic.com.
  26. ^ a b c d e f g (EN) Eminem "The Slim Shady LP" In Review: 15-Year Anniversary, hiphopdx.com.
  27. ^ (EN) TODAY IN HIP HOP HISTORY: EMINEM RELEASES HIS THIRD ALBUM ‘THE MARSHALL MATHERS LP’ 18 YEARS AGO, thesource.com.
  28. ^ a b c d (EN) Complex Classics: A Look Back At Eminem's "The Slim Shady LP", complex.com.
  29. ^ a b c (EN) Eminem - The Slim Shady LP, music.avclub.com.
  30. ^ (EN) Eminem, pitchfork.com.
  31. ^ (EN) 500 Greatest Albums: The Slim Shady LP - Eminem, in Rolling Stone, Jann Wenner. URL consultato il 16 febbraio 2012 (archiviato il 12 gennaio 2012).
  32. ^ (EN) 100 Best Albums of the '90s: Eminem - The Slim Shady LP, in Rolling Stone, Jann Wenner. URL consultato il 16 febbraio 2012 (archiviato il 20 febbraio 2012).
  33. ^ (EN) Evan Serpick, Eminem - Biography, in Rolling Stone, Jann Wenner. URL consultato il 10 marzo 2012 (archiviato il 29 aprile 2012).
  34. ^ (EN) Gabriel Alvarez, The 50 Greatest Hip-Hop Skits - Eminem "Ken Kaniff", in Complex, Complex Media, 6 dicembre 2011. URL consultato l'11 marzo 2012 (archiviato il 3 novembre 2012).
  35. ^ (EN) Henry Adaso, 100 best hip hop albums, su About.com. URL consultato il 1º maggio 2016 (archiviato il 28 aprile 2016).
  36. ^ a b c d e f g h i j (EN) The Slim Shady LP, lescharts.com.
  37. ^ (EN) Canadian Albums, billboard.com.
  38. ^ (EN) Albums Chart 2000-07-30, officialcharts.com.
  39. ^ (EN) R&B Albums Chart 1999-04-18, officialcharts.com.
  40. ^ (EN) Billboard 200, Billboard.com.
  41. ^ (EN) Top R&B/Hip-Hop Albums, Billboard.com.
  42. ^ (EN) Year End 2000 Charts Billboard 200 Albums, Billboard.com.
  43. ^ (EN) Year End 2000 Top R&B/Hip-Hop Albums, Billboard.com.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hip hop: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hip hop