The Wheels of Chance

The Wheels of Chance
Altri titoliThe Wheels of Chance – A Holiday Adventure
Image taken from page 41 of 'The Wheels of Chance. A holiday adventure, etc' (11238458465).jpg
AutoreH. G. Wells
1ª ed. originale1896
GenereRomanzo
SottogenereCommedia, comico
Lingua originaleinglese
AmbientazioneInghilterra, XIX secolo
ProtagonistiMr. Hoopdriver
Altri personaggiJessie Milton, Bechamel, la matrigna di Jessie Milton

The Wheels of Chance (letteralmente: "Le ruote del caso") è un libro comico di H. G. Wells pubblicato per la prima volta nel Regno Unito nel 1896, e mai tradotto in italiano.

Copertina del libro nella sua prima edizione

Si tratta del terzo romanzo scritto da Wells, ma il secondo da lui pubblicato[1].

ContestoModifica

Il romanzo descrive molto bene i cambiamenti che l'avvento del ciclismo e della bicicletta sta provocando nella società inglese, (le automobili non erano ancora diffuse) ora infatti, anche la classe degli operai e dei modesti lavoratori può permettersi di compiere grandi distanze[1][2][3].

TramaModifica

Il protagonista del romanzo è un tale Mr. Hoopdriver, piccolo mercante di stoffe, che durante i suoi pochi giorni di vacanza, decide di visitare in bicicletta la costa meridionale dell'Inghilterra. Durante il tragitto incontra più volte una ragazza anche lei in bicicletta di 17 anni, Jessie Milton; scappata dalla matrigna a Surbiton. Dall'incontro nasce nel protagonista il desiderio di migliorare se stesso e la sua condizione nella società inglese. Altro personaggio importante nel racconto è il signor Bechamel, uomo anziano che vuole sedurre Jessie Milton, dal quale il protagonista trarrà in salvo quest'ultima, seppure quasi inconsapevolmente.[2][4][5]

AmbientazioneModifica

Nel romanzo si citano numerose località come Ripley, Cobham, Guildford, Haslemere, Godalming, Milford, Midhurst, Chichester, Bognor, Chichester Harbour, Havant, Botley, frazione di Wallenstock, Blandford, Ringwood.[5]

Diritti d'autoreModifica

In Italia, il libro è consultabile liberamente in lingua inglese, poiché i diritti dell'autore sono scaduti nel 2017, 70 anni dopo la morte, avvenuta nel 1946.[6]

FilmModifica

Dal libro è stato tratto un film: The Wheels of Chance del 1922, di Harold M. Shaw, con George K. Arthur, Olwen Roose e Gordon Parker. Il paese di produzione è il Regno Unito.[7][8]

NoteModifica

  1. ^ a b The Wheels of Chance, su notanothercyclingforum.net. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  2. ^ a b "The Wheels of Chance," H. G. Wells's Cycling Romance, su www.victorianweb.org. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) The Wheels Of Chance By H.G. Wells | Books, su scottstoll.com, 2016-03-06EST09:00:10-05:00. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  4. ^ The Wheels of Chance; a Bicycling Idyll, by H.G. Wells, su www.gutenberg.org. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  5. ^ a b The Wheels of Chance (PDF), su holybooks-lichtenbergpress.netdna-ssl.com.
  6. ^ Le opere che hanno perso il copyright nel 2017, su Il Post, 1º gennaio 2017. URL consultato il 24 gennaio 2021.
  7. ^ BFI | Film & TV Database | The WHEELS OF CHANCE (1922), su web.archive.org, 16 gennaio 2009. URL consultato il 24 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2009).
  8. ^ BFI | Film & TV Database | The WHEELS OF CHANCE (1922), su web.archive.org, 16 gennaio 2009. URL consultato il 24 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 16 gennaio 2009).

Altri progettiModifica