Theodor-Heuss-Platz

piazza di Berlino
Theodor-Heuss-Platz
Berlin Th-Heuss-Platz UAV 04-2017 img2.jpg
Nomi precedentiReichskanzlerplatz
Adolf-Hitler-Platz
Localizzazione
StatoGermania Germania
CittàBerlino
DistrettoCharlottenburg-Wilmersdorf
QuartiereWestend
Informazioni generali
Tipopiazza
Intitolazionea Theodor Heuss
Mappa

Coordinate: 52°30′33.84″N 13°16′22.08″E / 52.5094°N 13.2728°E52.5094; 13.2728

Il Theodor-Heuss-Platz (letteralmente: "piazza Theodor Heuss") è una piazza della città tedesca di Berlino, posta nel quartiere del Westend.

Intitolata a Theodor Heuss, primo presidente della Repubblica Federale di Germania, costituisce un importante nodo di traffico lungo l'asse est-ovest della capitale tedesca.

StoriaModifica

La piazza, in origine denominata Reichskanzlerplatz ("piazza del Cancelliere del Reich"), venne creata dal 1904 al 1908, come piazza ornamentale all'interno del nuovo quartiere-giardino del Westend, all'epoca parte della città di Charlottenburg.

Il 29 marzo 1908, alla presenza dell'imperatore Guglielmo, venne inaugurata la stazione della metropolitana.

Nel 1933, poco dopo l'instaurazione della dittatura nazionalsocialista, la piazza venne ribattezzata Adolf-Hitler-Platz, tornando nel 1947 al nome originario. In realtà Hitler giudicava orribile questa piazza, deturpata com'era da edifici moderni di stile funzionale. Per questo, dopo il primo viaggio ufficiale in Italia, decise che, nell'ambito della totale ristrutturazione della capitale, venisse intitolata all'alleato Benito Mussolini in segno di amicizia e riconoscenza per aver consentito l'ingresso delle truppe tedesche in Austria. "In questo modo io me ne libererò -affermó il Führer, in presenza dell'architetto Albert Speer- e al tempo stesso renderó al Duce il particolare onore di cedergli proprio la mia piazza, al centro della quale collocheró un monumento a Mussolini, di cui ho disegnato io stesso l'abbozzo" Tali piani non si concretizzarono mai a causa dello scoppio della guerra. [1]

Il 18 dicembre 1963 la piazza assunse il nuovo nome di Theodor-Heuss-Platz, in onore del primo presidente della Repubblica Federale di Germania morto sei giorni prima.

CaratteristicheModifica

La piazza, di forma rettangolare, è caratterizzata da una circolazione rotatoria intorno a un'isola verde centrale, disegnata nel 1985 da Thomas Cordes per conto dell'Ufficio giardini del distretto di Charlottenburg.

L'isola centrale è ornata da diverse opere d'arte:

  • il monumento della Fiamma Eterna, eretto nel 1955 in memoria degli esuli tedeschi;
  • due teste in pietra, opera del 1989 di Rainer Kriester;
  • la fontana monumentale con l'obelisco blu, costruita nel 1995 su disegno di Hella Santarossa.

Edifici notevoliModifica

La piazza è circondata da alcuni edifici notevoli:

NoteModifica

  1. ^ Memorie del Terzo Reich di Albert Speer edizioni Mondadori pag. 138, 139, 140
  2. ^ Lorenzo Spagnoli, Casa della radiodiffusione, in Berlino. XIX e XX secolo, Bologna, Zanichelli, 1993, p. 158, ISBN 88-08-14174-8.
  3. ^ (DE) Martin Wörner, SFB-Fernsehzentrum, in Architekturführer Berlin, 6ª ed., Berlino, Dietrich Reimer Verlag, 2001, p. 179, ISBN 3-496-01211-0.
  4. ^ (DE) Internationales Studienzentrum Berlin ISB, ehem. Edinburgh-House, su berlin.de.
  5. ^ Lorenzo Spagnoli, Deutschlandhaus e Amerikahaus, in Berlino. XIX e XX secolo, Bologna, Zanichelli, 1993, p. 161, ISBN 88-08-14174-8.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36145067045066630996