Apri il menu principale

Thimo, detto il Coraggioso (1010 circa – 9 marzo 1090/1091 o 1100 circa), fu conte di Wettin e Brehna.

BiografiaModifica

Era figlio di Teodorico II di Wettin, margravio della Bassa Lusazia, e Matilde, figlia di Eccardo I di Meissen. Era dunque membro della dinastia Wettin.

Quando suo padre fu ucciso nel 1034, Thimo gli successe nelle contee di Wettin e Brehna. Fu anche vogt della diocesi di Naumburg e del monastero della famiglia Wettin a Gerbstedt.

Nella ribellione sassone del 1073–75 campeggiata da Ottone di Northeim, Thimo combatté contro il re Enrico IV ed entrò in conflitto anche con suo fratello, il vescovo Federico di Münster. Successivamente si avvicinò di nuovo al re e nel 1088 seguì la dieta do Hoftag a Quedlinburg, dove fu deposto il margravio brunonide Egberto II di Meissen.

Thimo è sepolto nel monastero di Niemegk, da lui fondato.Thimo è sepolto al monastero di Niemegk, che lui stesso fondò. È l'antenato diretto in linea patrilineare di Giorgio VI d'Inghilterra e di sua figlia la regina Elisabetta II d'Inghilterra.

L'esatta data di morte di Thimo non è chiara; dato che suo figlio Corrado nacque approssimativamente nel 1098, Thimo non può essere morto molto prima di questa data. In alternativa, alcuni ricercatori sostengono che Thimo fosse in realtà il nonno di Corrado, e che il padre di Corrado fosse un figlio sconosciuto di Thimo con lo stesso nome, facendo dell'anno 1090/1091 - citato in una cronaca - una data di morte congruente. Ad ogni modo, dato che l'esistenza di un "Thimo II" non è attestata in alcun modo, questa tesi è considerata improbabile.

Famiglia e figliModifica

Sposò Ida, figlia di Ottone di Northeim ed ebbero:

Controllo di autoritàVIAF (EN95420047 · GND (DE138794472 · CERL cnp01180084 · WorldCat Identities (EN95420047
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie