Ti chiedo perdono

telenovela argentina
Ti chiedo perdono
Titolo originalePasiones
PaeseArgentina
Anno1987
Formatoserial TV
Generetelenovela
Stagioni1
Puntate166
Durata40 min
Lingua originalespagnolo
Crediti
IdeatoreLigia Lezama
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Prima visione
Prima TV originale
Dal5 aprile 1988
Al25 novembre 1988
Rete televisivaCanal 9
Prima TV in italiano
Dal1990
Rete televisivaOdeon TV

Ti chiedo perdono, nota anche come Pasiones - La nuova storia di Maria, (Pasiones) è una telenovela di produzione argentina in 166 puntate da 40 minuti realizzata nel 1987 con Grecia Colmenares e Raul Taibo. La sigla originale è stata cantata da Silvestre. In Italia la sigla d'apertura è Innamorata senza te, cantata dalla doppiatrice della protagonista, Anna Radici. La sigla di chiusura è Amor mi amor di Nicolas de Angelis.[1]

In Italia è stata trasmessa da Odeon TV, nel 1990 con il titolo Pasiones – La nuova storia di Maria. Nella versione originale la protagonista si chiama Milagros, ma venne modificato in Maria per sfruttare lo straordinario successo ottenuto dalla Colmenares su Odeon TV nella telenovela precedente intitolata appunto Maria.[2]

TramaModifica

La storia è ambientata a Buenos Aires e racconta di Maria, innocente campagnola che si reca in città dopo la morte della madre insieme alla sorella cieca ed alla nipote neonata, figlia di un'altra sorella, coinvolta nel giro della prostituzione. A Buenos Aires incontra Abel che aveva già conosciuto nel suo paesino di campagna quando questi aveva subito un grave incidente: se ne innamora follemente, nonostante la differenza di classe sociale e lo stato civile dell'uomo. Abel infatti è in procinto di sposarsi con Barbara ma dopo il matrimonio capisce di ricambiare Maria (che nel frattempo viene assunta come domestica proprio da Barbara) e di disprezzare invece sua moglie che altri non è che una pazza capace di tutto; la donna infatti terrà legato a sé in maniera morbosa Abel nonostante abbia una storia con un collega, fingerà sulla paternità di suo figlio e si impossesserà del figlio di Maria aiutata da sua madre e dalla madre di Abel (Martina) che mal sopportano la presenza di Maria nelle loro famiglie. Maria dovrà quindi lottare fino alla fine per far valere i propri diritti e vivere un'esistenza felice accanto al suo principe azzurro.

NoteModifica

  1. ^ Ti chiedo perdono/Pasiones, telenovelasmania.it. URL consultato il 1º maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 23 giugno 2012).
  2. ^ Ti chiedo perdono, antoniogenna.net. URL consultato il 1º maggio 2012.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione