Ti ritroverò

film del 1949 diretto da Giacomo Gentilomo
Ti ritroverò
Titolo originaleTi ritroverò
Paese di produzioneItalia
Anno1949
Durata80 min
Dati tecniciB/N
Generespionaggio
RegiaGiacomo Gentilomo
SoggettoGiacomo Gentilomo, Nicola Manzari, Giudo Pala, Alberto Vecchietti
SceneggiaturaGiacomo Gentilomo, Nicola Manzari, Giudo Pala, Aldo Palazzeschi (non accreditato)[1], Alberto Vecchietti
ProduttoreValentino Brosio
Casa di produzioneLux Film
Distribuzione in italianoLux Film
FotografiaAldo Tonti
MontaggioMario Serandrei
MusicheGiovanni Fusco
ScenografiaAlberto Boccianti
Interpreti e personaggi

Ti ritroverò è un film del 1949 diretto da Giacomo Gentilomo. Conosciuto anche con il titolo Tenente Craig mio marito.

TramaModifica

La guerra è finita, il tenente inglese Craig raggiunge la fidanzata Maria nel paesino delle alpi piemontesi dove lei vive ma si ferma solo il tempo necessario per celebrare le nozze, dato che deve raggiungere subito Napoli. Il militare però deve compiere una missione segreta e scompare: il comando inglese nega la sua esistenza ma la moglie disperata continua la sua ricerca con l'aiuto di don Giuseppe giunto dal paese.

Maria è una ragazza povera e orfana, raccolta e allevata da Don Giuseppe, parroco di un piccolo paese del Piemonte. Durante la guerra conosce un ufficiale inglese, George Craig, i due s'innamorano e si sposano. Giunti a Napoli in viaggio di nozze prendono alloggio in una pensione ma la mattina dopo, lo sposo risulta sparito e Maria è sconvolta. Al comando inglese non conoscono alcun ufficiale di nome George Craig.

Maria, vagando disperata per la città, giunta la notte viene arrestata durante una retata di "signorine". Avvertito dalla polizia, Don Giuseppe riesce a farla liberare. I due tornano al comando inglese e questa volta risulta l'esistenza di un ufficiale di nome Craig che però è morto. La realtà è che George, ufficiale addetto all'Intelligence Service, ferito in un conflitto con contrabbandieri, è stato tratto in salvo ma il dovere gli vieta di avvicinare la moglie. Maria con l'aiuto del vecchio parroco non si rassegna e indaga, e dopo varie peripezie i due cadono in mano ai contrabbandieri. George coi suoi arriva a salvarli appena in tempo. Debellati i contrabbandieri, i due sposi tornano al paese dove potranno finalmente vivere felici.[2]

IncassiModifica

Incasso accertato sino a tutto il 31 dicembre 1952 Lit. 107.000.000

NoteModifica

  1. ^ Valentino Brosio, Ritratto segreto di Aldo Palazzeschi, Torino, Daniela Piazza Editore, 1985, p. 182.
  2. ^ Ti ritroverò - Film (1948), su ComingSoon.it. URL consultato il 5 novembre 2020.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema