Tia Carrere

attrice e cantante statunitense

Tia Carrere, pseudonimo di Althea Rae Duhinio Janairo (Honolulu, 2 gennaio 1967), è un'attrice, cantante e modella statunitense.

Tia Carrere
Tia Carrere nel 2009
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
GenerePop rock[1]
Rhythm and blues[1]
Periodo di attività musicale1992 – in attività
Strumentovoce
Album pubblicati3
Studio3
Sito ufficiale

Biografia

modifica

Primi anni

modifica

Tia Carrere nacque a Honolulu, nelle Hawaii, il 2 gennaio 1967 da una famiglia di origini cinesi, filippine e spagnole.[2] Pare che il nome d'arte Tia derivi dalla imperfetta pronuncia da parte della sorella minore Alessandra, che da bambina non riusciva a pronunciare il nome Althea in modo corretto. Fin da bambina tentò la carriera di cantante: così, nel 1985, partecipò alla trasmissione televisiva Star Search, in cui però venne eliminata al primo turno. Delusa, andò a lavorare in una drogheria di Waikiki dove venne casualmente notata dal produttore Mike Greco che la volle con sé. Spinta dai genitori, fece dei provini per avere una parte nel film Aloha Summer, in cui ebbe discreto successo.

Primi successi

modifica

Poco dopo si trasferì a Los Angeles, in California. Dal 1985 al 1987 fu nel cast della soap opera General Hospital, mentre nel 1986 fece una partecipazione straordinaria nel telefilm avventuroso A-Team, nell'ultima puntata della stagione 4. La produzione desiderava inserirla nel cast fisso della stagione 5, ma l'attrice non poté lasciare General Hospital per via del contratto. Grazie alla sua avvenenza non disdegna peraltro il lavoro di modella, che va di pari passo con quello di attrice: dopo alcuni lavori come Resa dei conti a Little Tokyo del 1991 (con Dolph Lundgren e Brandon Lee), nel 1992 arriva Fusi di testa, che rappresenta la sua prima pellicola impegnata: Tia Carrere compare nella commedia nel ruolo di una cantante cantonese di nome Cassandra, di cui si innamora il protagonista interpretato da Mike Myers.

Gli anni novanta

modifica
 
Tia Carrere a Hollywood nel 2009

Dopo una partecipazione al telefilm MacGyver, in cui interpretò un'insegnante di karate, riprese la sua esperienza come cantante: diventò la frontgirl di un gruppo hard rock che proponeva nel repertorio cover dei Black Sabbath e degli AC/DC. Nel 1993 rifiutò un ruolo nella serie TV Baywatch (che andrà a Carmen Electra) per girare il seguito di Fusi di testa, ovvero Fusi di testa 2. Nello stesso anno, insieme a Sean Connery, fu protagonista del noir Sol Levante. Nel mese di novembre del 1992, Tia Carrere sposò Elie Samaha, produttore cinematografico[3] italo-libanese che produrrà alcuni lavori dell'attrice prima del divorzio, avvenuto nel febbraio 2000.[4]

Il gennaio del 1993 vide Tia Carrere sulla copertina della nota rivista Playboy. Sempre nello stesso anno pubblica un disco musicale dal titolo Dream, che però non ebbe gran successo di vendite se non nelle Filippine, in cui fu disco di platino: tale passo falso convinse la statunitense a tornare al cinema. Nel 1994 interpretò il ruolo della terrorista nel film d'azione True Lies (di James Cameron, con Arnold Schwarzenegger e Jamie Lee Curtis). Nel 1995 fu la rapinatrice Gina Walker ne Gli immortali e nel 1996 si cimentò col cinema comico nella parodia Pensieri spericolati (High School High), in cui interpretò la segretaria Victoria Chapell.

Seguirono altri film di cassetta come Kull il conquistatore (1997) e la serie animata Hercules (1998) in cui Tia presta la sua voce, prima di arrivare alla serie TV Relic Hunter (1999), di cui Tia Carrere è protagonista. Il suo personaggio, la professoressa di archeologia Sydney Fox, è una sorta di Indiana Jones al femminile, ma in realtà è ispirato anche al videogioco Tomb Raider e alla sua eroina Lara Croft. Nel 2002 ha prestato la sua voce a Nani, la sorella di Lilo, nel film animato Lilo & Stitch. L'esperienza di doppiaggio, ritenuta positiva, fu confermata un anno dopo in Duck Dodgers, serie animata in cui fu la doppiatrice della bella Regina Marziana Tyr'ahnee.

Gli anni duemila

modifica

Nel gennaio del 2003 fece un altro servizio nuda per Playboy, a distanza di dieci anni dal precedente. Il 30 novembre 2002 ha sposato il fotogiornalista Simon Wakelin. I due hanno avuto una figlia[5] e hanno divorziato nell'agosto del 2010.[6]

Nel 2006 ha partecipato alla versione americana del programma televisivo Ballando con le stelle, classificandosi sesta.

Nell'agosto del 2003 ha ricevuto un'onorificenza dalla presidentessa filippina Gloria Macapagal-Arroyo, che le ha permesso di lavorare a un nuovo album nel suo studio presidenziale. Il suo secondo album esce nelle Hawaii nel giugno 2007 e riscuote un grande successo, grazie anche all'accompagnamento del musicista Daniel Ho. Nel 2009, durante la premiazione del 51-esimo Grammy Award riceve il premio come miglior album di musica contemporanea hawaiiana per l'album `Ikena in collaborazione con Daniel Ho, nel 2010 è finalista con He nani e vince un secondo Grammy nel 2011 per l'album Huana ke aloha. Vive a Los Angeles.

Filmografia

modifica

Televisione

modifica

Doppiatrice

modifica

Videogiochi

modifica

Discografia

modifica
Album in studio
Singoli

Doppiatrici italiane

modifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Tia Carrere è stata doppiata da:

Da doppiatrice è sostituita da:

Riconoscimenti

modifica
  1. ^ a b (EN) Tia Carrere, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 1º dicembre 2019.  
  2. ^ Barbara Vancheri, From 'Wayne's World' to 'Sun', in Pittsburgh Post-Gazette, Pennsylvania, 6 agosto 1993. URL consultato il 4 ottobre 2017. Ospitato su The Hutchinson News.
  3. ^ (EN) James Brady, In Step with Tia Carrere, in Parade, Toledo Blade, 4 giugno 1995, p. 26. URL consultato il 20 agosto 2010.
  4. ^ (EN) Tia Carrere Gives Birth to Baby Girl, su People. URL consultato il 28 febbraio 2015.
  5. ^ (EN) Tia Carrere Files For Divorce, su TMZ. URL consultato il 2 aprile 2010.
  6. ^ (EN) 'Wayne's' star finalizes divorce, in Toronto Sun, 19 agosto 2010. URL consultato il 20 agosto 2010.
  7. ^ Dai titoli di coda di Tom & Jerry: Operazione spionaggio.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN85738146 · ISNI (EN0000 0000 7823 8845 · Europeana agent/base/148930 · LCCN (ENno96000899 · GND (DE134766660 · BNE (ESXX1288345 (data) · BNF (FRcb13957336p (data) · J9U (ENHE987007330140305171 · CONOR.SI (SL119019107