Apri il menu principale

Tiberio Sergardi

politico italiano
Tiberio Sergardi
Busto Senatore Tiberio Sergardi-opera di Tito Sarrocchi.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 16 marzo 1879 –
12 febbraio 1886
Legislature dalla XIII

Deputato del Regno di Sardegna
Legislature dalla VII

Deputato del Regno d'Italia
Legislature VIII, XI

Gonfaloniere di Siena
Durata mandato 1859 –
1861
Predecessore Celso Bargagli Petrucci
Successore Bernardo Tolomei

Sindaco di Siena
Durata mandato 1866 –
1867
Predecessore Bernardo Tolomei
Successore Bernardo Tolomei

Dati generali
Tendenza politica Sinistra indipendente
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Avvocato

Tiberio Sergardi (Castello di Fosini, 1º dicembre 1816Siena, 12 febbraio 1886) è stato un patriota e politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Di famiglia patrizia senese, nato al castello di Fosini (Radicondoli), da Lorenzo e Diomira Ricciarelli, patrizia volterrana, si sposò con Ottavia Setti ed ebbe due figli, Achille, morto prematuramente all’età di 15 anni e Maria Lavinia, sposatasi con il Gr. Uff. Nobile Adolfo Fineschi, Tenente Generale R.E.

Studiò legge ed esercitò la professione di avvocato. Aderito alla Giovine Italia, venne costretto temporaneamente a lasciare le terre del Granducato di Toscana per recarsi anche a Milano, ove al Teatro alla Scala conobbe la sua futura consorte, Ottavia Setti. Fu membro dell’Assemblea dei Rappresentanti (Toscana) 1859-60; Gonfaloniere di Siena 1859-61 al momento dell'unificazione del Regno.[1]

Sindaco di Siena 1866-67; a lungo membro del Consiglio municipale, di quello provinciale e anche Presidente di quest’ultimo 1884-86. Fu più volte membro della Deputazione del Monte dei Paschi di Siena e Presidente della stessa Deputazione 1878.

Fu più volte deputato al Parlamento Nazionale, a Torino, Firenze e Roma, per i Collegi di Radicondoli, Montalcino e Siena.

S.M. Umberto I, lo nominò Senatore del Regno d'Italia il 16 Marzo 1879.[2] Fu membro dell’Accademia dei Fisiocritici, ed appartenne alla Massoneria.[3]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Luciano Vinciarelli, I CONSIGLIERI COMUNALI A SIENA NEGLI ANNI DELLA DESTRA STORICA 1865 - 1876, pagg. 173-175, Murena Editrice
  • DIZIONARIO DEL LIBERALISMO ITALIANO - Tomo II - Edizioni Rubettino 2015

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie