Tiger Electronics

azienda di giocattoli statunitense
Tiger Electronics
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione15 giugno 1978
Fondata daRandy Rissman, Roger Shiffman
Sede principaleVernon Hills
GruppoHasbro
SettoreGiocattoli
Prodotti

Tiger Electronics è stata un'azienda di giocattoli statunitense sussidiaria di Hasbro, nota per i pupazzi interattivi Furby, per i giochi elettronici portatili e per l'insuccesso commerciale della sua console portatile, il Game.com.

Essa è da non confondere con Tiger Direct, la catena di negozi di elettronica statunitense, e con Tiger Holdings, l'azienda europea sussidiaria di Tiger Telematics e produttrice del Gizmondo.

StoriaModifica

L'azienda fu fondata da Randy Rissman e Roger Shiffman nel 1978. I primi prodotti furono dei fonografi economici, ma presto la produzione si spostò verso i giochi elettronici portatili e giocattoli educativi. Semplici giochi elettronici come Bowling ebbero un grande successo di pubblico, e ben presto i loro giochi elettronici si arricchirono di licenze da film, da cartoni animati o da videogiochi come rispettivamente RoboCop, Batman e Street Fighter.

Negli anni novanta uno dei suoi più grandi successi fu il registratore cambia-voce Talkboy (usato nel film del 1992 Mamma ho riperso l'aereo), seguito dal Brain Warp. Negli stessi anni produceva su licenza anche i Lazer Tag, uno dei più noti set da gioco per battaglie con pistole elettroniche. L'azienda nel corso degli anni ha anche prodotto due console portatili: la prima, l'R-Zone, consiste in un caschetto indossabile dotato di schermo monoculare e joypad, la seconda è il Game.com. Negli ultimi anni ha ottenuto la licenza da Nintendo di creare una riproduzione reale e funzionante del Pokédex, l'apparecchio usato nella serie di videogiochi Pokémon per identificare le varie creature.

La Tiger Electronics è entrata a far parte della Hasbro dal 1998. La Hasbro, dapprima diffidente dai giocattoli ad alto contenuto tecnologico, fu poi molto interessata nello sviluppo del Furby. Col supporto della Hasbro, la Tiger fu in grado di "volare" tra gli stadi del processo di sviluppo, portando il Furby sugli scaffali entro l'estate del 1998, durante la quale ebbe un successo strepitoso: Giocattolo IT delle stagioni 1998 e 1999.

La Tiger è stata altresì l'artefice della linea Giga Pets, "cuccioli elettronici" palmari nati per competere con i Tamagotchi. L'aziende da allora è diventata uno tra i produttori più affermati di giocattoli elettronici, e fu scelta per produrre giocattoli basati su un vasto insieme di licenze, tra cui: Star Wars, Winnie the Pooh, Franklin the Turtle, NeoPets, La ruota della fortuna e molte altre.

Nel 2000 ottenne la licenza di produrre una gamma di articoli elettronici con il logo Yahoo!, tra cui fotocamere digitali, webcam e un "Hit Downloader", che rendeva la musica presente su internet (MP3, ecc.) accessibile attraverso i vari "Hit Clip" player della Tiger.

Il continuo sviluppo della tecnologia del Furby ha condotto all'uscita della linea FurReal nel 2003.

Giochi elettronici portatiliModifica

Segue una lista approssimativa di tutti i giochi elettronici portatili della Tiger, spesso costituiti da uno schermo LCD e pochi pulsanti. Buona parte di essi sono basati con licenza su opere in voga, e questa fu una probabile causa del loro successo, insieme al basso costo che avevano rispetto a una vera console come il Game Boy. Molti giochi sono basati ad esempio su film di successo o quiz televisivi; altri sono trasposizioni di videogiochi veri e propri, nei limiti delle molto modeste capacità di questi apparecchi[1]. Gli eventuali collegamenti seguenti si riferiscono alle opere sulle quali i giochi sono basati.

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Complete History and List of Tiger Electronics Handheld Games, su geekyhobbies.com, 14 gennaio 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende