Tijana Bošković

pallavolista serba

Tijana Bošković (Trebigne, 8 marzo 1997) è una pallavolista bosniaca naturalizzata serba, opposto dell'Eczacıbaşı.

Tijana Bošković
Bošković all'Eczacıbaşı nel 2016
Nazionalità Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Bandiera della Serbia Serbia
Altezza 193 cm
Peso 82 kg
Pallavolo
Ruolo Opposto
Squadra Eczacıbaşı
Carriera
Squadre di club
2010-2011Hercegovac
2011-2013Vizura
2013-2014Partizan
2014-2015Vizura
2015-Eczacıbaşı
Nazionale
2013Bandiera della Serbia Serbia U-18
2014Bandiera della Serbia Serbia U-19
2013-2015Bandiera della Serbia Serbia U-20
2013-Bandiera della Serbia Serbia
Palmarès
 Giochi olimpici
Argento Rio de Janeiro 2016
Bronzo Tokyo 2020
 Campionato mondiale
Oro Giappone 2018
Oro Paesi Bassi e Polonia 2022
 Campionato europeo
Bronzo Paesi Bassi e Belgio 2015
Oro Azerbaigian e Georgia 2017
Oro Turchia, Polonia, Slovacchia e Ungheria 2019
Argento Serbia, Croazia, Romania e Bulgaria 2021
Argento Belgio, Italia, Estonia e Germania 2023
 World Grand Prix
Bronzo Nanchino 2017
 Coppa del Mondo
Argento Giappone 2015
Statistiche aggiornate al 17 dicembre 2023

Carriera modifica

Club modifica

La carriera di Tijana Bošković, sorella minore della pallavolista Dajana Bošković[1], inizia nel 2010 nel club del Hercegovac: nella stagione 2011-12 fa il suo esordio nella pallavolo professionistica nella Superliga serba ingaggiata dal Vizura.

Nel campionato 2013-14, in seguito alla fusione del suo club con il Partizan, difende i colori di quest'ultimo, aggiudicandosi la Supercoppa serba e lo scudetto, ma già nel campionato seguente, conclusi gli effetti dell'accordo tra i due club, torna a vestire la maglia del Vizura, conquistando la Supercoppa serba, la Coppa di Serbia e lo scudetto.

Nella stagione 2015-16 si trasferisce in Turchia vestendo la maglia dell'Eczacıbaşı, con il quale vince il campionato mondiale per club 2016 insignita del premio di MVP della manifestazione, due edizioni della Coppa CEV[2] (premiata come miglior giocatrice nel 2017-18), tre Supercoppe turche (impreziosite dai riconoscimenti di miglior giocatrice nell'edizione 2019 e 2020) e la Coppa di Turchia 2018-19, insignita nuovamente del premio di MVP. Nel 2023 conquista nuovamente il campionato mondiale per club, ottenendo, anche in questa occasione, i premi come miglior giocatrice e miglior opposto della competizione[3].

Nazionale modifica

Oltre a far parte delle nazionali giovanili serbe, con cui vince la medaglia d'oro al campionato europeo Under-19, venendo premiata anche come MVP, dal 2013 ottiene le prime convocazioni nella nazionale maggiore, con la quale vince la medaglia d'argento alla Coppa del Mondo 2015 e quella di bronzo al campionato europeo 2015.

Conquista la medaglia d'argento durante i Giochi della XXXI Olimpiade di Rio de Janeiro. Nel 2017 vince la medaglia di bronzo al World Grand Prix e d'oro al campionato europeo, nel 2018 l'oro al campionato mondiale e nel 2019 l'oro al campionato europeo, venendo premiata nelle ultime tre competizioni come miglior giocatrice.

Nel 2021 conquista la medaglia di bronzo ai Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo[4] e quella d'argento al campionato europeo[5], ottenendo, in entrambi i casi, il riconoscimento come miglior opposto[6][7]. Un anno dopo bissa l'oro al campionato mondiale[8], nuovamente insignita dei premi come miglior giocatrice e miglior opposto[9]. Nel 2023 mette al collo ancora un argento al campionato europeo[10].

Palmarès modifica

Club modifica

2013-14, 2014-15
2014-15
2018-19
2013, 2014
2018, 2019, 2020
2016, 2023
2017-18, 2021-22

Nazionale (competizioni minori) modifica

Premi individuali modifica

Note modifica

  1. ^ (EN) POL W: Bošković moves to Polish league, su worldofvolley.com, 15 settembre 2017. URL consultato il 17 giugno 2018.
  2. ^ (EN) Eczacibasi Istanbul lifts up the #CEVCupW trophy, again after four years, su cev.eu, 22 marzo 2022. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  3. ^ (EN) Tiana Boskovic snatches her second Club Worlds’ MVP award, su en.volleyballworld.com, 17 dicembre 2023. URL consultato il 17 dicembre 2023.
  4. ^ (EN) Bronze Medal Match, su fivb.org, 8 agosto 2021. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  5. ^ (EN) CEV EuroVolley 2021 Women - Gold Medal Match in SRB, su www-old.cev.eu, 4 settembre 2021. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  6. ^ (EN) Larson leads women's Tokyo 2020 Dream Team, su en.volleyballworld.com, 8 agosto 2021. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  7. ^ (EN) EuroVolleyW: All Star Team Revealed after 2 Million Fan Votes, su eurovolley.cev.eu, 9 settembre 2021. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  8. ^ (EN) FIVB Volleyball Women's World Championship Netherlands - Poland 2022 Final 1-2, su fivb.org, 15 ottobre 2022. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  9. ^ (EN) Boskovic earns second World Championship MVP award, su en.volleyballworld.com, 15 ottobre 2022. URL consultato il 16 ottobre 2022.
  10. ^ (EN) CEV EuroVolley 2023 Women Gold Medal Match in BEL, su www-old.cev.eu, 3 settembre 2023. URL consultato il 3 settembre 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica